Sabato, 13 Luglio 2024
Cultura

L’Accademia di Belle Arti di Frosinone incontra l’Archeologia

Un percorso di ricerca artistica particolarmente adatto al contesto archeologico del IV Municipio di Roma, situato in zona Settecamini curato dai docenti Giusi Digrandi e Iginio De Luca

Nel programma di apertura e dialogo che in questi anni l’Accademia di Belle Arti di Frosinone sta sviluppando con le istituzioni pubbliche e private, nazionali e internazionali, i docenti Giusi Digrandi e Iginio De Luca, coordinati dalla Direttrice Prof.ssa Loredana Rea e in collaborazione con la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, propongono il progetto Moto a Luogo, un percorso di ricerca artistica particolarmente adatto al contesto archeologico del IV Municipio di Roma, situato in zona Settecamini.

Il sito archeologico – che conserva un tratto della via Tiburtina antica con resti di tombe e edifici tra il I sec. A. C. e il VI sec. D. C. - è inteso come “segno” d’identità culturale e il suo spazio storico come luogo fisico e simbolico che diventa protagonista della sperimentazione artistica. Obiettivi di questa collaborazione sono: la valorizzazione e la visibilità del sito archeologico e del territorio che lo contiene attraverso la creazione di lavori di arte contemporanea pensati appositamente per il luogo; lo scambio virtuoso e culturale tra le due istituzioni; la diffusione e la promozione di attività artistiche nel contesto del quartiere; il coinvolgimento delle comunità locali durante tutte le fasi del progetto. Moto a Luogo coinvolge gli studenti del biennio specialistico e li invita a conoscere, vivere e ascoltare questi contesti spaziali, interpellandone le potenzialità e decifrandone i segni, avviando riflessioni creative, suggestioni estetiche e concettuali. Le forme espressive adottate dai giovani artisti spazieranno dall’installazione alla scultura, dalla performance alla fotografia fino alla pittura ed alla grafica d’arte ed alle tecniche grafiche speciali, evidenziando gli elementi relazionali delle loro poetiche, rileggendo e attualizzando gli aspetti storici di un contesto così importante e stratificato. L’evento si svilupperà a Roma in località Settecamini, lungo le due aree archeologiche: Chiesetta di S. Isidoro, Area archeologica Grande Corte, via Casal Bianco, 23 e Area archeologica IX Miglio, via Casal Bianco, 192.

Artisti partecipanti: Giulia Apice, Ludovica Colanera, Adelina Di Siena, Elena Gizzi, Cristiano Iafrate, Valeria Maruzzi, Emanuela Moretti, Veronica Neri, Cristiana Pagliarella, Marta Passariello, Manuel Picozzi, Rachele Quattrociocchi, Maria Rita Tiseo, Ramona Urbano. La manifestazione vede la partecipazione di Sara Ciuffetta con un progetto speciale performativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Accademia di Belle Arti di Frosinone incontra l’Archeologia
FrosinoneToday è in caricamento