rotate-mobile
Cultura Alatri

Alatri, al lavoro per la 51esima edizione del Festival Internazionale del Folklore “Flavio Fiorletta”

"Nel calendario estivo degli eventi, il Festival rappresenta una delle manifestazioni più rilevanti per importanza e radicamento sul territorio " dichiara il delegato alla cultura Sandro Titoni

"Nel calendario estivo degli eventi, il Festival Internazionale del Folklore “Flavio Fiorletta” rappresenta una delle manifestazioni più rilevanti per importanza e radicamento sul territorio " dichiara il delegato alla cultura Sandro Titoni " Manifestazione sulla quale da sempre il nostro Ente punta per la promozione e valorizzazione della Città con la finalità di favorire la crescita economica e l’incremento dei flussi turistici "

" Con deliberazione di Giunta abbiamo approvato il progetto per la 51^ edizione. Non solo - continua Titoni - abbiamo individuato una direttore artistico che, a parer nostro, saprà essere, grazie alla sua attenzione per le tradizioni e grazie a competenze personali ampiamente dimostrate , valore aggiunto per l'evento. Mi riferisco a Mattia Dell'Uomo che ringrazio per aver accettato senza riserve questo incarico". " Importantissima - conclude il delegato - per la buona riuscita del progetto sarà anche la collaborazione dei due storici gruppi Folk di Alatri" Aria di Casa nostra" e "Gli paes mei" da sempre in prima linea per il Festival.

Ma Il Festival è solo il primo step che si inserisce in un piano di programnazione attento a cui lavoriamo quotidianamente, perché, come più volte sottolineato, solo attraverso una programmazione puntuale e a lungo termine si possono davvero raggiungere risultati proficui evitando intoppi e brutte sorprese che purtroppo non mancano mai"

Non ha dubbi neppure il sindaco di Alatri, Maurizio Cianfrocca: "La scelta di Mattia dell' Uomo segue la direzione che ci siamo sempre prefissati, è la persona giusta per valorizzare quanto di buono offre il nostro panorama artistico e culturale. E' innegabile quanto Mattia sia riuscito a costruire in pochi anni, innegabile quanto sia legato alle tradizioni del nostro territorio. Questa, forse, sarà per lui la sfida più grande: quella di riportare il festival del Folklore ai livelli di un tempo. Siamo certi che sarà in grado di farlo al meglio, anche rinnovandolo, perché no, con musiche e balli che attraggano sempre più pubblico e di tutte le età".

Mattia Dell'Uomo: "È con vivo piacere e con profondo orgoglio che oggi mi trovo qui, come Direttore Artistico, a presentare questa manifestazione da considerarsi senza dubbio uno dei fiori all’occhiello della Ciociaria e della Cultura italiana. Con forte emozione ricordo la prima volta che salii sul palco come ballerino, poi come musicista, poi come performer ed ora come direttore artistico si ha certamente una preziosa occasione per riflettere sul passato, ma ancor più si ha la possibilità di guardare al futuro, concentrandosi su un progetto di evoluzione, crescita e miglioramento. Vorrei quindi che questa 51^ edizione del Festival Internazionale del Folklore “Flavio Fiorletta” possa essere un momento importante, un simbolico “giro di boa” con l’obiettivo di avvicinare e richiamare l’attenzione di un pubblico sempre più vasto rendendolo partecipe più che mai. La Musica Popolare, l’arte coreutica e il Folklore, troppo spesso considerati “vecchi”, possiedono invece, il raro dono di stupire ed entusiasmare chiunque al primo ascolto. Anche l’ascoltatore meno esperto avrà la possibilità, chiudendo gli occhi, di essere in viaggio tra i colori, i profumi del mondo e dei popoli che accoglieremo, grazie alle sonorità degli strumenti e alla magia di questa danza antica che ha saputo sopravvivere e giungere fino a noi dopo secoli trovando la via".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alatri, al lavoro per la 51esima edizione del Festival Internazionale del Folklore “Flavio Fiorletta”

FrosinoneToday è in caricamento