Cassino, Arriva Giovanni Allevi live con il suo "Piano Solo Tour - Summer 2019"

Dopo il grande successo della tournée invernale, il compositore torna live all'Anfiteatro romano della città benedettina

Venerdì 12 luglio, alle ore 21.00, Giovanni Allevi in concerto per piano solo nell’anfiteatro romano di Cassino inaugura “Anfiteatro” la rassegnache si svolge dal 12 luglio al 2 agosto 2019 presso il museo archeologico nazionale “G. Carrettoni” e nell’area archeologica dell’antica Casinum.

Anfiteatro, parte di ArtCity 2019, realizzata dal Polo Museale del Lazio, istituto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali diretto da Edith Gabrielli, si articola in cinque serate affidate ad artisti e interpreti d’eccezione per far vivere l’esperienza del “bello” immerso nella storia. Dopo il grande successo della tournée invernale, dove Giovanni Allevi è stato impegnato in numerosi concerti sold-out, incontri e appuntamenti istituzionali, torna ora a calcare i palchi d’Italia con un tour estivo di pianoforte solo.  Con il carisma e la leggerezza che lo contraddistinguono, attraverso una scaletta che alternerà le atmosfere seducenti delle ultime composizioni e i brani più celebri della sua ventennale carriera, il compositore e pianista renderà magica la prima serata nell’antico anfiteatro.

 

Il M° Giovanni Allevi è uno dei maggiori compositori puri e incontaminati dell’attuale panorama internazionale.È compositore, direttore d’orchestra e pianista. Ha una laurea con Lode in Filosofia e due diplomi di Conservatorio, conseguiti con il massimo dei voti in Pianoforte e Composizione.Diventa in breve tempo un fenomeno sociale, l’enfant terrible che ha lasciato annichilito il mondo accademico con il suo straordinario talento e carisma. Entra nell’immaginario collettivo delle nuove generazioni che affollano i suoi concerti. Le sue composizioni tratteggiano i canoni di una nuova “Musica Classica Contemporanea”, attraverso un linguaggio colto ed emozionale, che prende le distanze dall’esperienza dodecafonica e minimalista per affermare una nuova intensità ritmica e melodica europea fondata sulle forme della tradizione classica infuse dei suoni del presente.Per il suo impegno intellettuale Allevi, oltre a sollevare l’entusiasmo del suo pubblico, ha ricevuto attestazioni di stima da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, di Papa Francesco e Papa Benedetto XVI, del Premio Nobel Mikhail Gorbaciov e di molti esponenti del mondo artistico e culturale.E’ stato insignito nel 2012 dell’Onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana per i suoi meriti artistici. Numerose le tesi di laurea a lui dedicate nelle varie Università italiane che attestano il grande valore sociale e culturale della sua figura.

