Economia

Gli operatori del settore agroalimentare del frusinate si formano con una serie di incontri

Il prossimo 1 luglio prende il via il primo seminario di una serie di corsi di formazione per supportare le aziende del territorio. Un servizio frutto del protocollo d’intesa siglato da Informare – Azienda Speciale della Camera di Commercio Frosinone Latina - e dall’Ordine dei Tecnologi Alimentari di Campania e Lazio

Un ciclo di incontri rivolto agli operatori del settore agroalimentare, dalle piccole e grandi imprese ai consulenti, delle province di Frosinone e Latina che prenderà il via con un primo seminario il prossimo 1 luglio. I corsi di formazione rientrano nell’ambito del Protocollo d’intesa sottoscritto lo scorso 7 maggio da Informare, Azienda Speciale Internazionalizzazione Formazione ed Economia del Mare della Camera di Commercio di Frosinone-Latina, e dall’Ordine dei Tecnologi Alimentari di Campania e Lazio (OTACL).

Un accordo finalizzato all’erogazione di un servizio volto a garantire alle imprese il giusto approccio alle tematiche riguardanti la formazione, l’innovazione e lo sviluppo sostenibile. Diffondere le competenze multidisciplinari per garantire il miglioramento continuo della qualità e della sicurezza degli alimenti, nel rispetto delle leggi vigenti, della deontologia professionale e della sostenibilità dei processi produttivi e distributivi; contribuire alla gestione delle attività di ricerca, sviluppo, controllo, sicurezza dei processi e dei prodotti “dal campo alla tavola”, a beneficio delle imprese e degli studenti del territorio. Questi gli interessi principali dai quali è nato l’accordo.

“Il protocollo d’intesa sottoscritto da Informare e Otacl – spiega il presidente dell’Azienda Speciale della Camera di Commercio Frosinone Latina, Luigi Niccolini – E’ volto alla realizzazione di attività di formazione in favore delle imprese delle province di Latina e Frosinone. Il nostro obiettivo è quello di individuare soluzioni progettuali innovative in grado di conseguire maggior qualità, valorizzazione dei prodotti locali, efficienze ed economicità, con particolare riguardo alle politiche di sviluppo e coesione sociale. Senza dimenticare l’assistenza e la consulenza alle imprese. Tra le finalità dell’accordo, anche la promozione della formazione professionale e tecnica, oltre che degli imprenditori, degli aspiranti imprenditori. Per questo dedicheremo ampio spazio agli incontri con gli studenti degli Istituti di istruzione Superiore dei due territori”.

Una particolare attenzione alle imprese sottolineata anche dal Consigliere con delega a Personale, Formazione e Turismo di Informare, Florindo Buffardi: “In stretta sinergia con Otacl abbiamo programmato i primi incontri rivolti alle imprese – evidenzia il vice presidente del Cda -  L’aspettativa è che da questi primi corsi di formazione possano emergere ulteriori esigenze delle imprese dei nostri territori. Noi come Azienda Speciale saremo pronti a coglierle, attivandoci per soddisfarle. Questo è solo il primo di una serie di seminari rivolti alle imprese, nei prossimi mesi saranno toccate altre tematiche in diversi settori con l’obiettivo di far crescere le nostre imprese”.

Per via delle norme di contenimento del Covid-19 in vigore, il primo seminario si terrà online, mentre i successivi, normativa permettendo, si terranno  in presenza nelle sedi di riferimento delle due province.

Il prossimo 1 luglio, dalle 15.00 alle 17.00 l’appuntamento è con “Il Digitale e la Gestione dei processi di Produzione Alimentari”. Il webinar ha la finalità di introdurre gli operatori del settore agroalimentare nel mondo della Digital Trasformation. L’obiettivo è quello di offrire una panoramica delle potenzialità delle applicazioni digitali per la gestione dei processi aziendali.

Interverranno, tra gli altri, Vincenzo Tiscia, Consigliere OTACL; il dottor Pietro Perrella, Tecnologo alimentare e le dottoresse Maria Letizia D’Amato e Antonietta Focone, entrambe nel ruolo di Tecnologo alimentare. Il seminario è gratuito ma, visto il numero limitato di collegamenti a disposizione, gli interessati dovranno comunicare la propria partecipazione via mail ai seguenti indirizzi: f.ceccarelli@informare.camcom.it; segreteria@otacl.it;

“I Tecnologi Alimentari sono molto orgogliosi - commenta il Dott. Salvatore Velotto, Presidente dell'OTACL - di avere siglato una così importante intesa con Informare. Il Tecnologo Alimentare è una professione molto giovane ma ha già segnato un'impronta importante nel settore agro-alimentare; fortissime conoscenze e competenze nelle Tecnologie Alimentari con una propensione all'innovazione ed attenzione per una sana e corretta alimentazione e per l'ambiente. Il protocollo - continua il Dott. Velotto -  è l'evidenza di come lavorando insieme si possano raggiungere grandi risultati offrendo un contributo importante ed attuale alla collettività.”

Prossimi eventi in programma: “Materiali a contatto con gli alimenti”, il 29 luglio e “Produzione delle conserve vegetali”, il 16 settembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli operatori del settore agroalimentare del frusinate si formano con una serie di incontri

FrosinoneToday è in caricamento