Da Fiuggi a Coreno va in scena la grande musica

Continua l’estate di eventi grazie alla Provincia durante un'estate che sembra non finire mai in Ciociaria

Un'estate che sembra non finire mai in Ciociaria. Tanto dinamismo, semmai questo territorio lo ha conosciuto, va ricercato negli anni fiorenti dello spettacolo e delle attività ricreative. Oggi sembra di rivivere quel momento: da nord a sud del territorio provinciale, continua incessante l’attività di promozione culturale, ad opera dell’Amministrazione di Piazza Gramsci.

Dopo lo straordinario successo degli scorsi appuntamenti, con testimonial di tutta eccezione (Michele Placido, Giancarlo Giannini, Lina Sastri, per citarne alcuni), si prosegue ancora a settembre. Un ricchissimo cartellone d’eventi continua ad animare così, da mesi, i borghi e le piazze della Ciociaria. Appuntamenti che vanno dalla letteratura al cinema, passando per le eccellenze enogastronomiche di casa nostra. E ovviamente l’arte e la musica. Proprio la musica sarà l’indiscussa protagonista di questo ennesimo weekend proposto dalla Provincia di Frosinone.

Ad iniziare dalla giornata di venerdì 13 settembre, quando alle 18.30 a Fiuggi, si terrà un concerto dell’Orchestra da Camera di Frosinone, con la straordinaria partecipazione del M° Maurizio Turriziani. Il bis si avrà già nella giornata successiva a Coreno Ausonio, ed infine domenica 15 settembre a Castrocielo, alle 21.00.

Historia de Tango”, è questo il titolo degli appuntamenti che ripercorreranno le grandi musiche ed i maggiori successi di questo genere. Esecuzione, come detto, affidata alla magistrale interpretazione dell’Orchestra da Camera di Frosinone, con Andra Ranieri, Alessandro Minci, Loreto Gismondi, Virgilio Volante, Fabrizio Bartolini e, appunto, Maurizio Turriziani. Le iniziative sono inserite nella programmazione di “Ciociaria: Saperi, Sapori e Suoni”, il felice progetto, ideato dal vicepresidente e delegato alla Cultura Luigi Vacana.

Un’iniziativa promossa e realizzata dall’Amministrazione Provinciale di Frosinone, che ha fatto associare alla parola Provincia il termine successo. L’Ente di Piazza Gramsci, guidato da Antonio Pompeo, si è ritrovato ad essere l’unica Provincia del Lazio – e tra le pochissime in Italia - a non aver cancellato dal proprio vocabolario la parola “Cultura”, dopo la Riforma Del Rio.

Partecipando direttamente a bandi per la promozione culturale e vedendosi cosi assegnate risorse per la valorizzazione del proprio territorio. La Ciociaria, da nord a sud, sta ospitando così – e continuerà ad ospitare - manifestazioni ed eventi ideati e sostenuti proprio dalla Provincia.

"Ciociaria: Saperi, Sapori e Suoni mira a una diffusione ancora maggiore di quel patrimonio, come il titolo stesso ci dice, di cui la nostra terra è ricca - dichiarano entusiasti Pompeo e Vacana - La cultura e il turismo sono la vera industria del nostro territorio".

Un impegno da riconoscere all’Ente come lo sta riconoscendo e premiando il pubblico, con il successo di ogni appuntamento proposto. E in attesa dell’autunno, l'estate grazie alla Provincia continua.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore fatale lungo la strada per Montecassino, muore Enio Spirito

  • Pontecorvo, muore giovane finanziere, comunità sotto choc

  • Cassinate, terribile schianto nella notte: grave coppia di fidanzati

  • Cassino, coltello in pugno crea il panico all'ufficio postale (video)

  • Coronavirus, bollettino 27 maggio: risultato positivo un medico della provincia di Frosinone

  • Coronavirus in Ciociaria, bollettino 25 maggio: nessun contagio ma, dopo 8 giorni, un altro decesso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento