Arpino, Capitale Italiana della Cultura 2022, tra le 28 Candidate anche la città di Cicerone

Il ministro Franceschini "Non è un concorso di bellezza, ma un premio a città che presentano un progetto culturale più coinvolgente"

Foto da Visit Lazio

Sono 28 le città in corsa per il titolo di "Capitale della cultura italiana" per l'anno 2022. Lo rende noto il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo guidato da Dario Franceschini, che ha trasmesso al presidente della Conferenza Unificata l’elenco delle città che hanno perfezionato la candidatura. Entro il 12 ottobre la commissione di valutazione definirà la short list delle 10 città finaliste, la procedura di valutazione si concluderà entro il 12 novembre 2020.

“In tutte le sue edizioni la Capitale della cultura ha innescato meccanismi virtuosi tra le realtà economiche e sociali dei territori. Non è un concorso di bellezza, viene premiata la città che riesce a sviluppare il progetto culturale più coinvolgente, più aperto, innovativo e trasversale”. Così il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini.

Il titolo di Capitale italiana della cultura viene conferito per la durata di un anno e la città vincitrice riceve un milione di euro per la realizzazione del progetto. Dalla sua istituzione il titolo è stato assegnato: nel 2015, alle Città di Cagliari, Lecce, Perugia, Ravenna e Siena; nel 2016, a Mantova; nel 2017, a Pistoia, nel 2018, a Palermo. Parma è la Capitale italiana della cultura per il 2020 e 2021, il titolo le è stato prorogato dal Dl Rilancio che ha anche proclamato, in segno di solidarietà, Bergamo e Brescia Capitali italiane della Cultura per il 2023.

Il commento di Sara Battisti

La consigliera regionale Sara Battisti conferma “Faccio i miei più sinceri complimenti ad Arpino, scelta tra le 28 città finaliste per aggiudicarsi il premio di Capitale italiana della cultura 2022. Si tratta di un risultato importantissimo che premia la progettualità in termini di valorizzazione culturale del territorio operata dall’amministrazione guidata da Renato Rea. Tra le città vincitrici negli scorsi anni spiccano città come Siena, Ravenna, Mantova e Pistoia, ora la speranza è che anche la Ciociaria possa vantare un titolo di così grande prestigio. Il 20 ottobre si decideranno le 10 finaliste, e il 20 novembre verrà espressa la vincitrice: non rimane che fare un grande in bocca al lupo ad Arpino, ma credo che la Città di Cicerone per storia e tradizione culturale non sia davvero seconda a nessuno nel mondo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'elenco delle città candidate

Ecco l’elenco delle 28 città in corsa per il titolo di Capitale italiana della cultura 2022:
1. Ancona
2. Arezzo
3. Arpino (Frosinone)
4. Bari
5. Carbonia (Sud Sardegna)
6. Castellammare di Stabia (Napoli)
7. Cerveteri (Roma)
8. Fano (Pesaro Urbino)
9. Isernia
10. L'Aquila
11. Modica (Ragusa)
12. Molfetta (Bari)
13. Padula (Salerno)
14. Palma di Montechiaro (Agrigento)
15. Pieve di Soligo (Treviso)
16. Pisa
17. Procida (Napoli)
18. San Severo (Foggia)
19. Scicli (Ragusa)
20. Taranto
21. Trani (Bat)
22. Trapani
23. Tropea (Vibo Valentia)
24. Venosa (Potenza)
25. Verbania (Verbano-Cusio-Ossola)
26. Verona
27. Vigevano (Pavia)
28. Volterra (Pisa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Paliano, violento frontale tra due auto, un ragazzo perde la vita (foto)

  • Coronavirus, l'appello di un fisioterapista positivo: "I miei pazienti facciano attenzione"

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento