Arpino, tutto pronto per l' inaugurazione della Mostra "Tessere la Speranza"

L'esposizione si inserisce nel progetto di restauro, studio e valorizzazione sui preziosi abiti devozionali della Vergine nel Centro-Italia con un’edizione dedicata alla Madonna di Loreto

La mostra “Tessere la Speranza”, il grande progetto di restauro, studio e valorizzazione delle due Soprintendenze territoriali del Lazio incentrato sui preziosi abiti devozionali della Vergine nel Centro-Italia, inaugura ad Arpino con un’edizione dedicata alla Madonna di Loreto, culto particolarmente sentito nella Diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo,dove si diffuse sin dal XV secolo.

Il culto della Vergine

Ad Arpino una delle prime raffigurazioni è su un affresco risalente al XVI secolo, all’interno della chiesa omonima che raffigura la Madonna dipinta in piedi sotto un baldacchino con colonne, a ricordo del trasporto miracoloso della Casa della Madonna da Nazareth a Loreto avvenuto nella notte tra il 9 e il 10 dicembre del 1294 ad opera degli Angeli. La devozione popolare si è poi diffusa soprattutto a seguito della protezione durante la pestilenza del 1659 e, dal 1756, la statua della Madonna con la sua macchina processionale a forma di casa sostenuta dagli Angeli, è esposta, in occasione della festa, a dicembre, nella Chiesa Parrocchiale di San Michele Arcangelo.

La mostra

Il vicino luogo della mostra, il suggestivo Palazzo Boncompagni è “emozionalmente” un'altra tappa del percorso devozionale alla Madonna ospitando uno degli abiti ricamato finemente dalle monache di clausura e indossato dal simulacro della Vergine di Loreto. Il prezioso manto è fermato sul capo della statua da un gancio che passa in un’asola appositamente creata e scende lungo i due lati lungo la macchina processionale. La mostra “Tessere la Speranza. Il culto della Madonna di Loreto” in questa edizione di Arpino offre l’occasione per apprezzare non solo straordinarie opere d’arte, ma anche significative espressioni della tradizione religiosa che ha rappresentato per secoli un riferimento identitario delle comunità locali.

I relatori

Intervengono all’evento inaugurale: Renato Rea, Sindaco di Arpino; Alfonsina Russo, Soprintendente ABAP per l’Area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale; Saverio Urciuoli, Soprintendente ABAP per le province di Frosinone, Latina e Rieti; Mons. Gerardo Antonazzo, Vescovo di Sora e Mons. Prof. Donato Piacentini, Diocesi di Sora, Cassino, Aquino, Pontecorvo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento