Artena, grande successo per l'incontro tra la scrittrice Dacia Maraini e gli studenti

La scrittrice è venuta per incontrare gli alunni dell’Istituto di Artena per presentare il libro per ragazzi: “Onda Marina e il Drago Spento”

Dacia Maraini, la più grande scrittrice italiana vivente, ha partecipato all’incontro che l’Amministrazione Comunale di Artena – Assessorato alla Cultura, e l’Istituto Comprensivo Artena, hanno allestito oggi, giovedì 21 novembre, presso la sala consiliare del Granaio Borghese.

La scrittrice è venuta per incontrare gli alunni dell’Istituto di Artena per presentare il libro per ragazzi: “Onda Marina e il Drago Spento”, edito da Giulio Perrone editore. Una fiaba di due creature che non accettano la guerra tra i loro popoli e riescono a costruire un nuovo regno. La narrazione si sviluppa sotto forma di scambio epistolare tra i personaggi. Nella realtà, a scriversi e rispondersi via mail sono stati proprio la scrittrice e il coautore del volume, Eugenio Murrali.

Sia la Maraini che Murrali erano presenti all’incontro che è stato suddiviso in due parti, per permettere la presenza di una più ampia rappresentanza delle scuole, e hanno risposto alle molteplici e variegate curiosità espresse dai bambini e dai ragazzi. Erano presenti all’iniziativa, per il Comune il Sindaco Felicetto Angelini e l’Assessore alla Cultura Caschera, per la scuola la dirigente Daniela Michelangeli e Piera Donnini, oltre alle tante altre insegnanti che hanno partecipato al progetto. L’organizzazione è stata curata dalla Demea Eventi Culturali di Antonio Oliveri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dettagli del tentato omicidio. Dopo la discussione, lo sparo alla testa mentre era in auto

  • Cassino, gli arriva una cartella da oltre 1000 euro dopo una firma di un corriere

  • Alatri, Giancarlo Straccamore trovato morto nella sua abitazione

  • Raid notturno a casa della fidanzata dell'albanese che ha sparato ad un suo connazionale

  • Omicidio Mollicone, Lavorino alle Iene: "Serena uccisa dal brigadiere Santino Tuzi"

  • Buone notizie per l’ospedale di Frosinone, ostetricia e ginecologia premiati con due bollini rosa

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento