menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
attestato

attestato

Ancora un riconoscimento prestigioso per Subiaco: da oggi ufficialmente "American Friendly"

Da oggi Subiaco è uno dei pochi Comuni italiani ad aver ottenuto il riconoscimento  "American Friendly". Il premio è stato consegnato poco fa al Sindaco Francesco Pelliccia, presso la Camera dei Deputati a Roma insieme ad altri Sindaci Italiani in...

Da oggi Subiaco è uno dei pochi Comuni italiani ad aver ottenuto il riconoscimento "American Friendly". Il premio è stato consegnato poco fa al Sindaco Francesco Pelliccia, presso la Camera dei Deputati a Roma insieme ad altri Sindaci Italiani in rappresentanza dei 100 comuni selezionati, con l'obiettivo di individuare tali realtà come mete privilegiate per il turismo americano di qualità, ad investire nei servizi turistici ed aprire un canale anche con i tour operator americani.

La certificazione "American Friendly" è un riconoscimento annuale conferito dalla "Fondazione Italia Usa" ai Comuni che fanno parte dei "Borghi più belli d'Italia" e alle imprese aderenti al consorzio delle eccellenze italiane. Il riconoscimento ha lo scopo di promuovere negli Stati Uniti i borghi che hanno alcune caratteristiche e di favorire il soggiorno di turisti americani in quei territori che rappresentano il Made in Italy di qualità. L'attestato viene rilasciato a quei Comuni che dimostrano di essere particolarmente preparati ed attrezzati per ospitare flussi turistici provenienti dagli Stati Uniti ed hanno grande volontà di promuovere iniziative culturali, di interesse e di intrattenimento per i turisti oltreoceano. Tra i rigorosi criteri, fondamentale è la disponibilità di servizi in lingua inglese, un ufficio turistico di accoglienza per i visitatori, la distribuzione di materiale anche in lingua inglese, la presenza di operatrici e guide turistiche che parlano inglese e la cura di un sito dedicato al turismo ed alla cultura con link bilingua.

All'incontro, moderato da Giampiero Gramaglia, Vicedirettore di La Presse, Clarissa Burt, la Presidente Confimprese World, Ernesto Carbone, il Vicepresidente della Fondazione Italia USA, Cristian Casella, già consigliere per la comunicazione istituzionale del Presidente del Consiglio dei Ministri, Rocco Corsetti, presidente Ecce Italia, Silvio Gherardi, Presidente comitato scientifico Ecce Italia, Catia Polidori, Direttore esecutivo della Fondazione Italia USA, Fiorello Primi, Presidente Club Borghi più Belli d´Italia.

La grande volontà di conquistare questo nuovo obiettivo da continuità all'incontro dello scorso 30 luglio 2014, con il "Cultural Affairs Officer" Nicholas J. Giacobbe, in rappresentanza del governo americano a Subiaco, dove si sono ipotizzate interessanti forme di collaborazione Subiaco - Usa che oggi si iniziano a concretizzare con questa iniziativa e che consente l'apertura del nostro territorio alla promozione internazionale.

"E' un riconoscimento di prestigio - ha commentato il Sindaco Francesco Pelliccia - che apre a nuove opportunità per il territorio. Subiaco sarà meta di un turismo americano dedicato alla qualità e promosso negli Usa. Ora, dobbiamo dare continuità ai progressi fatti in termini di accoglienza e migliorarci ulteriormente. Abbiamo in programma corsi specifici per operatori del settore e operatori comunali. Continuiamo ad investire con determinazione nella valorizzazione turistica del territorio."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento