Casalvieri il paese dei palloncini famoso in tutto il mondo

Un paese ciociaro da scoprire tra culti, tradizioni, piatti tipici e bellezze naturali

Casalvieri si trova su un piccolo colle della splendida e verde Val Comino sul cui territorio il suggestivo fiume Melfa scorre nelle famose Gole prima di unirsi al Liri. 

Il paese dei palloncini

È il paese dei palloncini con imprese famose in tutto il mondo sin dall'800, una strana concentrazione di imprese che esportano ovunque milioni di palloncini di ogni colore e di ogni forma. Un piccolo borgo medioevale con gioielli di architettura dichiarati Monumenti Nazionali. Un murales allegro e colorato fa bella mostra e dà il benvenuto alla piccolissima città!! Si tratta del volto di Coluche, il più famoso attore comico e clown francese con origini italiane: suo padre Honorio Colucci è infatti originario di Casalvieri.

La prima immagine che cattura il viaggiatore che si sta per avvicinare a Casalvieri è un grande edificio costruito su una collina, circondato da tante case, privo di ogni decorazione che possa suggerire la sua vera destinazione. La chiesa principale con un tesoro unico: le spoglie di Sant’Onorio.

Il culto di Sant'Onorio 

Procedendo a piedi per la piccola stradina che conduce direttamente alla piazza del municipio l'imponente edificio si svela essere una Chiesa. Dedicata a San Giovanni Battista l’edificio religioso mostra la sua facciata più bella adornata con decorazioni barocche e un grazioso campanile costruito sul pendio verso il resto del paese. Al suo interno è custodito il corpo del patrono di Casalvieri, Sant'Onorio festeggiato da oltre 1000 anni con grande amore e devozione ogni ultima domenica di maggio. La storia narra che il corpo è stato comprato da un mercante di reliquie che era passato nel suo pellegrinaggio verso il Monastero di Montecassino. Una chiesa senza reliquie non godeva di molta considerazione. Casalvieri è un paese che ha subito una forte emigrazione e le famiglie all’estero, la maggior parte in Canada e in Irlanda, hanno mantenuto grandi legami con il loro paese natale al punto che il santo è diventato anche il protettore degli emigranti. Molti tornano a maggio proprio per celebrare il giorno del patrono e per soddisfare i bisogni di chi non può viaggiare, è stato organizzata una seconda festa nel mese di agosto.

Santuario di Santa Maria delle Rose

Impressionante, poi, è la bellezza del santuario di Santa Maria delle Rose con una particolare facciata ornata in bugnato a punta di diamante con decori alternati che la rendono ‘morbida’ ed elegante. Per questa particolarità è Monumento Nazionale. Il racconto del miracolo della bambina sordo muta, che inizia ad udire e a parlare dopo aver visto l'immagine della Madonna proprio qui dove oggi sorge la Chiesa, è un’emozione che si aggiunge a tanta bellezza. Magnifici portoni, misteriose porte di accesso alla città incastonate nelle mura, tanti i palazzi pieni di storia e il Palazzo Cellitti, di proprietà di un medico esorcista con una facciata in pietra costellata da simboli esoterici che per questa sua particolarità è Monumento Nazionale.

Le bellezze naturali nel territorio di Casalvieri in Val Comino

Nel territorio di Casalvieri il fiume Melfa scorre tra alte pareti di roccia creando suggestivi paesaggi. Gli affluenti, il Rio Inferno e il Rio Contieri, formano straordinarie piscine prima di immettersi nel Melfa con salti di 15 metri. Il letto del Melfa in estate è asciutto e diventa un sentiero tra pareti a picco e ostacoli rocciosi mentre, in inverno durante i periodi di piena del fiume si può praticare il rafting.

Eventi e cibo tipico

Nel periodo estivo tanti gli eventi che animano il paese e che hanno un forte richiamo anche per i emigrati. Per saperne di più consulta la guida di Casalvieri sul sito di discoverplaces.travel. Il 2017 ha visto le celebrazioni dei 1000 anni dalla sua fondazione con particolari eventi e feste. Un paese abituato ad accogliere turisti, anche stranieri in ogni periodo dell’anno. Si possono gustare nei locali tipici prodotti locali e buon vino. Una particolarità di Casalvieri sono le coltivazioni di fiori di zafferano che qui assumono un profumo e un sapore caratteristico. Nei terreni locali si produce circa mezzo chilo di stigma di zafferano. Caratteristico anche il sapore del fagiolo cannellino di Casalvieri dalla buccia più sottile, che si cuoce più velocemente ed è più tenero. Tutti i piatti sono accompagnati da vini biologici di Atina DOC o di vitigni autoctoni come il Maturano e il Pamparano.

In un’atmosfera magica colorata dalle mille sfumature di palloncini, tra gusti, sapori e architetture preziose Casalvieri vi aspetta per regalarvi un’esperienza speciale.

Per saperne di più consulta il nostro sito https://discoverplaces.travel/it/guide/guida-di-casalvieri/

 https://discoverplaces.travel/

Potrebbe interessarti

  • Ferentino, gioca un euro al "Million Day" e si porta a casa un milione

  • Cassino, ecco le zone dove lunedì 19 e martedì 20 mancherà l'acqua

  • Spazio, c'è la firma della brillante astronoma frusinate Sara Turriziani sul telescopio Mini-EUSO

  • Non è una provincia per turisti, il Sole 24 Ore spedisce la Ciociaria in fondo alla classifica nazionale

I più letti della settimana

  • Sora, l'ultimo straziante saluto a Stella tra gli amici e le rose bianche (video)

  • Trovato morto in un lago di sangue dall'anziana mamma, fissati i funerali di Corrado Romoli

  • Cassino-Formia, con l'auto sullo spartitraffico. Grave una ragazza di 24 anni

  • Segni, la città piange il caro Giampaolo Tummolo

  • San Cesareo, presunto caso di malasanità dietro la morte dell'ex sindaco Panzironi. Disposti i funerali

  • Sora, l'omelia 'sovranista' di don Donato durante la processione di San Rocco (video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento