Anagni, grande successo di pubblico e critica per la prima edizione del Concorso Dantesco

Concorrenti provenienti da tutt’Italia, Casavola e Delizzos ricevono il “Bonifacio VIII” e nel palazzo papale è stato firmato il Patto di Amicizia tra la Bonifaciana e la Città di Cerchio. A ruba le antologie letterarie edite da Lbe

Grande successo di pubblico e critica per la prima edizione del Concorso Dantesco che ha visto una partecipatissima manifestazione finale sabato 28 settembre; l’evento con cui si è aperta anche la nuova stagione accademica e culturale è stato promosso dalla casa editrice LBE il nuovo marchio editoriale creato dall’Accademia Bonifaciana di Anagni con il quale la prestigiosa istituzione Anagnina, fondata nel 2003 e presieduta dal Comm. Sante De Angelis, tende ad ampliare significativamente il proprio già cospicuo ventaglio di attività.

I partecipanti sono stati accolti dal corteo Storico e gli Sbandieratori della Città di Cerchio con la quale è stato suggellato un solenne Patto di Amicizia siglato presso la storica Sala dello Schiaffo del palazzo papale; dopo la visita alle sedi istituzionali i finalisti presso la Sala delle lapidi dello stesso Palazzo, hanno ricevuto il saluto istituzionale del sindaco di Anagni Avv. Daniele Natalia, di S.E. Mons. Enrico dal Covolo, Presidente del Comitato Scientifico dell’Accademia Bonifaciana e del Comm. Dott. Sante De Angelis, Rettore Presidente dell’Accademia Bonifaciana. Ospite d’onore il  Prof. Francesco Paolo Casavola, Presidente Emerito della Corte Costituzionale che ha offerto ai presenti pubblico una preziosa Lectio Magistralis prima di essere insignito del Premio Internazionale Bonifacio VIII.

Ad aprire ufficialmente la cerimonia di premiazione, coordinata magistralmente dal prof. Gaetano D’Onofrio, lo scrittore ‘best seller’ di fama internazionale Fabio Delizzos, insignito, invece, del Premio Nazionale Bonifacio VIII che ha introdotto la prestigiosa giuria - presieduta da due personalità di livello internazionale come la dott.ssa Veronica Vetrulli, produttrice autrice radiotelevisiva e capoprogetto ‘Voyager’ di Rai2 e il dott. Fabio Bolzetta, giornalista e scrittore di TV2000 -  e composta da celebri accademici ed esperti di comunicazione come Alfredo Borghetti, Fabrizio Carcano, Cristiana Cardinali, Elena Cartotto, Gaetano D’Onofrio, Sante De Angelis, Enrico Fanciulli, Cesare Marinacci, Anna Marsili, Sabrina Romiti, Alberto Soccodato, Alvaro Antoine Torino.

Tra i numerosi concorrenti il concorso ha selezionato 26 finalisti provenienti da ogni parte d’Italia i quali puntualmente presenti si sono visti assegnare in diretta i seguenti riconoscimenti: Sezione Narrativa I assoluto Valeria Pannozzo, II ass. Massimiliano Mancini, III ass. Pierino Montini. Sezione Poesia I assoluto Lilia Bellucci, II ass. Emanuela Parodi, III ass. Alessio Tocci. Premio  ‘giovani Poeti a Giulia Di Cairano. Premio speciale Dante: I ex aequo a Simone Franceschetti, Gioacchino Di Bella e Marilena Ferrante; II ex aequo a Maria Iannice e Rosella Viscogliosi, III ad Annunziata Alfano. Menzione d’Onore a Elisabetta Liberatore e Paolo Cattolico. Menzione di merito per l’Originalità a Maria Antonietta Bertoli, Salvatore La Moglie e Angelo Lorusso; Menzione di Merito al Valore Didattico per Alessia Cuzzocrea e Daniela Evangelista, Menzione di Merito per lo Stile a Maria Infranzi, Francesco Modugno, Flavio Provini, Maya Sebastianelli, Caterina Tagliani e Mario Antonio Tucci. A loro in premio il Diploma d’Onore, l’Antologia letteraria e l’esclusiva incisione su pietra dell’opera ‘ L’incontro tra Dante e Bonifacio creata appositamente dal M° Massimo Caruso per ‘Il Dantesco’ e riprodotta anche sulla copertina del libro celebrativo.

Estremamente coinvolgente poi la lettura poetica delle opere vincitrici da parte di uno straordinario Valerio Germani, attore, docente e direttore della rinomata scuola di recitazione Teatro Studio di Frosinone il quale sostenuto dalle delicate improvvisazioni all’arpa del M° Elisa Frantellizzi ha saputo trarre ineffabili e profonde risonanze dalle liriche interpretate che hanno emozionato i presenti.

La musica è stata degna coprotagonista dell’evento con l’Ensemble Bonifatius diretto dal M° Elton Almeida Rodrigues al Pianoforte e composto dai Virtuosi dell’Orchestra Bonifaciana i M° Beatrice Alessandrini ed Alessio Gizzi al Violino il M° Elisa Frantellizzi all’Arpa il M° Marco Tasciotti al Clarinetto  i quali hanno offerto una densa interpretazione delle opere del compositore anagnino Enrico Fanciulli.

Il frutto letterario della prima edizione de ‘Il Dantesco’ è consegnato all’eternità nell’elegante antologia omonima a cura di Sante De Angelis e Cesare Marinacci dedicata a S.E. Mons. Franco Croci, Presidente emerito del Comitato Scientifico. La pubblicazione, già presente sui principali bookstore come La Feltrinelli, contiene tutte le opere selezionate per la cerimonia finale ed è arricchita dal commento e saluto ufficiale di tutto il comitato di giuria del concorso a partire da mons. Sergio Maurizio Soldini Cappellano degli Artisti, nonché impreziosita dalla classica stampa bonifaciana opera di Barbara Turriziani. Tra gli ospiti presenti in sala ricordiamo il Consigliere della Presidenza della Repubblica Dott. Pietro Lucchetti, membro del Comitato Scientifico, molti delegati della Bonifaciana, giunti da diverse località della Penisola ed i neo eletti “Giovin Signore” e la “Damigella di Città” Cristiano Faraoni e Chiara Del Monte, accompagnata da Mister Anagni 2019 Kevin Proia, che hanno coadiuvato in alcune premiazioni della serata. 

Soddisfazione per una partecipazione ben oltre le aspettative e l'altissimo valore delle opere pervenute, nel saluto del direttore artistico Cesare Marinacci: “… nel ringraziare l’egregio Sig, Sindaco Daniele Natalia, il Presidente Sante De Angelis e tutti gli amici dell’Accademia Bonifaciana per il sostegno dato a questa ed alle altre nostre  iniziative mi permetto di ribadire che la città di Anagni per il suo rango e la sua tradizione illustre ha più di altre in un certo senso l’obbligo morale di porsi alla guida di quel rinnovamento culturale di cui il nostro territorio ha irrimandabile necessità sono fiducioso che con una sinergia ancor più costante tra le Istituzioni cittadine e l’Accademia Bonifaciana - che è in grado attraverso le sue varie anime di proporre,  come possiamo vedere anche stasera, un’offerta culturale variegata, praticabile e di alto livello - questo obiettivo possa essere perseguito con una sempre più tangibile efficacia”.

Anche il Rettore - Presidente Sante De Angelis si è unito a questo augurio sottolineando: “ le attività della nostra accademia si stanno intensificando al fine di creare una tradizione radicata, un circolo virtuoso che guardi oltre gli interessi immanenti per mettere al centro invece l’interesse collettivo in un progetto di lungo periodo. Le nostre attività spaziano nei settori più disparati: dalle occasioni istituzionali sempre più prestigiose ed internazionali, a quelle accademiche – corsi, convegni… alle attività sociali, alle promozioni artistiche. Ultime in ordine di arrivo: la costituzione dell’Orchestra filarmonica Bonifaciana diretta dal nostro M° Cesare Marinacci e la fondazione della Casa Editrice LBE per il coordinamento editoriale dalla dott.ssa Elena Cartotto, il tutto con una attenzione prevalente per il nostro territorio ricchissimo di risorse culturali che aspettano solo di essere adeguatamente valorizzate ed essere d’esempio positivo. Spero che il Dantesco sia dunque di buon auspicio verso questo sempre più luminoso cammino con l’aiuto dei nostri amici accademici e delle nostre amate istituzioni.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento