Martedì, 26 Ottobre 2021
Economia Guarcino

Vico  nel Lazio,  presentato il  marchio dell’azienda Olivicola degli Ernici

Il profilo delle torri medievali di Vico nel Lazio, la forma dell’oliva e il colore verde olio. Questi gli elementi vincenti dei marchi presentati al concorso di idee per la creazione dell’immagine dell’azienda Olivicola degli Ernici, indetto in...

Il profilo delle torri medievali di Vico nel Lazio, la forma dell'oliva e il colore verde olio. Questi gli elementi vincenti dei marchi presentati al concorso di idee per la creazione dell'immagine dell'azienda Olivicola degli Ernici, indetto in collaborazione con l'Ordine degli Architetti di Frosinone.

La premiazione degli ideatori del logo Olivicola si è tenuta lo scorso sabato al Palazzo del Governatore di Vico nel Lazio. Un grande successo, già dal primo evento, per l'azienda che promuove l'oro verde ciociaro. "Un olio dalle straordinarie potenzialità, riconosciuto come biologico, che verrà prodotto da questo autunno per essere poi presentato al mercato locale, estero e nelle fiere europee più famose già da dicembre" anticipa Miriam Santoro. La giovane amministratrice delegata dell'azienda olivicola - imprenditore agricolo professionale di 24 anni, con un corso di degustazione di olio alle spalle - ha già le idee chiare, insieme agli altri soci, su come raggiugere i futuri obiettivi. Il progetto Olivicola - nato tre anni fa da un'idea comune del Dott. Antonio Pitocco, l'Arch. Aldo Mastracci, Dott. Stefano Ceccanese e Gianfranco Rossi - parte dalla volontà di valorizzare il territorio di produzione dell'olio extra vergine di oliva e, dopo la chiusura dell'ultimo frantoio di Vico, si pone come intento quello di restituire al paese una posizione di centralità sia per la coltivazione che per la produzione dell'olio. Le olive - destinate alla produzione dagli elevati standard qualitativi - vengono coltivate su 150 ettari di terreno gestiti da Olivicola nel territorio di Vico nel Lazio, Collepardo e Guarcino. Una nuova realtà aziendale che oltre ai terreni in possesso conta diversi ettari in affitto. "Questa è la particolarità più importante" afferma il Dott. Piero Nardoni, funzionario della Reg. Lazio "In una zona olivicola come Vico, dove i terreni sono spesso incolti". Franco Baldassarre, direttore provinciale di Confagricoltura, durante il suo intervento sottolinea come sia difficile per i produttori troppo piccoli emergere in un mercato molto competitivo. Per questo elogia l'iniziativa di Olivicola capace di "fare rete" e di attivare una produzione d'eccellenza, partendo dalla diffusione della "cultura dell'olio" elemento importante per la commercializzazione. Nel progetto presentato, infatti, oltre alla presenza del frantoio, è prevista un'area culturale dedicata a corsi per assaggiatori di olio, manifestazioni gastronomiche, eventi e polo di attrazione per il turismo. Alla nuova iniziativa si sono aggiunti anche gli auguri del sindaco di Vico nel Lazio Claudio Guerriero, dall'Arch. Alessandro Tarquini, vice presidente dell'Ordine e Goffredo Todini, designer membro dell'AIAP.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vico  nel Lazio,  presentato il  marchio dell’azienda Olivicola degli Ernici

FrosinoneToday è in caricamento