Cultura

Cinema,Grande successo a Roma per i film dei Festival di Locarno e Venezia

Grande successo a Roma per le interessanti e pregevoli serate dedicate ai grandi festival cinematografici mondiali : Locarno e Venezia 2016. Nell’ambito del progetto “Il cinema attraverso i Grandi Festival” torna la rassegna I FILM DI VENEZIA E...

Grande successo a Roma per le interessanti e pregevoli serate dedicate ai grandi festival cinematografici mondiali : Locarno e Venezia 2016. Nell'ambito del progetto "Il cinema attraverso i Grandi Festival" torna la rassegna I FILM DI VENEZIA E LOCARNO A ROMA, appuntamento sempre molto atteso da tutti gli appassionati di cinema, ideato ed organizzato dall'Anec Lazio, con il contributo di Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale, della Direzione Generale per il Cinema del MiBACT - Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, di CityFest/Fondazione Cinema per Roma, in collaborazione con l'Ambasciata Svizzera in Italia e l'Istituto Svizzero di Roma (ISR). Per la edizione 2016, è in programma un'accurata selezione di 40 film tra i più apprezzati alla 73^ Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia e al 69° Festival del film Locarno tutti rigorosamente in versione originale, con sottotitoli in italiano. Festival di particolare interesse per la vita culturale della città 2014-2016, VENEZIA E LOCARNO A ROMA è realizzato con il contributo di Roma Capitale in collaborazione con la SIAE, ed è inserito nell'edizione 2016 dell'Estate Romana: "Roma, una Cultura Capitale". "La creazione contemporanea ha per questa amministrazione un posto assolutamente centrale perchè insieme alla valorizzazione dello straordinario patrimonio della città costituisce un elemento fondamentale per ricollocare Roma nella giusta posizione come Capitale mondiale della cultura - dichiara l'Assessore alla Crescita culturale di Roma Capitale, Luca Bergamo - In particolare, questa amministrazione guarda alla cinematografia indipendente e di qualità come ricchezza fondamentale per la Capitale e per il Paese ma anche come garanzia di libertà creativa e di democratizzazione della cultura oltre a grande leva economica. Festival come questo sono un contributo importante alla ricostruzione di relazioni culturali e sociali di cui la città ha un grandissimo bisogno per contrastare l'isolamento in cui i cittadini oggi si ritrovano a vivere. Un obiettivo comune che va raggiunto insieme". "Sono felice e orgogliosa di continuare il percorso iniziato con Anec Lazio e con il suo presidente Giorgio Ferrero per coinvolgere sempre più le sale cittadine nelle attività di Fondazione Cinema per Roma e sostenere le riprese dei grandi Festival, in questo caso Locarno e Venezia" dichiara la presidente di Fondazione Cinema per Roma, Piera Detassis. "Due programmazioni molto ricche che rappresentano occasioni importanti e uniche per 'rendere visibile' il cinema di qualità internazionale. Un grazie va anche all'assessore alla Crescita culturale di Roma Capitale, Luca Bergamo per la vicinanza e l'impegno in queste prime settimane di lavoro comune". La rassegna di VENEZIA E LOCARNO A ROMA ha tra i suoi obiettivi di rendere fruibile e accessibile a tutti un prodotto cinematografico di altissimo valore artistico, aprendo una finestra in anteprima nella Capitale sulle ultime tendenze del cinema italiano ed internazionale. Più di 40 film, 7 giornate di programmazione, 13 cinema, oltre 60 proiezioni: a comporre il cartellone anche quest'anno un'ampia selezione di titoli che per una settimana attraverseranno tutta la città, in un'ottica "itinerante", proiettati sugli schermi dei più importanti cinema della Capitale, coinvolgendo tutti i quartieri, da Prati (Adriano, Eden, Giulio Cesare) a Trastevere (Nuovo Sacher, Intrastevere), da Pinciano e piazza Bologna (Barberini, Savoy, Fiamma, Mignon e Jolly) al centro storico (Farnese, Quattro Fontane), passando per Testaccio (Greenwich) e San Lorenzo (Tibur). Inoltre, come ogni anno, la programmazione della rassegna sarà arricchita da incontri con registi e cast. A questo proposito Anec Lazio ha deciso di aprire questa edizione della rassegna con un evento speciale di beneficenza, in collaborazione con la BIM: il 14 settembre, infatti, al cinema Giulio Cesare, il pubblico potrà assistere alla anteprima romana di Questi giorni di Giuseppe Piccioni. L'intero incasso della serata, a cui parteciperanno il regista e il cast, sarà devoluto a sostegno dei Comuni del centro Italia colpiti dal sisma dello scorso 24 agosto. "Si tratta di un'opportunità unica per vedere in anteprima una ricca selezione dei film provenienti dai due festival internazionali di Venezia e Locarno, a breve tempo dalla loro conclusione - dichiara il presidente dell'Anec Lazio, Giorgio Ferrero - Un appuntamento sempre molto atteso che offre anche al grande pubblico la possibilità di vedere film solitamente riservati agli addetti ai lavori. Protagonista la passione per l'arte cinematografica, per un prodotto sempre di elevata qualità artistica, capace di aprire una finestra sui nuovi orizzonti del cinema contemporaneo".

Una finestra privilegiata sul ricchissimo panorama cinematografico contemporaneo è poi quella offerta come ogni anno dal Festival di Locarno, da dove arrivano dalla sezione Concorso Internazionale il film vincitore del Pardo d'Oro Godless, approdo al lungometraggio della regista bulgara Ralitza Petrova, che è valso anche il premio miglior attrice a Irena Ivanova;Mister Universo dei registi Tizza Covi e Rainer Frimmer, film ambientato nel magico mondo circense a cui sono stati attribuiti la Menzione Speciale della Giuria, la Menzione Speciale Giuria Ecumenica e il premio Fipresci. Sempre dal Concorso molto apprezzato il film polaccoOstatnia rodzina (The Last Family) di Jan P. Matuszy?ski con Andrzej Seweryn, che ha vinto per questo film il premio come Miglior Attore. Dalla sezione Cineasti del Presente arriva poi Donald Cried di Kris Avedisian con Kris Avedisian e Jesse Wakeman, che racconta la storia di un vecchio rapporto d'amicizia tra due uomini un tempo molto legati ma ora estremamente diversi per scelte di vita. E ancora, El auge del humano di Eduardo Williams, premiato con la Menzione Speciale Giuria Opera Prima e con il Premio Nescens. Sesto ed ultimo film selezionato da Locarno, Moka di Frédéric Mermoud con Emmanuelle Devos, che si è aggiudicato il Variety Piazza Grande Award. fv

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinema,Grande successo a Roma per i film dei Festival di Locarno e Venezia

FrosinoneToday è in caricamento