Tanti i concerti e le sue tournées internazionali; dalla Carnegie Hall di New York, alla Queen Elizabeth Hall di Londra, all’Arena di Verona, facendo tappa in ogni metropoli tra cui Parigi, Berlino, Los Angeles, Seoul, Tokyo.Al rientro dai Giochi della XXX Olimpiade di Londra, dove è stato chiamato per la seconda volta consecutiva a rappresentare la musica italiana (dopo essersi esibito con la China Philharmonic Orchestra nella Città Proibita di Pechino durante le Olimpiadi 2008), registra il suo primo concerto per violino e orchestra “La danza della Strega”, inserito nell’album di composizioni sinfoniche “SUNRISE”.La carriera artistica di Giovanni Allevi è costellata da successi di pubblico e discografici (con oltre 750.000 copie vendute).Dopo i due dischi di pianoforte solo “NO CONCEPT” (2005 – disco d’oro e disco di platino) con cui Giovanni Allevi si è fatto conoscere al grande pubblico e “JOY” (2006), tre volte disco di platino,  Allevi ha pubblicato l’album registrato con orchestra sinfonica “EVOLUTION” (2008 – disco d’oro e disco di platino).  A completare queste pubblicazioni il disco registrato dal vivo durante il tour 2007 “ALLEVILIVE” che celebra i dieci anni di carriera discografica e il dvd live “Joy tour 2007” registrato all’Arena Sferisterio di Macerata.A settembre 2009 dal grande concerto all’Arena di Verona, di fronte ad un pubblico di oltre 14mila persone, con la All Stars Orchestra (un’orchestra di 90 elementi scelti tra i virtuosi dei più importanti ensemble musicali del mondo) esce il CD/DVD (divenuto anch’esso disco d’oro) “Allevi & All Stars Orchestra – Arena di Verona”.Il successivo album di pianoforte solo è “ALIEN”, registrato in Svizzera nel 2010, a cui è seguita una lunga tournée internazionale: l’“Alien World Tour”.Il 30 aprile 2012 esce la prima release discografica di Giovanni Allevi concepita per il mercato francese: “SECRET LOVE”. L’album, uscito per Sony Music France, è un best of delle sue più note composizioni per pianoforte solo, contenente 14 tracce in studio e 4 dal vivo.A circa un anno dall’uscita dell’album sinfonico “SUNRISE” contenente il suo primo Concerto per Violino e Orchestra, il 19 novembre 2013 esce contemporaneamente in tutta Europa, Giappone e Australia “CHRISTMAS FOR YOU” (Bizart/Sony Music), album di Natale in cui il compositore Allevi ha selezionato e rielaborato al pianoforte le musiche che hanno segnato la tradizione natalizia dei diversi paesi europei e non solo. Tra i brani presenti anche l’Ave Maria di Bach/Gounod, nella versione presentata per la prima volta dal vivo da Allevi davanti a Sua Santità Papa Francesco in Piazza San Pietro a Roma, in occasione della Festa della Famiglia il 26 Ottobre 2013 (l’evento è stato trasmesso in diretta in Mondovisione).

Allevi è anche scrittore di successo: per Rizzoli ha pubblicato “La musica in testa”, divenuto best seller e vincitore del Premio Letterario “Elsa Morante” e il libro fotografico “In viaggio con la Strega”. Una ulteriore conferma della solidità della sua formazione classica e statura culturale è rappresentata dall’ultimo libro “Classico ribelle”, manifesto estetico della sua poetica musicale. Nel Novembre 2015 è uscita l’ultima fatica editoriale del Maestro Allevi, l’autobiografia edita da Rai Eri dal titolo: “Giovanni Allevi. Vi Porterò con me. La mia vita con la Musica.”Molti i premi e i riconoscimenti che gli sono stati conferiti, tra gli altri il Premio Colonna Sonora al Sundance Film Festival per il corto “Venceremos”, il Premio “Stella D’oro al Valore Mozartiano”, il Premio Internazionale “Golden Opera Award – Oscar della Lirica”.Nel 2012 alla 70a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia viene presentato in anteprima assoluta “Symphony of life”, il corto di animazione dedicato alla figura del compositore.Nel dicembre 2013 diventa Ambasciatore dell’organizzazione umanitaria Save The Children che opera per migliorare la vita dei bambini nel mondo.Recentemente la NASA ha dedicato al Maestro Allevi l’asteroide “111561 Giovanniallevi 2002 Ah3”.Il 2014 si apre con la notizia della certificazione del Disco di Platino per “ALIEN” e il compositore decide di festeggiare riportando sui principali palchi dei teatri internazionali un programma musicale di pianoforte solo che abbraccia la sua pluripremiata e ventennale attività compositiva.Il 20 Gennaio 2015, su etichetta Bizart/Sony Music, è uscito “LOVE”, il nuovo album di pianoforte solo che rappresenta un viaggio appassionato ed intimista attraverso 13 composizioni inedite dedicate all’Amore in tutte le sue declinazioni.Già annunciata l’anteprima del tour internazionale di presentazione di “LOVE” il 27 febbraio 2015 al Cadogan Hall di Londra.

La tournée proseguirà in febbraio in Europa per approdare da fine marzo anche in Italia e proseguire poi in Giappone.Ormai in rotta di collisione con il minimalismo dilagante e di moda, Giovanni Allevi dirige a Milano in prima assoluta la sua Cantata Sacra “Sotto lo stesso cielo”, opera per coro polifonico, orchestra sinfonica e quattro solisti, in cui il contrappunto rinascimentale si unisce ai ritmi contemporanei e alle scale pentafoniche cinesi; come se la volta celeste abbracciasse in un arco simbolico, oriente ed occidente, in un messaggio di pace, rispetto per la diversità ed incanto per la natura.Negli ultimi tour Giovanni Allevi è affiancato dall’Orchestra Sinfonica Italiana, una formazione nuova, fatta di giovani musicisti provenienti dalle più importanti e storiche istituzioni di Italia, come l’Orchestra alla Scala di Milano, il Maggio Musicale Fiorentino, e l’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova: una “nazionale di calcio” delle orchestre. Il rapporto con i musicisti è speciale ed informale: “Conoscono la mia musica nota per nota, durante le prove ci diamo del tu, ridiamo e scherziamo, ma sul palco o in studio di registrazione sono una macchina da guerra!”Dal 2016 passa lunghi periodi dell’anno in un’isola dell’Oceano Atlantico, dove, nell’anonimato, si dedica alla corsa e alla meditazione, intento a recuperare le forze e l’equilibrio mentale, intento a rimandare almeno di quattro anni il prossimo progetto musicale.Ma nel 2017 avviene l’incontro fortuito con il pianista classico americano Jeffrey Biegel, grande interprete di Liszt e Rachmaninov, stretto collaboratore di Leonard Bernstein e Keith Emerson. All’invito di scrivere “qualcosa” per lui, Giovanni Allevi risponde componendo di getto il Concerto per Pianoforte e Orchestra n.1: “Biegel è un’interprete dotato di un grande cuore ed una tecnica trascendentale. Ho composto il concerto a lui dedicato, senza pormi alcun limite”.Il Concerto per Pianoforte e Orchestra n.1 è eseguito in prima mondiale nell’agosto del 2017 allo SKyPAC (Kentucky USA) da Jeffrey Biegel al pianoforte, accompagnato dall’Orchestra Kentucky, diretta dal maestro Jeff Reed. Il concerto ottiene un immediato successo di pubblico che accoglie la prima esecuzione con grande entusiasmo. “Il Concerto per pianoforte e orchestra di Allevi rappresenterà un punto di riferimento per le nuove generazioni di pianisti”, afferma Biegel all’indomani della prima esecuzione.

 Integrare la comune modalità di fruizione del complesso antico di Cassino, la visita culturale, con la possibilità di trasformare il visitatore in spettatore di eventi musicali e teatrali è l’obiettivo della rassegna curata da Marina Cogotti che si svolgerà proprio nell’antica Casinum. L’area archeologica è, infatti, dominata dalla presenza dell’anfiteatro, un grande edificio per spettacoli che una testimonianza epigrafica attribuisce all’iniziativa di una donna, la matrona cassinate Ummidia Quadratilla.

La rassegna continua mercoledì 17 luglio con Neri Marcorè ospite dell’Orchestra Bottoni, uno dei gruppi più inediti nel panorama della world music italiana; domenica 21 luglio appuntamento Alma Manera per una serata dedicata alla grande musica e al cinema “Ciak si gira!... Cine…mà”, spettacolo scintillante omaggio ai grandi compositori e autori del cinema internazionale. Domenica 28 luglio si prosegue con la Medea di Euripideinterpretata da Laura Morante e accompagnata dai musicisti Lorenzo Fuoco al violino e Salvatore Monzo al pianoforte. Venerdì 2 agosto, concluderà la rassegna “Anfiteatro” Marina Massironi, con un reading teatrale, curioso e divertente, sull’Otello di Verdi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Cassino, è Antonio Pecchia il disabile trovato morto in casa (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento