Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cultura Cassino

Alan De Biasio vince a "L'eredità" e dona 100 mila euro all' AIRC

Il giovane originario di Teano ma cassinate di adozione è stato il protagonista dello show pre-serale di RAI1. Vince 200mila euro e dona la metà per la ricerca contro il cancro

Una settimana speciale per il palinsesto della RAI quella appena trascorsa. Dal 29 ottobre al 5 novembre infatti la stessa  RAI e l’ AIRC hanno costruito un connubio di successo per sostenere la ricerca e costruire un futuro libero dal cancro in occasione de “i giorni della ricerca”.

La vincita a “L’eredità”

Sabato 4 novembre nel noto gioco pre serale “L’eredità” condotta ora da Carlo Conti, visto il malore che ha colpito il conduttore ufficiale Fabrizio Frizzi, è accaduto forse l’episodio più significativo e toccante dell’iniziativa. Durante il “contest dei campioni”, che ha visto affrontarsi i migliori tra i vincitori del noto e popolare quiz, metà della vincita è stata devoluta alla ricerca contro il cancro. Il protagonista è stato senza dubbio il giovane originario di Teano ma oramai residente a Cassino Alan De Biasio.  Prima della ‘sfida’ il giovane concorrente dichiarava “E’ una grande occasione per me, e sono contento di potermi cimentare con altri campioni e, sarò sincero, spero anche di vincere, non tanto per me, ma per donare i soldi alla ricerca, all’AIRC, a cui debbo personalmente riconoscenza per mie vicende personali”. Infatti la mamma del giovane vincitore ha combattuto e sconfitto il  male e per questo Alan è stato particolarmente emozionato nel partecipare al contest. Ha vinto 200mila euro di cui la metà per un valore di 100mila euro sono stati donati all’AIRC.

Il ringraziamento ufficiale di AIRC

L’ AIRC ci ha tenuto a ringraziare il giovane vincitore non solo per la donazione ma anche per il suo esempio umano “Grazie Alan di avere giocato per AIRC, campione al gioco e nella vita! La mamma di Alan è stata curata per un tumore e Alan ha deciso di dividere la sua vincita di stasera all'Eredità con la ricerca. Seguite il suo esempio e aiutateci a sostenere il lavoro dei giovani ricercatori AIRC donando al 45510!”

I progressi grazie alla ricerca

I progressi per la cura del cancrosonotestimoniati dai recenti dati AIRTUM (*Rapporto "I numeri del cancro in Italia 2017") che pongono l'Italia al vertice in Europa per le guarigioni:  complessivamente la sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi raggiunge il 63% nelle donne e il 54% negli uomini.  Se fino a qualche decennio fa una diagnosi di cancro lasciava senza speranze, oggi rappresenta solo l'inizio di un percorso di cura che per 1 persona su 4  significa tornare ad avere le stesse aspettative di vita di chi non si è mai ammalato.  Oggi 3,3 milioni di persone in Italia sono in vita dopo le cure. Un risultato frutto di anni di ricerca, che però non può bastare per le oltre 1000 persone che, ogni giorno nel nostro Paese, ricevono una diagnosi di tumore e per tutti coloro che quotidianamente lottano con le forme più aggressive della malattia. È per tutti loro che l'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro  è impegnata ogni anno a finanziare innovativi programmi di ricerca e percorsi di crescita per le nuove generazioni di ricercatori: solo quest'anno AIRC ha stanziato 102 milioni di euro  per 680 progetti di ricerca e programmi di formazione  destinati ai migliori talenti della ricerca oncologica italiana. Questa volta anche con il contributo di Alan!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alan De Biasio vince a "L'eredità" e dona 100 mila euro all' AIRC

FrosinoneToday è in caricamento