Martedì, 26 Ottobre 2021
Cultura Cassino

Cassino, il teatro Manzoni torna a vivere con Gianmarco Caroccia e le sue "Emozioni"

Un teatro pieno e una performance di altissimo livello. Le parole del direttore Enzo Pagano

Una serata magica quella di venerdì al Cinema Teatro Manzoni di Cassino. La presentazione dell’Assitec Volleyball di Sant'Elia Fiumerapido, eccellenza sportiva del territorio che ques'’anno farà il suo storico esordio in serie A2 e il fantastico viaggio nella musica di Battisti e Mogol con un “traghettatore” d’eccezione, Gianmarco Carroccia. Il cantautore che è la “fotocopia” dell’artista di Poggio Bustone e che canta le sue canzoni con lo stesso timbro e la stessa intensità dell’orginale, purtroppo scomparso nel 1998. Un binomio, quello, tra sport e musica che ha portato al Manzoni oltre 400 persone.

Pubblico che è rimasto letteralmente estasiato dalla performance di Carroccia nel suo spettacolo, non a caso intitolato “Emozioni".

Abbiamo rivolto la fatidica domanda al direttore artistico del Cinema Teatro Manzoni, Enzo Pagano: Gianmarco Carroccia ha mandato in visibilio il Teatro Manzoni, tanto che per la sua somiglianza sia fisica che vocale con Lucio Battisti qualcuno, un po’ avanti con l’età, ha creduto che quest’ultimo fosse addirittura tornato in vita.

Cosa pensa della performance?

"Il concerto su Lucio Battisti e Mogol, è vero, ha mandato letteralmete in estasi il pubblico del Teatro Manzoni.Persone di ogni età, - ha detto Pagano - dai giovanissimi fino a chi, con qualche anno in più, ha vissuto l'era Battisti-Mogol, ha cantato e, in alcuni casi, ballato al ritmo delle "emozioni" portate sul Palco del Manzoni da Gianmarco Carroccia. Lui che è l'unico vero sosia fisico e vocale del grandissimo Lucio Battisti, ha saputo coinvolgere la platea che si è piacevolmente lasciata "catturare" da tutte le canzoni. Al termine del concerto, mi sono trattenuto nel Foyer del Manzoni con Gianmarco, ed è stato bello ed emozionante scambiare con lui due chiacchiere. Lo conoscevo già, ma venerdì ho avuto la conferma che oltre ad essere uno tra i più importanti e bravi cantautori e interpreti italiani è anche, e soprattutto direi, una persona "semplicemente speciale". Sicuramente tornerà al Manzoni, con Gianmarco siamo già rimasti d'accordo, ora dobbiamo solo stabilire la data del concerto".

Come è stato rivedere il teatro Manzoni pieno nella sua quasi totale capienza?

"Rivedere il Cinema Teatro Manzoni di Cassino con tantissima gente è stato davvero emozionante. Questa parola "emozione", devo dire che torna spesso dal 1° giugno, giorno della Cerimonia Inaugurale, e per noi è un piacere enorme. Il lavoro che stiamo facendo è enorme, impegnativo, complesso ma anche molto bello. Vedere i bimbi felici nel poter guardare un film, scorgere nello sguardo di molti la gioia di aver ritrovato un posto dove la cultura riprende i suoi spazi, ci gratifica tantissimo. Di questo devo ringraziare, sempre, la mia famiglia, da mia moglie ai miei figli che ci stanno mettendo davvero tutto loro stessi per riuscire a lanciare una struttura così grande, e, ovviamente, anche un grazie ai miei collaboratori, su tutti il Super Arnaldo Garzilli che ormai "vive" nel teatro, e poi tutti gli altri dipendenti. Grazie anche all'amministrazione comunale e all'Area Tecnica che ci sono vicini collaborando con noi su tutti i fronti. Ma grazie, soprattutto, al terzo "giocatore" in campo, ovvero il pubblico. Cassino e tutto il territorio, piano piano, sta rispondendo. Tantissime sono le persone meravigliose che ci stanno aiutando con la loro presenza, costante ed in crescita. Ora siamo pronti per presentare, con l'Assessore alla Cultura Danilo Grossi, il cartellone teatrale. Ancora qualche giorno di pazienza e inzieremo insieme il secondo importantissimo step del Manzoni nuova gestione. Non posso non ricordare anche il grande aiuto ed il supporto che ci stanno dando i nostri  partner, su tutti la Banca Popolare del Cassinate che ha sposato in pieno, e quasi ad occhi chiusi, il nostro progetto fidandosi di noi"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, il teatro Manzoni torna a vivere con Gianmarco Caroccia e le sue "Emozioni"

FrosinoneToday è in caricamento