Cassino, domani il convegno "violenza domestica: riconoscere, contrastare, prevenire"

L’iniziativa ha l’obiettivo di richiamare l’attenzione sulle violenze fisiche e psicologiche che milioni di donne soffrono dentro e fuori l’ambiente domestico

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

Il coordinamento Pari Opportunità Forza Italia aderisce alla Giornata Internazionale  per l’eliminazione della violenza contro le donne.
L’iniziativa ha l’obiettivo di richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sulle violenze fisiche e psicologiche che milioni di donne, in ogni parte del mondo, soffrono dentro e fuori l’ambiente domestico.

Il convegno in difesa delle vittime

Nonostante la crescente consapevolezza della gravità del fenomeno e la mobilitazione di Governi, Associazioni e Organizzazioni Internazionali, il numero di Femminicidio in Italia rimane costante. La Tutela dei Diritti Umani non può prescindere dalla lotta contro questo fenomeno promuovendo i valori di giustizia sociale, di dialogo, di impegno culturale. L’obiettivo della nostra iniziativa è quello di cercare di dare una voce a chi non riesce più a parlare, di rompere il silenzio che avvolge le vittime e le separa dal mondo esterno, di tendere una mano che possa incoraggiare le donne a denunciare abusi, molestie, violenze. Come evento celebrativo, il nostro coordinamento, organizza un Convegno, nel pomeriggio di sabato 25 novembre alle ore 16,30 nella “Sala Restagno” del Comune di Cassino durante il quale politici e professionisti del settore entreranno in contatto con le vittime di violenza.

Le parole del reposnabile provinciale pari opportunità Sperduti

Afferma, il responsabile provinciale delle Pari Opportunità, Martina Sperduti: “Questo Convegno rappresenta un’importante occasione per promuovere un atteggiamento di fiducia nel cambiamento culturale, sia riferito alle relazioni interpersonali tra uomo e donna, sia a potenziali vittime di violenza incentivandole a manifestare la richiesta di aiuto ai centri antiviolenza (C.A.V.). Ogni anno in Italia più di 100 donne perdono la vita per la brutalità degli uomini e nella maggior parte dei casi queste violenze avvengono proprio all’interno delle mura domestiche. Lo scopo è quello di dare certezza alle vittime delle modalità e delle procedure concrete del sistema di prevenzione, contrasto e repressione del fenomeno, sottolineandone la necessità di un approccio sinergico”.

Il Convegno vuole accendere i riflettori su un “quotidiano” che sembra irreversibile e che, invece, deve essere contrastato perché ogni donna sia in grado di raggiungere la dignità che merita. Riflessioni, dunque, a tutto campo per analizzare, ma soprattutto per contrastare la violenza che, troppo frequentemente, coinvolge il genere femminile di cui le cronache quotidiane riportano ampi riferimenti.

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento