Carpineto, Andrea Rivera in "Solo come un cane"

Il  29 agosto alle ore 22.00 in Piazza Regina Margherita il comico Andrea Rivera porterà in scena il suo spettacolo "Solo come un cane".

Il nuovo spettacolo si concentra sull' uomo di oggi attraverso innumerevoli giochi di parole e canzoni divertenti e riflessive. Il monologo ormai famoso delle medicine " ..a Voltaren mi dicono sii Fluifort..." e' una testimonianza comica sull'abuso che ne facciamo cercando di capire se " stare con una Catalana che era una crema e poi dice: son zuppa inglese ..ma come non eri pan di spagna? ...." sia cosi' dolce o ti riduce poi a fumare una sigaretta che ammette: " tu non mi Merit...io no ti Benson piu'...m'hai Rothmans le Pall mall.." per poi annegare nell'alcool..." una Vodka Cherry solo te....pensavo di esser l'Unicum in tutta Rum..." o nelle droghe a tavola "la coca cucinava bene..non era in erba.. poi m'arjiuana uno speed ino cucinato dagli chef Crac e Canna-vacciuolo.." per poi capire che forse in fondo oggi e' meglio viver Solo...con un cane!

Biografia

• Roma 23 marzo 1971. Comico. Cantastorie. Noto al grande pubblico come citofonista del programma di Serena Dandini Parla con me. Conducendo il concerto del primo maggio 2007 arringò il pubblico contro la Chiesa («non ha concesso i funerali a Welby, mentre li ha concessi a Pinochet, a Franco e a uno della banda della Magliana») beccandosi del terrorista dall’Osservatore Romano e dello scriteriato da Romano Prodi. Qualcuno lo difese, come i radicali che manifestarono per solidarietà in piazza San Pietro.
• Per dieci anni ha fatto l’operaio, «un mestiere che mi tengo buono, non si sa mai».
• «Cantava le sue canzoni sui marciapiedi di Trastevere: tre anni vissuti da artista di strada a declamare per i passanti testi ispirati alla cronaca, “a tutto quello che non leggiamo sui giornali o che viene scritto in trafiletti sempre troppo piccoli”. Sceglie la strada ma bazzica anche il teatro: è prima macchinista, poi direttore di scena, gli offrono qualche partecipazione come attore, sale sul palco anche per presentare serate e festival. Poi, nel 2004, partecipa alle selezioni per il “Premio Gaber”, il festival di Viareggio dedicato al teatro-canzone. Si presentano 120 candidati, Rivera è tra i dieci che vengono invitati ad esibirsi sul palco e ottiene una menzione speciale: “Talento, coraggio, appassionata ironia”, scrivono i giurati. “Merita una speciale segnalazione: nella migliore delle ipotesi lo consegniamo alla storia dello spettacolo, nella peggiore lo abbiamo comunque tolto dalle strade di Trastevere”. Torna in strada ma di fronte al teatro Jovinelli: nel 2004 Serena Dandini gli affida la sigla di Parla con me» (Carlo Moretti).
• Si presentò a Sanremo 2008 ma il suo brano non fu ammesso in gara.
• «Le sue canzoni sono modeste, molto modeste, il suo umorismo è fragile» (Aldo Grasso), «è simpatico e quasi mai presuntuoso. Non è poco» (Paola Polidori).

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Il grande anello del Petrella e del Redentore tra briganti, guerre e streghe

    • solo domani
    • 26 novembre 2020
    • Anello del Petrella e del Redentore
  • Cassino, "Abitò Con Sé Stesso"

    • dal 17 ottobre 2020 al 28 marzo 2021
    • Museo dell'abbazia di Montecassino
  • Cassino, presentazione della casa rifugio per donne vittime di violenza

    • solo domani
    • Gratis
    • 26 novembre 2020
    • diretta streaming
  • Il tetto dei Lucretili: Monte Pellecchia

    • 29 novembre 2020
    • Monte Pellecchia e Monte Gennaro
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FrosinoneToday è in caricamento