Artena non dimentica. Una giornata della memoria dalla doppia valenza storica culturale

In mattinata i ragazzi delle scuole hanno letto dei temi dove hanno affrontato il tema della Shoa, delle Foibe e del bombardamento del 1944

Una giornata dalla doppia valenza storica quella vissuta dai cittadini di Artena mercoledì 31 gennaio 2018. Una giornata della memoria in cui gli alunni delle scuole medie hanno trattato il tema della Shoa ma anche delle Foibe e del bombardamento di Santa Maria che avvenne il 31 gennaio del 1944.

Un momento di riflessione

Un momento di riflessione organizzato dall’amministrazione comunale, assessorato alla Cultura, che si concluso, nel pomeriggio, con l’intitolazione del piazzale ai Martiti di Santa Maria delle Letizie, alla presenza del parroco Don Daniele, del Sindaco dott. Felicetto Angelini e di altre autorità civili e militari.

Il ricordo delle grandi tragedie

“E’ stata una giornata ricca di emozioni, veramente belle che abbiamo voluto chiamare – spiega l’assessore Avv. Lara Caschera – “Artena per non dimenticare”. Emozioni vissute attraverso il ricordo delle grandi tragedie del secolo scorso. La mattina, in sala consiliare i ragazzi delle medie hanno letto i temi in ricordo delle vittime della Shoa, delle Foibe e del bombardamento del 1944 del nostro paese il tutto davanti all’ospite di eccezione la scrittrice Lia Levi che ha presentato il suo ultimo libro “Questa sera è già domani”. Nel pomeriggio il comune ha omaggiato i caduti di tutte le guerre con la deposizione della corona di alloro e con l’intitolazione del piazzale ai Martiri di Santa Maria delle Letizie”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento