Cucina Cassino

Alcol ai ragazzini, il sindaco di Cassino chiude per tre mesi il 'caffè degli Artisti'

L'ordinanza è stata affissa nella serata di sabato dai Carabinieri che nei giorni scorsi, dopo il grave malore che aveva colpito una 13enne ubriaca, avevano denunciato la titolare e avanzato la richiesta di fermo momentaneo dell'attività

Un'ordinanza di chiusura dell'attività per tre mesi è stata emessa dal sindaco di Cassino a carico del 'Caffè degli Artisti', il locale di piazza Labriola che nelle scorse settimane è finito al centro di un'indagine avviata dai carabinieri dopo il grave malore che ha colpito una ragazzina di 13 anni.

In base a quanto ricostruito dai militari della sezione operativa della Compagnia, agli ordini del capitano Giuseppe Scolaro e dal tenente Giovanni Giorgione, l'adolescente arrivata al pronto soccorso del 'Santa Scolastica' in stato di ebbrezza, avrebbe acquistato 'cicchetti' di vodka proprio all'interno del bar. I carabinieri coordinati dalla Procura hanno quindi avviato un'indagine lampo che ha consentito di scoprire che a carico della titolare del locale, una donna di 53 anni residente nella Valle dei Santi, pendeva una denuncia risalente all'ottobre del 2020 e presentata presso il commssariato di Polizia.

In quel caso ad arrivare ubriaca in ospedale era stata una dodicenne. Inoltre, come emerso dai controlli fatti dagli investigatori dell'Arma, negli ultimi mesi sono stati una quindicina i ragazzini che hanno dovuto ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso per abuso di alcol. In questo caso anche se i genitori non hanno formalizzato denuncia, le piccole vittime e i loro amici hanno 'confessato' di aver acquistato l'alcol nel locale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcol ai ragazzini, il sindaco di Cassino chiude per tre mesi il 'caffè degli Artisti'

FrosinoneToday è in caricamento