Zagarolo, Zingaretti inaugura la decima Casa della Salute del Lazio

E’ stata inaugurata a Zagarolo la decima Casa della Salute e: "altre sette saranno inaugurate entro la fine dell’anno - ha assicurato il Presidente della Regione Lazio Nicola  Zingaretti - nello scoprire l’insegna della struttura a Borgo San...

Zagarolo Casa della salute 1

E’ stata inaugurata a Zagarolo la decima Casa della Salute e: "altre sette saranno inaugurate entro la fine dell’anno - ha assicurato il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti - nello scoprire l’insegna della struttura a Borgo San Martino, nell’ex Scuola De Amicis, dove è stata creata un’area accoglienza con sportello prenotazioni (CUP) e ambulatori attrezzati per attività specialistiche".

“La fase di distruzione del settore sanitario del Lazio è finita – ha proseguito il Presidente della Regione Lazio - otto anni fa avevamo un budget per il servizio sanitario di 10 miliardi di Euro e ne spendevamo 12. Il Governo ci impose di arrivare ad un disavanzo zero. Le conseguenze di questo debito insostenibile accumulato sulle nostre spalle furono il blocco assunzioni e il precariato. Siamo arrivati, adesso, ad una curva del disavanzo che sta scendendo ed abbiamo iniziato a trasformare questa Sanità. Nel 2016 abbiamo assunto 450 persone. La fase della ricostruzione ha previsto una sinergia tra le reti ospedaliere ed abbiamo ripreso gli investimenti. Abbiamo sottoscritto l’accordo con i Sindacati per contrattualizzare i precari. Siamo arrivati ad oggi, ad una giornata importante soprattutto per Zagarolo e per chi ha gettato le basi di questa Casa della Salute. Una precisazione: questa Casa della Salute è uguale a quelle che sono sorte e sorgeranno in altri comuni laziali. Questo significa che chi entrerà qui dentro, entrerà a far parte della rete della salute del Lazio”.

Ad accompagnare il presidente Zingaretti il Sen. Bruno Astorre, l’On. Renzo Carella, l’on. Daniele Loedori (Presidente Consiglio regionale Lazio) i presidenti della Commissione Sanità On. Rodolfo Lena e Piero Petrassi, insieme al sindaco di Palestrina Adolfo De Angelis e al direttore del Distretto Dott. Felicetto Angelini (peraltro, sindaco di Artena) insieme allo stato maggiore della Asl con in testa De Salazar.

La Casa della Salute di Zagarolo sarà aperta tutti i giorni, dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 7.30 alle ore 20.00; il Sabato dalle ore 7.30 alle ore 14.00. Avrà solamente 10 posti letto e 16 medici di famiglia a disposizione più il direttore del distretto.

“La Casa della Salute assume un’importanza decisiva per Zagarolo e per l’area castellana e prenestina perché andrà a rispondere alle richieste di servizi sociosanitari di cui il territorio ha bisogno – ha spiegato il Sindaco di Zagarolo, Lorenzo PiazzaiIo metterei l’accento proprio su questo: il territorio. Perché la scommessa vincente per la sanità è investire sul territorio, uscire dal tradizionale approccio dell’ospedale al centro di tutto per passare ad un’idea di sanità orientata sugli stili di vita e l’assistenza di base. Solo in questo modo si passerà ad una sanità sostenibile offrendo un’assistenza migliore ai cittadini e riducendo contestualmente gli accessi impropri al pronto soccorso”.

“Al centro di questa rivoluzione ha spiegato Gabriele Salvi consigliere con delega alla sanità di Zagarolo - la Casa della Salute assume un’importanza decisiva per Zagarolo e per l’area castellana e predestina perché andrà a rispondere alle richieste di servizi sociosanitari di cui il territorio ha bisogno – ha aggiunto il Sindaco di Zagarolo, Lorenzo Piazzai. – Io metterei l’accento proprio su questo: il territorio. Perché la scommessa vincente per la sanità è investire sul territorio, uscire dal tradizionale approccio dell’ospedale al centro di tutto per passare ad un’idea di sanità orientata sugli stili di vita e l’assistenza di base. Solo in questo modo si passerà ad una sanità sostenibile offrendo un’assistenza migliore ai cittadini e riducendocontestualmente gli accessi impropri al pronto soccorso”. “Al centro di questa rivoluzione – ha concluso Gabriele Salvi, consigliere incaricato alla sanità di Zagarolo, –dovrà esserci il “Medico di medicina generale” che sarà il fulcro di questa nuova organizzazione, attivando le unità di cure primarie, gli ambulatori del Sabato e i percorsi diagonistico-terapeutici preferenziali per le malattie croniche. La Casa della Salute inaugurata oggi è senza dubbio un grande passo in avanti in termini di servizi sanitari. Una struttura che diventa di tutti i cittadini del territorio, aprendosi alla comunità castellana e prenestina e trasformandosi anche in un volano economico di non poco conto”.

“Sono davvero molto felice e orgoglioso – ha dichiarato il consigliere regionale, originario di Zagarolo Piero Petrassi – di aver partecipato a questo evento. Si tratta di una struttura pubblica all’avanguardia, una rete sociosanitaria territoriale di cure primarie e di continuità assistenziale, che propone un nuovo concetto di sanità, con o­fferta di servizi più accessibili e meglio organizzati e soprattutto più vicina alle persone. Una vera svolta per i servizi sanitari di Zagarolo”.

La Casa della Salute Zagarolo è al servizio dei comuni di: Zagarolo, Palestrina, San Cesareo, Rocca Di Cave, San Vito Romano, Genazzano, Gallicano nel Lazio, Cave, Capranica, Prenestina e Castel San Pietro Romano. Ospiterà, in un solo luogo, una serie di servizi molto importanti: dal Centro Antiviolenza al Punto Unico Accesso (PUA), dalla Continuità assistenziale (Guardia medica) alla Medicina d'Iniziativa (MMG), dal Centro Prelievi all’ Emergenza Urgenza (Ares 118), dal Consultorio alle vaccinazioni, fino ad una serie di Attività Specialistiche, come Cardiologia, Diabetologia, Endocrinologia, Ginecologia, Odontoiatria/Ortodonzia, Oculistica, Ortopedia, Neurologia, Ambulatorio Infermieristico, FKT (fisiokinesiterapia), Logopedia. Mentre sono in via di attivazione anche la Diagnostica per immagini e soprattutto la Degenza infermieristica.

“Voglio sottolineare in particolare - ha proseguito Petrassi – l’importanza della degenza infermieristica, che risponde ai bisogni di assistenza per le patologie croniche (come ad esempio il diabete o lo scompenso cardiaco), e soprattutto l’apertura di un nuovo Punto di primo intervento, che garantirà in tempi molto veloci una prima stabilizzazione delle situazioni più urgenti prima del trasporto in ospedale. Una struttura di prossimità che sarà quindi punto di riferimento fondamentale per tutto il territorio.”

“Grazie all’azione di Zingaretti e anche all’egregio lavoro del Direttore Salazar - ha concluso il consigliere Petrassi - la Regione Lazio ha avviato un processo di recupero, riqualificazione e rilancio delle sue strutture e adesso, attraverso le Case della Salute come questa di Zagarolo, ci sarà un’unica sede territoriale di riferimento alla quale i cittadini potranno rivolgersi ogni giorno, nel minor tempo possibile, per avere risposte adeguate a ogni singola necessità. Questa è la buona politica delle cose utili e concrete”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giancarlo Flavi (Servizio e foto)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento