Cultura Boville Ernica

Boville Ernica, grande successo per "Ruote nella storia"

partecipazione di 32 equipaggi con autovetture d’epoca mozzafiato. Vincenzo Quattrociocchi di Terracina ha vinto il Trofeo dell’Angelo con la sua Fiat 120 TV del 1955 targata Frosinone

Grande successo per l’evento nazionale di Aci e Club dei Borghi Più Belli d’Italia che domenica ha visto la partecipazione di 32 equipaggi con autovetture d’epoca mozzafiato. Vincenzo Quattrociocchi di Terracina ha vinto il Trofeo dell’Angelo con la sua Fiat 120 TV del 1955 targata Frosinone

È una Fiat 1200 TV del 1955 targata Frosinone (nella foto qui a lato) l'auto d'epoca vincitrice del raduno "Ruote nella storia", la manifestazione nazionale ideata da Aci Storica e associazione nazionale dei Borghi più Belli d’Italia, che domenica scorsa ha portato sotto i riflettori Boville Ernica. Al proprietario della stupenda automobile, Vincenzo Quattrociocchi proveniente da Terracina, la giuria ha assegnato il Trofeo dell’Angelo, ideato per l’occasione da Aci Frosinone e Comune di Boville e realizzato dalle Arti Grafiche Tofani di Frosinone.

Soddisfatti gli organizzatori ma, soprattutto, l’Amministrazione comunale che tanto si è prodigata “per centrare il principale obiettivo per cui lo stesso evento è nato: il rilancio dell’economia del territorio attraverso l’arte, la cultura, i monumenti e le tradizioni artigiane e culinarie” hanno spiegato il sindaco Enzo Perciballi e la consigliera comunale delegata al Turismo e al Centro Storico, Martina Bocconi. Che hanno aggiunto: “Quella di domenica ha rappresentato un’altra importante vetrina per il nostro paese, grazie a un evento di risonanza nazionale a cui abbiamo aderito senza pensarci nemmeno un secondo. Far conoscere i nostri tesori a persone provenienti da tutto il centro Italia ed entrare in un circuito che ci darà visibilità a tutti i livelli è stato per noi importantissimo. Per questo ringraziamo l’Aci e il club dei Borghi più Belli d’Italia, nelle persone di tutti coloro che si sono prodigati e con cui abbiamo avuto l’onore di collaborare per la perfetta riuscita della manifestazione. Sicuri che il prossimo anno si possa replicare con il valore aggiunto dell’esperienza acquisita oggi”.

Trentadue gli equipaggi che hanno attraversato le strade della Ciociaria, partendo dalla villa comunale di Frosinone con sosta tecnica sotto le mura dell’antica abbazia cistercense di Casamari, per giungere in piazza Sant’Angelo, nel cuore della cinta muraria che delimita l’antico borgo di Boville Ernica. Qui, dopo aver sostato le loro bellissime macchine d’epoca, gli ospiti hanno trovato ad accoglierli l’Amministrazione comunale.

La consigliera Bocconi, dopo aver inaugurato la manifestazione con il taglio del nastro della mostra d’arte del gruppo Specola dal titolo “Costanti Variabili”, allestita nel chiostro comunale, ha accompagnato gli equipaggi in visita alle bellezze artistiche del paese, fra cui spiccano, custodite nella chiesa del patrono San Pietro Ispano, il mosaico dell’Angelo di Giotto e la Madonna del Sansovino nella cappella Simoncelli. Ma anche il sarcofago paleocristiano con il bassorilievo del presepe più antico del mondo.

Al centro della manifestazione anche il Museo dell’Olio e dell’Olivo di Antonio Genovesi.

In piazza, invece, a far degustare agli ospiti le prelibatezze locali ci ha pensato il circolo Legambiente “Lamasena” con Remo Cinelli e Silvano Veronesi, grazie all’olio donato dai frantoi locali. Lungo Corso Umberto I era presente fra gli altri, uno degli ultimi canestrari della zona, Giulio Crescenzi.

Quattro i vincitori fra i trentadue equipaggi provenienti dalle province di Frosinone, Latina, Roma e Benevento: si tratta di Stefano Muccifuora come vettura più anziana, una Jeep Willys MB del 1941; Michele Nuzzolo come equipaggio proveniente da più lontano (Benevento) con la sua Fiat 1100R e Andrea Passaretti come conducente più giovane (classe 1988) con la sua Ford Mustang del 1967.

Il Trofeo dell’Angelo è andato, come detto, a Vincenzo Quattrociocchi, con la sua Fiat 1200 TV del 1955.

La tappa ciociara, organizzata da Aci Frosinone, Mac Valle del Liri e Asd Scuola Guida Sicura, ha visto il patrocinio del Comune di Frosinone (luogo di partenza) e di quello di Boville Ernica, al centro della manifestazione vera e propria, in quanto uno fra i Borghi più Belli d’Italia.

Riconoscimenti speciali sono stati consegnati anche al primo cittadino Perciballi per la fattiva collaborazione all’evento, al presidente Parco Monti Aurunci, Marco Delle Cese per la donazione di alberi e la sensibilità al tema ambientale, al presidente Augf Vincenzo Bucciarelli per la disponibilità e professionalità dell’associazione, al presidente Aci Angelo Sticchi Damiani con riconoscenza.

Presenti, oltre al presidente provinciale Aci Maurizio Federico e alla direttrice Celestina Arduini, il consigliere Massimo Chiappini e Vincenzo Bucciarelli nella doppia veste di consigliere e presidente dell’associazione Ufficiali di Gara del Frusinate, il fiduciario provinciale Guido Pizzicarola, il presidente della commissione sportiva Aci Frosinone Tonino Di Cosimo, il coordinatore associazione Borghi Piu Belli d’Italia per il Lazio Dario Fiorentini, il fotografo Diego Silvestri, il responsabile comunicazione Andrea Tagliaferri che ha moderato la cerimonia di premiazione e coordinato l’intero evento. Come momento “Green” l’organizzazione ha voluto donare 15 alberi (lecci) al canile di Supino tramite il Mac Valle del Liri e il Parco Monti Aurunci, richiesti dall’associazione di volontari ACL Odv che collabora e lavora nella struttura da anni per il benessere degli animali e presente con due rappresentanti. Gli alberi sono stati consegnati dal segretario del MAC Severino Del Signore a Francesca Casacchia dell’associazione venuta appositamente da Roma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boville Ernica, grande successo per "Ruote nella storia"

FrosinoneToday è in caricamento