Cultura

Ceccano, in arrivo il I Festival della filosofia "Restiamo umani"

Il tema che verrà affrontato sarà quello della fragilità creando un ambiente di confronto e di convivialità

Nell’affascinante cornice del Castello dei Conti de Ceccano, a Ceccano, il 13, 14 e 15 luglio 2018 l’Associazione “R-Esistenze”, sullo stimolo e l’esempio di altre realtà che hanno dato vita a festival di filosofia in Italia, organizza e promuove la prima edizione del Festival di Filosofia in Ciociaria, dal titolo “Restiamo Umani”.

Il tema: la fragilità

Il tema che verrà affrontato sarà quello della fragilità. Il mondo in cui viviamo è pervaso dall’intolleranza, dall’ingiustizia, dalla sofferenza sociale. I media, la politica, la società, propongono dei modelli da seguire, alla donna e all’uomo, nella loro vita quotidiana, impregnati dall’odio e dalla violenza, verbale prima che materiale. Eppure, l’uomo è fragile per nascita, fragile per costituzione. Ciò che rende fragile la natura umana, infatti, è il suo rapporto con la vita stessa, , con la sofferenza, con l’invecchiamento. C’è poi la fragilità sociale, che riguarda in particolare i giovani, i precari, le donne, i migranti, e a tutto quell’arcipelago complesso degli sfruttati, degli sconfitti, dei subalterni. L’uomo ha perso la capacità di vivere in armonia con la propria natura e con se stesso, in un periodo storico nel quale una insicurezza del sistema sociale, lavorativo, economico, educativo, relazionale, pare aver preso il sopravvento sugli aspetti propriamente umani della vita, di solidarietà, di sviluppo, di formazione, di condivisione. Proprio oggi, nel mondo dell’arroganza e della sfrenata competizione, che moltiplica solitudini e diseguaglianze, esplode con maggior consapevolezza il tempo della fragilità. Indagando rapporti spesso segnati da umana sofferenza, tormento e fragilità, proveremo a scoprire se nella natura stessa della fragilità può essere riposto il segreto del suo superamento.

L'obiettivo

Questa prima edizione del Festival di Filosofia in Ciociaria nasce come un tempo ed uno spazio dove ci si incontra per parlarsi, per discutere, per stare insieme, per interrompere il ciclo perpetuo dei consumi, per essere e significare una alternativa possibile, conviviale, sociale, comunitaria. Attraverso lo studio, la lettura e il dibattito sui testi di Miguel de Cervantes, di Dante Alighieri, di Cesare Beccaria e di Aldo Capitini, di Carlo Collodi e di Leonardo Sciascia, la filosofia dialogherà con differenti linguaggi culturali ed artistici, dalla musica di Fabrizio De Andrè alla fotografia di 2.0 Fotografi, dal teatro di Bertolt Brecht al dialetto ceccanese. Per tutta la durata della I Edizione del Festival di Filosofia in Ciociaria, nei locali di svolgimento dell’evento, oltre alla presenza di una mostra collettiva di arte contemporanea, verrà allestita una mostra fotografica di 2.0 Fotografi dal titolo “IO SONO”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ceccano, in arrivo il I Festival della filosofia "Restiamo umani"

FrosinoneToday è in caricamento