Giovedì, 29 Luglio 2021
Cultura

Estate a Serrone tra sport e cultura

Trekking, parapendio, mountain bike, downhill, attività culturali, enogastronomia. Il clou il 17 e 18 luglio con la gara nazionale di parapendio con i migliori specialisti nazionali

Parapendio, trekking, escursioni, mountain bike, downhill, attività culturali, passeggiate con i cani, è il suggestivo cocktail proposto per la stagione estiva dal Comune e dalla Pro Loco di Serrone, incantevole borgo situato sulle falde del Monte Scalambra a un’ora circa dalla capitale. “Fare sistema e sinergia tra tutte le componenti” lo slogan coniato per l’occasione dalle istituzioni locali che insieme a tutte le varie associazioni del territorio si sono date convegno nella zona di decollo del parapendio (circa 960 metri) per presentare le molteplici attività che solo un territorio puro e incontaminato come quello di Serrone sa offrire. In assenza del Presidente Danilo Orzilli, a fare gli onori di casa è stato il vicepresidente della Pro Loco di Serrone Fabio Lolli che ha sottolineato come la montagna vada vissuta a tutto campo per 365 giorni l’anno.

Molteplici le attività in cantiere come ha sottolineato il vice Sindaco Enilde Tucci: "Già lo scorso anno nel pieno della pandemia abbiamo avviato il progetto Serrone Borgo Sicuro in collaborazione con la la Pro Loco. Prevede la ripartenza dallo sport, con la possibilità di svolgere attività sportiva all'aria aperta sul Monte Scalambra. Dal parapendio, al trekking, al downhill, ma anche percorrere la pista ciclabile o per fare semplici passeggiate all'aria pulita del nostro territorio. Non solo, perché Serrone offre anche attività culturali, come le visite nel nostro borgo medievale e non si può dimenticare l'enogastronomia. A Serrone abbiamo tre prodotti che hanno ottenuto riconoscimenti importanti come il vino cesanese del Piglio, le patacche e cioè la pasta fatta con acqua e farina tagliata in modo grossolano, infine la ciambella serronese né, dolce né salata, che può essere abbinata con i salumi, ma anche con il miele".

Sono intervenuti tra gli altri la guida ambientale escursionistica Alberto Lucidi, l’istruttore di downhill Francesco Zirottu, il campione italiano di “Cross Dog” Mattia Minori, il presidente del club Serrone Vola Loreto Rocci, il direttore e istruttore del club Parapendio Roma Fabio Pasquali, la responsabile della Casa Dog Trekking Alessandra Massimi, il professor Tommaso Domizia, gli istruttori sportivi Flavio Quaresima e Arianna Simeoni. Presenti anche i rappresentanti delle Pro Loco di Fiuggi e Ferentino e della Croce Rossa.

L’avvenimento clou dell’estate sarà la due giorni di Parapendio, manifestazione nazionale, che richiamerà sullo Scalambra, nei giorni 17 e 18, luglio i migliori parapendisti italiani. Tre le gare in programma: due classiche ed una emergente. A conferma dell’importanza che la manifestazione riveste per l’occasione è stato previsto da Poste Italiane un annullo speciale con logo del pittore romano Gianni Testa. “Serrone rimane una delle località più ambite per il parapendio - ha sottolineato Loreto Rocci - l’attività di volo è nata nel 1984 con il deltaplano. Qui si può volare tutto l’anno grazie alle condizioni atmosferiche favorevoli ed al Monte Scalambra che con la sua mole ripara e protegge l’area di decollo”.

Oltre alle numerose attività sportive il Borgo di Serrone è capace di offrire infinite suggestioni come l’Eremo di San Michele, il Santuario della Regina della Pace e il noto Museo dei Costumi Teatrali. Previsti infine tour enogastronomici con Fabiana Fraiegari mentre a Francesca Milana sarà affidata l’organizzazione delle attività sportive legate alla natura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estate a Serrone tra sport e cultura

FrosinoneToday è in caricamento