Il fagiolo cannellino Dop di Atina grande protagonista al Vinitaly

Un'ulteriore conferma per le eccellenze enogastronomiche del territorio ciociaro

Il Comune di Atina entra nel progetto il  “Cammino del Cibo Roma e Lazio: a food experience” promosso da Unindustria. Il progetto sarà presentato oggi al Vinitaly, vetrina d'eccellenza del nostro Paese per i prodotti enogastronomici. Durante la presentazione ci sarà anche uno show cooking che avrà come protagonista uno dei prodotti caratteristici del Comune di Atina: il cannellino dop.

Un patrimonio da valorizzare

“Questa nuova tappa nella provincia di Frosinone, grazie anche alla partnership tecnica con la Camera di Commercio di Frosinone – dichiara Andrea D’Onofrio vice presidente della sezione Turismo di Unindustria - ci conferma il fatto che siamo ormai tutti consapevoli che esiste un patrimonio enogastronomico del Lazio che necessita di essere valorizzato, perché in realtà si tratta di una risorsa che può dare una spinta importante allo sviluppo del sistema economico della Regione, di cui i territori non possono più permettersi di farne a meno. “Il Cammino del Lazio” è molto di più di un progetto di promozione. Rappresenta in realtà l’occasione per far lavorare in sinergia i Comuni del Lazio e le aziende del settore turistico e alimentare, insieme alla Regione e gli altri Enti pubblici e privati. Se si vuole infatti, riuscire a far percepire ai mercati nazionali e internazionali il valore del sistema agroalimentare e turistico del Lazio, non c’è altra strada che quella di riuscire a far fare sistema a tutti gli attori coinvolti, ciascuno per la sua parte. Questo progetto è stato studiato appositamente come un modello per far questo e il grande interesse che sta riscuotendo è la riprova che sia un’occasione importante per tutti i territori”.

Una vetrina d'eccellenza

“Ringrazio Unindustria per l'opportunità concessa – dichiara  il consigliere delegato alla cultura del Comune di Atina Ivan Filippo Tavolieri a nome dell`Amministrazione comunale di Atina - Vinitaly è una vetrina importantissima per un territorio come il nostro, forse poco conosciuto ma dalle infinite potenzialità. Atina e la Valle di Comino più in generale, in questi ultimi anni stanno conoscendo un fermento e una vivacità del tutto nuovi. I prodotti d'eccellenza del comparto enogastronomico iniziano ad essere scoperti ed apprezzati dal grande pubblico e questo non può che riempirci di orgoglio, tanto si è lavorato in tal senso ma tanto ancora occorre fare con immutata  grinta e passione. Il Fagiolo cannellino Dop di Atina, il vino Cabernet Doc, il Semillon Doc sono solo alcune tra le peculiarità di questa terra, e progetti come quello del "Cammino del Cibo - Roma & Lazio: a food experience" sono per noi un importante veicolo di promozione. L'attaccamento alle proprie radici, l'attenzione ai prodotti di qualità, la cura nella loro preparazione e la ricerca dell'eccellenza sono tratti distintivi del nostro territorio e dei suoi abitanti ed è proprio attraverso iniziative di questo genere che ci auguriamo di trasmettere questi valori alla collettività e, perché no, la voglia di scoprire i nostri meravigliosi tesori da vicino".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Promuovere le risorse e le ricchezze della Ciociaria

“Il Cammino dei Cibo promosso da Unindustria è un progetto che si sposa benissimo con la valorizzazione dei Cammini turistici e di Fede del territorio ciociaro, l’iniziativa che la Camera di Commercio di Frosinone ha intrapreso da qualche anno a questa parte – sottolinea il Presidente dell’Ente Camerale Marcello Pigliacelli – per promuovere le risorse e le ricchezze della Ciociaria. Nella nostra visione strategica dello sviluppo turistico, i Cammini, emblema dello slow tourism, rappresentano uno strumento eccezionale per la scoperta del territorio, ricco di bellezze naturali, artistiche, storiche. Ricco di eccellenze dell’enogastronomia come il Fagiolo Cannellino Dop di Atina, che orgogliosamente quest’anno arriva al Vinitaly grazie ad un’azione sinergica tra Enti e Comuni. Buon cibo, Storia, Fede e la proverbiale ospitalità dei ciociari sono la nostra offerta turistica integrata da presentare al mercato nazionale ed internazionale”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento