menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
giuseppe campione

giuseppe campione

Frosinone, dal 2007 ad oggi, sono nate 400 nuove aziende in agricoltra guidate da giovani under 40

In provincia di Frosinone dal 2007 ad oggi, grazie al vecchio Piano di sviluppo rurale (Psr), sono nate 400 nuove imprese agricole guidate da giovani sotto i 40 anni di età.

In provincia di Frosinone dal 2007 ad oggi, grazie al vecchio Piano di sviluppo rurale (Psr), sono nate 400 nuove imprese agricole guidate da giovani sotto i 40 anni di età. E intanto in Italia, da inizio anno a fine settembre, i giovani lavoratori agricoli fanno registrare un aumento record del 35% rispetto all'anno precedente. Sono i dati di una analisi Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi al secondo trimestre 2015 rispetto allo stesso periodo del 2014. "Si è insediata di fatto - commenta Giuseppe Campione, direttore della Coldiretti di Frosinone - una nuova generazione di contadini, allevatori e pastori che non producono solo qualità, ma fanno crescita economica, generano nuove occasioni di lavoro e contribuiscono alla tutela del territorio e delle risorse ambientali". I dati Istat rilevano come la metà dei giovani che hanno scelto l'agricoltura è laureata, il 59% ha fatto innovazione, ma soprattutto il 74% è orgoglioso della scelta di dedicarsi alla terra. A confermare il forte interesse di ritorno all'agricoltura sono anche i dati sulle iscrizioni scolastiche. "Nel nuovo anno - dice Vinicio Savone, presidente della Coldiretti di Frosinone - si sono iscritti agli istituti tecnici di amministrazione, finanza e marketing 42.000 giovani. Sono stati 46.000 quelli che hanno optato per i settori di enogastronomia e ospitalità alberghiera e 15.000 quelli iscritti alle prime classi degli istituti tecnici e professionali agrari". "I giovani di Frosinone hanno capito per primi che questa provincia per crescere deve puntare sugli assett di distintività come territorio, turismo, cultura, cibo e cucina che garantiscono valore aggiunto nella competizione globale. È chiaro che a loro - conclude Campione - va tutto il nostro sostegno, in termini di assistenza, consulenza e operatività nella start-up. I risultati ottenuti finora sono straordinari. Ora puntiamo a bissare questi numeri, investendo attenzione, ricorse ecompetenze sul nuovo Piano di sviluppo rurale ormai in dirittura d'arrivo e che per i nuovi insediamenti produttivi avviati da giovani agricoltori dovrebbe prevedere finanziamenti fino a 70.000 euro"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento