105° Anniversario del terremoto della Marsica: Sora ha celebrato oggi l’anniversario

Il Sindaco Roberto De Donatis, insieme a vari membri dell’Amministrazione, ha apposto una corona di fiori alla lapide in ricordo delle vittime del sisma

Si sono svolte, stamani, presso il Palazzo comunale di Sora, le celebrazioni del 105° anniversario del terremoto della Marsica. Il Sindaco Roberto De Donatis, insieme a vari membri dell’Amministrazione, ha apposto una corona di fiori alla lapide in ricordo delle vittime del sisma.

Hanno partecipato alla cerimonia i rappresentanti delle forze dell’ordine e di numerose associazioni del territorio.

La cerimonia in ricordo del terremoto è un momento molto commovente per la città. Sora pagò un alto tributo di sangue quella terribile mattina di 105 anni fa. Rivolgiamo un pensiero a tutte le innocenti vittime cadute sotto le macerie del sisma e nei giorni seguenti a causa degli stenti. Ricordiamo anche tutti i sopravvissuti che, con spirito indomito, riuscirono, tra enormi difficoltà ed una terribile desolazione, a rimboccarsi le maniche per ricostruire la nostra città rasa al suolo” dichiara il Sindaco Roberto De Donatis.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gratta un biglietto 'miliardario' e vince 500 mila euro

  • Tragico incidente nella notte, muore un 37 enne di Colleferro

  • Colpaccio della Polizia, imprenditore arrestato con un chilo di cocaina e una pistola

  • Dipendente comunale per dieci anni usufruisce della Legge 104 riservata agli invalidi ma era tutto falso

  • Coronavirus, chiusa un’azienda che lavora il ferro a Morolo

  • Maxi operazione anticamorra, un arresto in provincia di Frosinone

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento