menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ceccano, una sola serata per il Festival Francesco Alviti in onore del patrono S. Giovanni

Appuntamento stasera ore 21.30 nella Collegiata dedicata al patrono per celebrare l'evento con la musica

Tanta musica per la notte di S. Giovanni a Ceccano il 23 giugno alle ore 21,30: nella Collegiata dedicata al patrono della cittadina fabraterna Bach, Beethoven, Mascagni, Puccini, Fauré, Frescobaldi e Agostini celebreranno colui che Gesù stesso definì come il più importante fra gli uomini Tra i nati da donna mai sorse nessuno maggiore di Giovanni il Battezzatore. E questa in onore del Patrono di Ceccano sarà l’unica serata in tempo di pandemia per il Festival Francesco Alviti, in attesa di tempi migliori e di poter riprendere quella straordinaria festa di amicizia, musica e ricordi, giunta alla dodicesima edizione.

L’esecuzione dei brani, che saranno accompagnati da alcuni testi di Papa Francesco sulla figura di Giovanni Battista, è affidata ai solisti e agli strumentisti del Concentus Musicus Fabraternus Josquin Des Pres, con le voci di Vittoria D’Annibale, soprano, Cinzia Cristofanilli, soprano, Veronica Spinelli, soprano, Fabiola Mastrogiacomo, mezzosoprano, con Chiara Olmetti al pianoforte e Guido Iorio, all’organo, Massimiliano Malizia, alla tromba e Andrea Micheli al liuto e con il Quartetto d’archi Syntagma con Alessio Gizzi, Elena Sofia Ferrante, violini, Giangiacomo Ferrante, viola, e Aurora Macci, violoncello. Le presentazioni dei brani sono curate da Mariagrazia Molinari, musicologa. Direttore e concertatore Mauro Gizzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

  • Eventi

    Alatri on air festival

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento