Cultura Aquino

Aquino, uscito il romanzo di Paolo Secondini "Il fine giustifica i mezzi"

L'autore aquinate ha scritto racconti e romanzi noir, soprattutto, polizieschi, ispirandosi a un immaginario maresciallo dei carabinieri, Vincenzo Cargiulli

L’efferato omicidio di un noto avvocato penalista dà immediatamente inizio alle indagini del caso, condotte dal maresciallo dei carabinieri Vincenzo Cargiulli, comandante della piccola caserma di Meruldo. Ironico, duro, mite, irascibile, perfino tenero e sentimentale, a seconda delle circostanze e di quanti ha di fronte in quel momento, il maresciallo è coadiuvato nell’indagine da alcuni stretti collaboratori, tra cui il fedele e solerte appuntato Frinieri. Pazientemente, avvalendosi di indizi, per quanto vaghi e, soprattutto, della propria esperienza e del proprio intuito, nonché di una inattesa testimonianza, il maresciallo proverà, nell’arco di una sola giornata, oltretutto vigilia di Natale, a risolvere un delitto dai risvolti inaspettati.

Paolo Secondini è nato ad Aquino, in Ciociaria, tipico territorio del Lazio meridionale. Laureato in materie letterarie presso L’Università La Sapienza di Roma, ha insegnato italiano e storia in istituti di istruzione secondaria di II grado, non trascurando, nel frattempo, le sue grandi passioni: la pittura e la scrittura. Molti suoi racconti (alcuni dei quali tradotti in francese e spagnolo) figurano in antologie di varie case editrici italiane e straniere. Ha pubblicato un libro di narrativa IL PAESE DEI SEMPLICI (Ciolfi Edizioni, Cassino), adottato, quale testo di narrativa, nelle scuole superiori. Predilige la letteratura di genere, in particolare fantascienza, horror, letteratura gialla e storica. Ha scritto anche racconti e romanzi noire, soprattutto, polizieschi, ispirandosi a un immaginario maresciallo dei carabinieri, Vincenzo Cargiulli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aquino, uscito il romanzo di Paolo Secondini "Il fine giustifica i mezzi"

FrosinoneToday è in caricamento