Roma, Bando INAIL 2016: contributi a fondo perduto per acquisto di trattori e macchine agricole

Con l’Avviso Pubblico inserito nella G.U. del 28 luglio 2016, l’INAIL ha stanziato 45 milioni di euro volti ad incentivare gli investimenti i all’acquisto di trattori e macchine agricole e forestali per il miglioramento   del   rendimento e  della...

Trattore

Con l’Avviso Pubblico inserito nella G.U. del 28 luglio 2016, l’INAIL ha stanziato 45 milioni di euro volti ad incentivare gli investimenti i all’acquisto di trattori e macchine agricole e forestali per il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globale delleaziende agricole.

Obiettivo del Bando ISI-Agricoltura 2016

La finalità del Bando INAIL è quella di incentivare le Aziende agricole all'acquisto o al noleggio con patto di acquisto, di trattori agricoli o forestali o di macchine agricole e forestali, caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti e, in concomitanza, la riduzione del livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

Destinatari Soggetti beneficiari dell’iniziativa, come previsto dalla Legge di Stabilità 2016 (Legge n. 208/2015), sono le microimprese e le piccole imprese, di cui all'Allegato I del Regolamento (UE) n. 702/2014, operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, come definita dall'art. 2, punto (5) del medesimo Regolamento (UE).

Progetti ammessi a contributo Sono ammissibili i progetti di acquisto o noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali o di macchine agricoli e forestali. Le imprese possono presentare una sola domanda in una sola Regione o Provincia autonoma, per un solo asse di finanziamento. I progetti finanziati dal Bando ISI-Agricoltura 2016, in particolare, possono prevedere l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di non più di due beni: un trattore agricolo o forestale più una macchina agricola o forestale dotata o meno di motore proprio, ovvero di una macchina agricola o forestale dotata di motore proprio più una macchina agricola o forestale non dotata di motore proprio, o, infine, di due macchine agricole o forestali non dotate di motore proprio.I termini di realizzazione del progetto finanziato sono di180 giorni nel caso di acquisto diretto dei mezzi agricoli o forestali e di 365 nel caso di noleggio con patto di acquisto.

Risorse finanziarie destinate ai contributi

Lo stanziamento complessivo per l'anno 2016, pari a 45 milioni di euro, viene ripartito nei seguenti due assi di finanziamento differenziati in base ai destinatari:

Asse 1:5 milioni di Euro, riservati agli imprenditori giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria; Asse 2: 40 milioni di Euro, riservati alla generalità delle imprese agricole.

Ammontare del contributo

Sull'importo delle spese ritenute ammissibili sostenute e documentatee' concesso un contributo in conto capitale nella misura del: 50% per i soggetti beneficiari dell'Asse 1; 40% per i soggetti beneficiari dell'Asse 2. Il contributo concesso a fondo perdutoe' calcolato sulle spese sostenute al netto dell'I.V.A. In ogni caso, per ciascuna azienda,il contributo massimo erogabile e' pari a € 60.000,00, il contributo minimo e' pari a € 1.000,00.

La compilazione delle domande potrà avvenire tra il 10 novembre 2016 e il 20 gennaio 2017. La procedura di assegnazione degli incentivi, così come avviene per il Bando ISI, è del tipo valutativa “a sportello” e terrà conto dell’ordine cronologico di presentazione delle domande.

Scadenze

Ai progetti presentati dalle aziende verrà attribuito un punteggio, sulla base di una serie di parametri, la soglia di ammissibilità minima è di 100 punti. Conclusa la fase di compilazione, le aziende che avranno raggiunto o superato questo punteggio potranno inviare la propria domanda attraverso lo sportello informatico. Le date e gli orari dell’apertura e della chiusura dello sportello saranno pubblicati sul portale dell’Istituto a partire dal 30 marzo 2017

Modalita' e tempistiche di presentazione della domanda

La domanda deve essere presentata in modalità telematica con procedura on line e successiva conferma tramite Posta Elettronica Certificata, come specificato negli Avvisi regionali/provinciali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giorgio De Rossi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento