Cultura

Castel San Pietro, notte di San Lorenzo con il ritmo di Santana

A Castel S.Pietro Romano la magica notte di S. Lorenzo si passerà guardando le stelle a ritmo di musica con le mitiche note dei Santana, interpretate dall’orchestra “Milagro”: dieci elementi che si esibiranno dalle ore 22:00 nella caratteristica...

A Castel S.Pietro Romano la magica notte di S. Lorenzo si passerà guardando le stelle a ritmo di musica con le mitiche note dei Santana, interpretate dall'orchestra "Milagro": dieci elementi che si esibiranno dalle ore 22:00 nella caratteristica piazzetta.

L'iniziativa è stata prontamente condivisa dal neo-sindaco, il giovane Gianpaolo Nardi, da sempre attivo e motivato nel promuovere al meglio l'incantevole comune già privilegiato set cinematografico del celebre "Pane, amore e fantasia". E' un appuntamento imperdibile per chi ama la musica e desidera trascorrere una splendida serata condividendo la magica notte di San Lorenzo, avvolti dalla frescura del monte Ginestro e dalle musiche uniche dei Santana fatte di un cocktail di salsa, rock classico, blues e fusion con incredibili assoli di chitarra.

Per conoscere meglio i professionisti che l'arroccato paesino ospiterà per questa seconda edizione, abbiamo incontrato uno dei più giovani componenti della band: il chitarrista Mirko Branchi.

Mirko, che si impegna fin da piccolo da autodidatta nell'impararea suonare la chitarra grazie alla profonda passione per la musica.

Mirko, presentaci tutti voi componenti dell'orchestra MILAGRO che vi esibirete nella serata di domenica 10 agosto a Castel San Pietro Romano. Certamente, io suonerò la chitarra e sono particolarmente felice di eseguire i brani di Santana che ho imparato a suonare da autodidatta fin da bambino; oggi ho trovato le mie sonorità nel Blues, Jazz, Rock, Fusion, Latin, ma le note di Carlos Santana ancora mi emozionano e così non ho potuto resistere all'ingaggio nella strepitosa Orchestra dei MILAGRO! Sono veramente orgoglioso di suonare con queste meravigliose persone, musicisti e amici che tutt'oggi danno tanto alla mia crescita musicale e anche personale. Si tratta di artisti che possono esibire un curriculum davvero unico ed inoltre in continuo sviluppo. Li presento per nome nell'ordine in cui mi vengono in mente gli strumenti con cui danno il loro meglio emozionando il pubblico:

alla tromba ci sarà Pietro Pellegrini che ha lavorato con Claudio Baglioni nella tournè '82, Joe Cocker nel '94, per Michele Zarrillo e ha tantissime partecipazioni nell'orchestre RAI e jazz con Fabrizio Bosso, Javier Girotto, Max Ionata, Marcello Rosa, Antonello Mannucchi fino ad orchestre dirette dal maestro Marco Tiso.

Alla batteria ci sarà Roberto Sabbi che sta lavorando con Stefano Masciarelli; ha collaborato con Riccardo Fogli ed altri artisti di livello nazionale, con Emma Re ha aprerto le Olimpiadi di Pechino 2008, ha lavorato su commissione del Direttore della CCTV televisione cinese per la sigla di Bruce Lee che andò in onda per 40 serate, nell'ambito Jazz/Blues con Herbie Goins, Eric Daniel, fino a collaborare e duettare con artisti di livello mondiale come Glenn Hughes e Ian Paice (Deep Purple). Roberto ha poi lavorato in teatro con Andrea Cammilleri, il suo curriculum è in continuo sviluppo artistico come quello del fratello: Gianluca Sabbi detto "Leslie". Gianluca suonerà hammond e tastiere. Leslie ha lavorato nell'ambito Blues con Roberto Ciotti, Herbie Goins, Luisiana Red, collaborando con i famosissimi Deep Purple.

Poi ci sarà Alessandra Massari (congas) che (laureata in psicologa) svolge attività di Musicoterapia, in cui è diplomata. Alessandra ha trovato l'amore per le percussioni, in particolare per le congas dopo un lungo viaggio in Africa, per poi tornare in Italia e suonare con numerose orchestre di generi musicali differenti come rock, pop, latin fino alla musica etnica.

Al trombone ci sarà il musicista Enzo De Rosa che, diplomatosi in questo strumento presso il Conservatorio di Salerno nell'88, vanta un curriculum importante arricchito da prestigiose collaborazioni in TV per RAI e Mediaset e registrazioni con mitici nomi del firmamento musicale da Morricone e Luis Bacalov, da Nicola Piovani a Pippo Caruso e tantissimi altri. Inoltre De Rosa nella sua luminosa carriera ha suonato in molti festival jazz insieme a Natalie Cole, Micheal Bublè e Dee Dee Bridgewater.

Al basso: Massimiliano "Bikkio" Sabelli attivo nell'ambito blues romano, il bassista trova posto come musicista e attore in varie Band Blues e Rock Italiane, fino a spostarsi regolarmente in Inghilterra dove si esibisce con molti musicisti stranieri.

Ad interpretare i testi la voce del cantautore Marco Bucci, arrangiatore già componente della vecchia band Azteca Soul ora MILAGRO, scrive brani per Emma Re ed altri cantautori italiani di fama nazionale, vantando un interessante curriculum artistico.

Al sax Daniele Manciocchi -Primo Alto della Exit Orchestra Big Band, con la quale ha registrato "Numer 1" -l'ultimo lavoro discografico di Marcello Rosa a cui hanno partecipato molti artisti noti nel campo jazzistico italiano quali, Frabrizio Bosso, Max Ionata, Javier Girotto. Inoltre Manciocchi, in occasione dei 50 anni di carriera di Rita Pavone, ha registrato tre brani dell'ultimo lavoro discografico "MASTER".

Alla voce e timballess Simone "Federicuccio" Talone - già in tournè con Neri Marcorè, lavora anche in TV e con famosi nomi come Marcello Cirillo, Mario Biondi, Albano, Mietta, Tullio De Piscopo, Fiorello, Morandi e tantissimi altri artisti di fama internazionale.

Mirko, la vostra band prende il nome proprio dal titolo di un album del celebre ed amato chitarrista messicano Carlos Santana, vero?

Si, Milagro e in spagnolo significa miracolo. La nostra Tribute Band riproduce fedelmente un ricco repertorio di canzoni famosissime di Santana e domenica 10 agosto inizieremo il concerto con l'album Supernatural che è stato il più grande clamoroso successo di Santana, per poi andare a ritroso fino agli anni di Woodstock. Quindi apriremo le due ore di musica alle 22 con le sonorità più moderne per tornare indietro nel tempo agli anni '70 con melodie coinvolgenti". Prima di rinnovare l'invito per questa manifestazione gratuita, ti lascio spazio per i ringraziamenti.

Infatti ringrazio -a nome di tutti noi- il nostro sindaco Giampaolo Nardi per la grande disponibilità che sempre ci dimostra, la ProLoco e ringrazio anche il neo-eletto presidente dei festeggiamenti di San Rocco Diego Guglielmini. Grazie a tutti coloro che ci sostengono ed hanno sempre creduto in noi. Inoltre, a proposito di questa nostra seconda edizione, ci terremo a dedicarla a due giovani con cui abbiamo condiviso anche l'amore per la musica: Enrico e Giuseppe di Castel S. Pietro.

Appuntamento la sera di domenica 10 agosto a Castel San Pietro Romano e un consiglio: arrivate con anticipo per godervi, tra la carezzevole brezza serale, una passeggiata ristoratrice tra prelibatezze locali ed il panorama mozzafiato.

ALESSANDRA BATTAGLIA
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castel San Pietro, notte di San Lorenzo con il ritmo di Santana

FrosinoneToday è in caricamento