menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
cover

cover

Esce in sala Matrimonio al Sud con Massimo Boldi. Dal 12 Novembre.

Lorenzo Colombo è un industriale del nord che ama solo il nord. Pasquale Caprioli è un pizzaiolo napoletano che ha nel cuore sua figlia, la sua terra e mammà. Anche Lorenzo ha un figlio e per un caso della vita questi si è innamorato della figlia...

Lorenzo Colombo è un industriale del nord che ama solo il nord. Pasquale Caprioli è un pizzaiolo napoletano che ha nel cuore sua figlia, la sua terra e mammà. Anche Lorenzo ha un figlio e per un caso della vita questi si è innamorato della figlia di Pasquale, ed ha tutta l'intenzione di sposarla.

Secondo tradizione, la cerimonia dovrà avvenire al sud, evento che metterà a dura prova le coronarie di Lorenzo.

Ancora una volta, un figlio di Massimo Boldi si sposa. Abbandonati i luoghi esotici come le Bahamas, ci ritroviamo nella nostra penisola, attraversata da parte a parte durante il film dagli stereotipi che caratterizzano le diverse regioni che la compongono. Si parte dalla grigia Milano, ed è forse uno dei primi film che ne mostra il volto nuovo, quello dei grattacieli del Bosco Verticale e si arriva in una cittadina di fantasia del sud Italia, dove i colori sono saturi e la gente espansiva. Lorenzo e Pasquale dovranno mettere da parte i propri pregiudizi reciproci per amore dei propri figli, ma non saranno soli. Perchè, all'ormai noto confronto e scontro tra profondo nord e profondo sud che Massimo Boldi ha affrontato in molti suoi film, basta ricordare il viaggio Milano-Roma con due ultras romanisti nel film Fratelli d'Italia, ormai di quasi trenta anni fa, in questa pellicola si aggiungono il personaggio ciociario di Gabriele Cirilli oltre che Enzo Salvi, direttamente da Ostia.

La saga dei matrimoni è nata da un divorzio che ha fatto epoca, quello da Christian De Sica, il quale è stato rimpiazzato al fianco di Boldi da un gruppo di comici consolidato: Biagio Izzo, Enzo Salvi e lo stesso Cirilli. Facce note e rassicuranti del cinema comico italiano degli ultimi anni.

E' una certezza anche la trama, divertente ma mai veramente inaspettata, che in questo episodio dà uno spazio consistente anche alle protagoniste femminili, Deborah Villa, ex-iena, e Barbara Tabita, che non sono solo abbellimenti del cast, ma hanno molte scene comiche di cui sono protagoniste.

Superate le acrobazie del product placement e lo slalom tra film commission che hanno permesso al film di essere realizzato, la storia ha molti snodi divertenti e diverse costruzioni comiche interessanti, che si basano soprattutto sui duetti tra i personaggi, uno fra tutti quello di Peppe Barra, prete cieco, con il suo assistente sordo Santino, interpretato da Salvatore Misticone.

Non ci sono sorprese, ma non ci sono neanche brutture, grazie a una buona scrittura e una regia non solo a servizio della battuta, curata da Paolo Costella. Boldi esce in sala in 400 copie prima del cinepanettone ma contro l'ultimo Bond, uscito questa settimana.

Alice Vivona

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento