Cassino, si è chiusa con successo l''iniziativa scolastica PROGETTI"AMO"

Il progetto si è svolto in cooperazione tra l'I.C. Di San Giorgio a Liri (FR) e il Project Management Institute – Central Italy Chapter (PMI-CIC).

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

Lo scorso 1 Giugno presso l'Auditorium dell'ITCG "Medaglia d'Oro – Città di Cassino" si è svolta la manifestazione conclusiva dell'iniziativa PROGETTI"AMO" in cooperazione tra l'I.C. Di San Giorgio a Liri (FR) e il Project Management Institute – Central Italy Chapter (PMI-CIC).

Il PMI-CIC

Il PMI-CIC, divisione del centro Italia del Project Management Institute, è un’associazione non a scopo di lucro con l’obiettivo di divulgare la disciplina del Project Management nell’Italia Centrale.Si prefigge di sostenere e salvaguardare la professione e lo sviluppo delle professionalità dei Project Manager attraverso pubblicazioni, organizzazione di convegni, e iniziative di formazione (dalla scuola primaria all'università) come pure iniziative di ricerca, accreditamento e certificazione professionale dei membri.

Le iniziative

Lo sviluppo di tali iniziative nell'ambito scolastico nasce da alcune considerazioni:è indubbiamente un contesto intrinsecamente ricco di progetti da svolgere nel corso dell'anno scolastico, è un ambiente molto produttivo in quanto gli alunni sono particolarmente inclini all'apprendimento e all'applicazione di metodologie, ed infine rappresenta la possibilità di trasformare un'iniziativa didattica in un esperimento divertente e può permettere agli alunni di raggiungere un obiettivo emulando “i grandi” e sentendosi parte di un gruppo con l'obiettivo di raggiungere un traguardo comune. L'iniziativa non è solo volta agli alunni ma anche ai docenti che possono trarre come vantaggi una facilitazione nella pianificazione di qualsiasi attività con un più agevole  controllo impostando il lavoro con una logica progettuale che valorizza il gruppo e l'apprendimento collaborativo

L'accordo di cooperazione

L'accordo di cooperazione siglato è merito della produttiva ed efficace interazione tra il membro e volontario del PMI-CIC, Ing. Eugenio Matarese in possesso di diverse certificazioni in Project Management, e il dirigente scolastico dell'I.C. di San Giorgio a Liri, dott.ssa Ida Colandrea. L'iniziativa è stata ritenuta dal dirigente scolastico accattivante perchè offre ai docenti, oggi considerati non più meri trasmettitori di conoscenze ma animatori e tutor dell’apprendimento dei loro alunni, l’opportunità di pianificare al meglio le attività progettuali che nella scuola sono molteplici e che se ben condotte portano allo sviluppo di abilità e competenze necessarie “per la crescita del  futuro cittadino europeo”. Un impatto emozionante è stato sicuramente vedere l'auditorium riempirsi da oltre 100 alunni ordinatamente accompagnati dai loro insegnanti. Molti erano evidentemente emozionati ed appena riuscivano a nasconderlo sotto i loro cappellini o t-shirt distintive ma comunque tutti profondamente stimolati da una attività diversa dal solito.

La manifestazione

Hanno presenziato alla manifestazione Sergio Funtò e Patrizia Gentile rispettivamente  direttore dei volontari e direttirice della membership del PMI-CIC. A loro è toccato definire l'organizzazione e gli obiettivi dell'associazione no-profit, Project Management Institute,  e della sua divisione, Central Italy Chapter. Entrambi i direttori hanno evidenziato come il fattore umano di aggregazione e di condivisione delle esperienze progettuali siano alla base delle attiviità di queste associazioni e di come tra gli elementi principali della loro "mission" ci sia il mondo della scuola intrisencamente denso di spunti progettuali e palestra di capacità comunicative e pensiero critico e creativo.

L'intervento della dott.ssa Colandrea

Molto intenso ed apprezzato l'intervento della dirigente scolastico, dott.ssa Colandrea, che ha messo in risalto come la scuola dell'autonomia sia la scuola del progetto;il progetto per eccellenza è il Piano Triennale Offerta Formativa, la carta di identità culturale e progettuale della scuola in cui tutti gli aspetti vanno affrontati con mentalità progettuale, ossia con la voglia di impegnarsi per trovare soluzioni in grado di risolvere i problemi e di migliorare la qualità del servizio. La flessibilità progettuale e l'articolazione dei relativi modelli organizzativi divengono una necessità inevitabile nel momento in cui l'istituto vuole migliorare ed arricchire la propria offerta formativa.

Le parole dell'Ing. Matarrese

A seguire l'intervento dell'Ing. Matarese, Tutor dell'iniziativa, che ha presentato i vari passi del percorso formativo ed ha "accompagnato" docenti ed alunni nel racconto delle loro "viaggio": esperienze vissute, difficoltà incontrate, momenti da ricordare, insegnamenti appresi. Un'esperienza "particolare" e diversa, questa è stato il commento comune ma ricca di insegnamenti e tutto con una metodologia che ha permesso di imparare divertendosi.

Hanno partecipato 3 classi della scuola secondaria di primo grado (I D e II D di Sant'Apollinare e II C di Pignataro), 4 classi della scuola primaria (IV A e IV B di San Giorgio a Liri e IV e V di Sant'Apollinare) ed hanno frequentato un percorso formativo anche 10 insegnanti della primaria. Gli alunni delle classi della primaria hanno presentato i loro progetti coadiuvati dai loro insegnanti: gli alunni della IV A e IV B di San Giorgio a Liri hanno presentato il LapBook, una cartella facilmente consultabile simile ad una postazione di lavoro con tanti cassetti da aprire e chiudere per ritrovare i contenuti come la preparazione del terreno...la vita della pianta...la carta d'identita degli ortaggi...il calendario degli ortaggi...l'arte nell'orto...l'orto d'inverno...ecc.... Gli alunni della IV e V di Sant'Apollinare hanno presentato la progettazione di due rappresentazioni teatrali e rispettivamente  Il Leone, La Strega e L'armadio (tratto da Le Cronache di Narnia) e Il Viaggio di Ulisse. Al termine tutte le classi e i docenti hanno ricevuto l'attestato di partecipazione del PMI-CIC.

Senza dubbio una manifestazione intensa e produttiva e come ci ha riferito l'Ing. Matarese con gli obiettivi pienamente raggiunti....se molti alunni ed insegnanti durante  i saluti gli hanno chiesto: "Cosa progettiamo l'anno prossimo?"

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento