menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anagni, successo per gli eventi di Natale, ora programmazione per il futuro

"L'offerta culturale della città deve essere varia e di qualità, adatta ad ogni tipo di pubblico ed ai suoi gusti" commentano il sindaco Natalia e l'assessore Marino

Conclusa la stagione culturale natalizia l’amministrazione Natalia è già a lavoro per la progettazione annuale del programma culturale, con l’attenzione rivolta al carnevale cittadino ed agli eventi che dalla primavera accompagneranno la città di Anagni verso i tradizionali festeggiamenti estivi di San Magno.

Il commento dell'assessore alla cultura Carlo Marino

L’assessore alla Cultura Carlo Marino stila un bilancio del Natale culturale anagnino e traccia la linea per il futuro: "Possiamo ritenerci soddisfatti del programma culturale natalizio. La risposta dei cittadini è stata infatti decisamente soddisfacente. Vedere brulicare le vie della città, le sale gremite e la soddisfazione delle persone è sempre bello e ci deve spingere a fare sempre meglio. Ci sono alcuni eventi che si sono svolti per la prima volta e che al debutto già hanno dato prova d’essere fortemente attrattivi come il Gran Concerto di Capodanno o il Gran Gala dello Sport, senza dimenticare un programma teatrale di rilievo o il bellissimo coro gospel  dello scorso 22 dicembre che ha visto la cattedrale di Anagni piena come non mai. Di particolare importanza e molto apprezzati gli eventi di musica classica che hanno rafforzato rinnovato e rafforzato il legame tra la tradizione operistica e la nostra città. Per quel che riguarda il futuro faccio mie le parole del sindaco Natalia quando ha specificato che l’offerta culturale della città deve essere varia e di qualità, adatta ad ogni tipo di pubblico ed ai suoi gusti. Il carnevale sarà un appuntamento importante dedicato ai più piccoli ma anche ai grandi; c’è bisogno infatti di cambiare passo su una ricorrenza che è stata sempre festeggiata in modo “tradizionale” e che invece avrebbe bisogno di una ventata di novità. Per primavera stiamo preparando un grande evento intitolato “Veggio in Alagna”, un weekend storico medievale con rievocazioni e giochi all’insegna della storia, dell’identità e della scoperta del patrimonio artistico della nostra città. Ci piacerebbe  coinvolgere tutte le contrade anagnine e tutti i centri inseriti nel circuito della Città Federate. Credo che gli eventi culturali debbano andare in due direzioni: rivolti sicuramente agli anagnini come primi fruitori delle bellezze della città, ma con un occhio di riguardo per i tanti turisti, anche quelli “potenziali”, che hanno intenzione di scegliere Anagni come meta per una gita o una vacanza più lunga.  Tra qualche giorno inizieremo ad occuparci anche del festival del teatro Medievale anche se non sarà facile fare meglio dello scorso anno. Il cammino verso la trasformazione di Anagni in una città turistica, che abbia anche al centro delle sue attività economiche il settore culturale, è lungo e difficile; scardinare alcuni preconcetti sarà fondamentale, investire sul futuro altrettanto importante. Stiamo lavorando per questo con il contributo di tutta l’amministrazione e una buona parte di cittadini volenterosi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

  • Eventi

    Alatri, il Cristo nel Labirinto e le Mura Ciclopiche

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento