Martedì, 18 Maggio 2021
Cultura

Coronavirus, l'alberghiero M. Buonarroti di Fiuggi il primo istituto in provincia per la consegna di tablet agli studenti

Le consegne sono state fatte grazie alla collaborazione degli ingegneri volontari dell'Aivem

Gli ingegneri volontari dell'AIVEM sono stati i primi nella provincia di Frosinone ad attivarsi come Protezione Civile per il trasporto e la consegna di dispositivi elettronici  presso le abitazioni di studenti  sprovvisti di tali supporti. Dall’IPSSEOA di Fiuggi sono partite squadre di Ingegneri Volontari su i loro mezzi, i quali rapidamente hanno provveduto alla consegna dei tablet agli indirizzi individuati. Ad accoglierli genitori e studenti con un grande sorriso, un po’ emozionati  per la sorpresa avuta durante le vacanze di Pasqua e soprattutto felici di aver ricevuto quegli strumenti per poter svolegere al  meglio la didattica a distanza.

Dunque la Scuola in emergenza  torna ad essere una Funzione dello Stato ed  un servizio essenziale non solo annunciato ma svolto in piena regola.  Il Dirigente Scolastico, Prof.ssa Filomena Liberti, il vicario Prof.ssa Laura Petricca insieme all’Assistente Amministrativo Daniela Tudisco e al prof. G.Ludovici hanno predisposto in involucri, opportunamente disinfettati e sigillati, i tablet da destinare ai ragazzi del nostro Istituto.

“Colgo l’occasione per ringraziare l’Aivem, questa magnifica Associazione di Ingegneri Volontari per l’’Emergenza nelle persone dell’Ing. Patrizia Cicini, Ing. Federica Antonetti, Ing. Luigi Mastrogiacomi, Ing. Azzurra Ciotoli, Ing.Claudio Ridolfi e Ing. Roberto Cicini i quali tutti orgogliosamente hanno dimostrato ancora una volta come la professione dell’Ingegnere possa svolgere  la nobile funzione sociale di assistenza alla Popolazione .In questo caso,la loro  disponibilità ed efficienza,  hanno  consentito all’ Istituto Alberghiero di Fiuggi di consegnare  in tempi rapidissimi i tablet ai domicili dei nostri studenti, i quali potranno così continuare la didattica,  rafforzando quella comunità di rapporti e relazioni a distanza che contribuisce a sconfiggere l’emarginazione e la solitudine. Niente sarà come prima, questa pandemia sta cambiando le nostre abitudini ed i nostri alunni, nella difficoltà della situazione, stanno paradossalmente vivendo un insegnamento di vita di cui potranno fare tesoro per il loro prossimo futuro. Grazie ancora per la collaborazione, ai nostri studenti buon lavoro e alle famiglie tutte i miei auguri per la Pasqua" conclude il DS Filomena Liberti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'alberghiero M. Buonarroti di Fiuggi il primo istituto in provincia per la consegna di tablet agli studenti

FrosinoneToday è in caricamento