rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Cultura Cassino

Cassino, Maratona di Primavera, presentata l’edizione 2023

Un successo che dura da 33 anni in una sinergia che ha visto protagonisti il Cus, l’Università di Cassino, l’Abbazia di Montecassino e l’Amministrazione comunale,

Il gioco di squadra. E’ questo il segreto del grande successo che ha portato la Maratona di Primavera a compiere 33 anni. Una sinergia che ha visto protagonisti il Cus, l’Università di Cassino, l’Abbazia di Montecassino e l’Amministrazione comunale, con il sostegno economico degli sponsor. Questo il pensiero comune espresso durante la Conferenza Stampa di presentazione dell’edizione 2023 tenutasi nella Sala degli Abati in Piazza Corte. Per testimoniare questa solida sinergia, il Magnifico Rettore Marco Dell’Isola, l’Assessora comunale allo sport Maria Concetta Tamburrini, il Presidente della Fondazione San Benedetto Dom Luigi Maria Di Bussolo e il Presidente della Banca Popolare del Cassinate Vincenzo Formisano che ha testimoniato il legame della BPC alla Maratona con una promessa importante: “sponsorizzerò per sempre - ha detto - la Maratona di Primavera per il significativo messaggio di pace del quale si fa portatrice! “.

Il presidente del CUS Cassino Carmine Calce ha ringraziato l’assessore Regionale Pasquale Ciacciarelli, intervenuto alla conferenza di presentazione. “La sua presenza - ha detto - dimostra l’attenzione che la Regione Lazio ha per la nostra Maratona che ormai ha superato i confini del territorio comunale, attraendo anche i cittadini di molti paesi limitrofi”. Il Presidente Calce ha rimarcato poi l’importanza della sinergia tra i vari enti. Il loro contributo sarà infatti determinante per riuscire a realizzare due importanti obiettivi che si è prefissato il CUS. Il primo è quello di portare a Cassino, il prossimo anno, in cui ricade l’80° dalla distruzione di Cassino e Montecassino, i Campionati Italiani di corsa campestre. E poi, per il 2026, un progetto ancora più ambizioso: far disputare nella nostra città i Campionati Mondiali di corsa campestre. Ciò significherebbe accogliere rappresentanti di circa 40 nazioni. Cassino ancora una volta al centro del mondo.

Ad animare la mattinata della conferenza stampa, sono stati gli alunni della scuola San Benedetto. I bambini della scuola dell’infanzia, sezione 5 anni, si sono esibiti in una danza al ritmo di un brano molto gioioso che anticipa il clima di festa che si respirerà il giorno della Maratona. A seguire, gli alunni della quarta primaria hanno intrattenuto il pubblico con una canzone tratta da un film collegato con il tema dell’anno scelto dalla scuola: la ricerca e la valorizzazione del talento di ogni singolo alunno. La Conferenza è poi proseguita con una serie di riconoscimenti consegnati a coloro che da sempre hanno contribuito alla riuscita della manifestazione. Tra questi il Presidente di Confimprese Italia Guido D’Amico e la Presidente del CUDIR Alessandra Zanon. Un riconoscimento alla carriera è stato assegnato alla Prof.ssa Giovanna Calise De Rosa. Appuntamento il 25 Aprile alle ore 9.00 nella Villa Comunale di Cassino. Ai nastri di partenza della 33^ maratona di Primavera ci sarà Suor Giovanna, storica colonna portante di questo evento. Fu proprio lei 33 anni fa tra le pioniere che portarono la Maratona a Cassino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, Maratona di Primavera, presentata l’edizione 2023

FrosinoneToday è in caricamento