Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cultura

Etsy Italia Team e Fab Lab Roma Makers presentano il Craft Party di Primavera 2015

Tutto l’Etsy Italia Team è in fermento dopo la pausa (si fa per dire!) post natalizia, a febbraio si riparte con tanti progetti on line e in giro per l’Italia. A Roma dopo il Work Shop di fotografia di febbraio, un momento di svago con il prossimo...

Tutto l'Etsy Italia Team è in fermento dopo la pausa (si fa per dire!) post natalizia, a febbraio si riparte con tanti progetti on line e in giro per l'Italia. A Roma dopo il Work Shop di fotografia di febbraio, un momento di svago con il prossimo Craft Party Primaverile a metà marzo.

L'intento è quello di conoscersi e condividere la passione per l'handmade e mentre si chiacchiera abbiamo un paio di progetti da proporvi, a voi poi svilupparli con la vostra creatività.

Come sempre i cervelloni di Roma Makers saranno di supporto all' Etsy Italia Team offrendo la loro amicizia e ospitalità.

Il primo Craft Party della stagione avrà come tema la Primavera, che a partire dai progetti che proporremo, i partecipanti, esperti o dilettanti, potranno sviluppare con la loro esperienza per insegnare o imparare qualcosa di nuovo. Oltre ai materiali richiesti per i progetti, saranno messi in condivisione i materiali del team con quelli del fablab e dei partecipanti per decorare gli oggetti a tema primaverile.

Lo scopo è di consentire anche un maggiore scambio di informazioni sulla realtà del team e del fablab, e anche su come entrare attivamente nel mondo Etsy e Maker.

L'incontro si terrà presso la sede del FabLab Roma Makers, in Via Battista Magnaghi n. 59, il 14 marzo dalle 15.30 alle 19.00.

I partecipanti potranno chiedere informazioni ai membri dell'Etsy Italia Team su come partecipare agli eventi in programma per il 2015, e sia come accedere ad Etsy da acquirenti o da venditori. Si potrà visitare il fablab, vedere le macchine presenti e informarsi sui corsi e le attività già in programma e future.

Per partecipare sarà possibile iscriversi qui https://www.eventbrite.it/publish?crumb=f8eee4b78f968b&eid=15744320687

il numero massimo dei partecipanti è di 25 persone, per consentire di avere lo spazio necessario a realizzare i progetti.

L' iniziativa è volta a far conoscere il frutto del lavoro delle mani di sapienti artigiani e spericolati makers tramite una festa dell'artigianato, ci si interroga spesso quale sia il confine fra artigianato, arte e tecnologia, tra chi della propria creatività ne ha fatto un lavoro e tra chi vorrebbe farlo limitandosi a utilizzare alcune ore del proprio tempo ritagliandolo da lavori completamente diversi. Durante il pomeriggio le persone presenti si misureranno con la propria e altrui creatività, collaborando assieme per realizzare ed esplorare nuove tecniche espressive tra l'antico e il moderno e quant'altro possa essere strumento utile a dare forma e colore alle idee, il tutto nell'ottica di fare festa insieme (da qui il "Party") e di dimostrare per l'ennesima volta che "creatività = collaborazione e condivisione"

I sigg.ri giornalisti sono invitati all'evento, per maggiori informazioni potete contattare i seguenti organizzatori: Conny Massa prisca.reloaded@yahoo.it

Scheda Fablab

Roma Makers 1.0 è il network nato con lo scopo di connettere tutte le singole realtà legate al mondo dei Makers presenti sul territorio di Roma.

Inoltre l'intento di Roma Makers è quello di sensibilizzare l'ambiente culturale romano attraverso le dinamiche innovative degli "artigiani digitali", puntando a:

  • alla promozione di eventi
  • spazi di aggregazione
  • workshop
  • digital manufacturing
Il Movimento Maker I makers costituiscono un movimento culturale contemporaneo che negli ultimi mesi sembra essere entrato nel mainstream grazie anche all'attenzione mediatica riservata dalle principali testate giornalistiche mondiali e il riconoscimento da parte della Presidenza degli Stati Uniti della validità dei principi a cui si ispira, come driver per la rinascita tecnologica, economica ed industriale dei paesi occidentali. Il movimento trae le sue radici dalla cultura, prevalentemente hobbistica del fai da te (DIY) e tipicamente gli interessi dei maker spaziano da realizzazioni di tipo ingegneristico, come apparecchiature elettroniche, realizzazioni robotiche, dispositivi per la stampa 3D e apparecchi diversi a controllo numerico (CNC) ad attività più convenzionali, come la lavorazione del legno o del metallo e artigianato tradizionale. Nella cultura maker i principi dell'open source costituiscono un punto di riferimento molto importante. E' nostra convinzione che l'accesso libero alle informazioni e alle tecnologie e la condivisione delle esperienze progettuali inneschi un effetto virtuoso che induce un abbassamento dei costi di ricerca e sviluppo, incrementa la comparsa sul mercato di nuovi prodotti, garantisce opportunità di mercato per giovani e start-up e favorisce in ultima analisi lo sviluppo economico globale. Associazione Roma Makers Roma Makers è una A.P.S. (Associazione di Promozione Sociale), costituita formalmente nel 2013, che raggruppa una delle più attive comunità di makers romani. Dopo alcuni anni di attività nell'ambito del movimento maker italiano e internazionale, e numerosi eventi organizzati presso i principali makerspace e coworking locali, è stata imboccata con decisione la via dell'autofinanziamento per l'apertura del primo FabLab della capitale con l'obiettivo di fornire al territorio di Roma una struttura stabile per favorire e stimolare la cultura della fabbricazione digitale e diffondere verso il tessuto artigianale e imprenditoriale del Lazio i principi dell'innovazione tecnologica attraverso i paradigmi Open Source e Sharing Economy. L'associazione è impegnata in numerosi progetti di formazione e supporto sulle discipline STEAM (Science, Technology Engineering Art and Mathematics) indirizzati a bambini, studenti, professionisti, artigiani, imprenditori e cittadini di tutte le età. Manifesto Officine Roma Makers quello in cui crediamo, quello che vogliamo seguire, quello che ci ispira

  • Vogliamo semplificare l'accesso alle nuove tecnologie digitali di prototipazione e produzione in piccola scala, come strumenti di consapevolezza per una rinnovata cultura del design autoprodotto, aprendo laboratori di fabbricazione.
  • Vogliamo promuovere un approccio diverso alla fruizione di manufatti e prodotti d'uso dando più valore culturale al processo di sviluppo di un oggetto, improntata sull'esperienza piuttosto che sul mero consumo, valorizzando il riciclo e l'impiego di materiali ecologici, privilegiando l'open design e condividendo il progetto per renderlo personalizabile.
  • Sogniamo la diffusione della cultura della condivisione delle competenze dello scambio di idee e della co-progettazione.
  • Preferiamo una produzione diffusa e diversificata alla portata di molti, opposta alla produzione di massa standardizzata.
  • Sostenere una rete sociale tra makers, artigiani e altri attori nel territorio per sviluppare sinergie che possano operare ai limiti dell'innovazione e della produzione artigianale tecnologica.
  • Promuovere formazione condivisa sulle tematiche della fabbricazione digitale, design, arte interattiva, elettronica, favorendo contaminazioni culturali trasversali con il mondo dell'artigianato.
  • Favorire la socializzazione creativa, l'approccio ludico alla realizzazione di oggetti e sistemi a scopo di crescita personale dell'individuo all'interno della comunità.
Cos'è un Craft partyE' un modo per conoscere altre persone con la passione per l'handmade, incontrarsi e far nascere nuove idee e collaborazioni, fare due chiacchiere mentre si possono seguire dei mini-workshop per la realizzazione di facili progetti creativi. Craft Party: originiIl craft party è nato come una festa creativa e ogni anno il sito invita i membri della community a riunirsi e creare insieme, per festeggiare il compleanno di Etsy celebrando lo spirito di condivisione che contraddistingue il portale americano. Agli invitati è chiesto di portare, oltre ai materiali per creare, anche qualcosa da mangiare e da bere, elementi necessari perché la festa si possa chiamare tale. Craft Party: in ItaliaLa nostra community organizza craft party dal 2010, e di anno in anno abbiamo visto crescere la partecipazione a queste piccole feste, che organizziamo oramai il più spesso possibile e non solo a giugno. Gli spazi che utilizziamo di solito ci sono concessi a titolo gratuito o con piccoli contributi da assocazioni, fab lab, fondazioni o circoli culturali. Lo scopo dei nostri craft party è far incontrare le persone che amano creare per permettere loro di condividere le loro conoscenze e le loro esperienze, sia di vendita online che offline. Per questo la struttura dei CP è, solitamente, di questo genere: introduzione (ci si presenta, si presenta il team e Etsy), si crea (di solito si fanno mini workshop per realizzare progetti molto semplici), si fa una pausa-merenda per socializzare e poi si torna ai progetti fino alla fine del pomeriggio. Su Etsy:Etsyè il più grande sito on-line mondiale del fatto a mano, nato nel 2005 e con più di 40 milioni di membri e oltre un milione di negozi. Il suo obiettivo è fornire alle persone i mezzi per cambiare il modo in cui funziona l'economia globale, dando possibilità concrete di vendita e di visibilità a imprese molto piccole o formate da una sola persona e ponendo l'attenzione sulla paternità e provenienza degli oggetti e la storia dei venditori. Questo nuovo sistema vuole portare il calore umano nel commercio rendendo il mondo più equo, più sostenibile e più divertente. Su EtsyItaliaTeam:EtsyItaliaTeamè la community di venditori italiani più grande presente su Etsy.com. Nato nel 2009 per sostenere e fornire informazioni utili per l'utilizzo di Etsy ai venditori italiani, il team è arrivato a contare più di 3500 membri, e molti altri sostenitori nei social in cui vengono presentati e discussi temi di interesse per creativi, crafter e maker. EIT promuove la collaborazione tra i membri, la condivisione delle conoscenze e delle esperienze maturate nella vendita e, presso i potenziali clienti, promuove il valore dell'artigianato italiano e del consumo consapevole e sostenibile. L'EtsyItaliaTeam ha riportato diversi riconoscimenti da parte di Etsy, è stato portato come esempio di community esemplare dal CEO Etsy durante diverse conferenze nel corso del 2013 (HelloEtsy NY, LeWeb London, RSA London), nel 2012 si è occupato della traduzione in italiano della piattaforma e nel 2013 ha organizzato il Craft Camp, il primo evento per i maker finanziato completamente dal basso con una campagna di crowdfundingdi grande successo.

Nel 2013 e nel 2014 è stato chiamato a selezionare 10 negozi per la Maker Faire Rome.

Il team è gestito da volontari che non percepiscono alcuna retribuzione, da Etsy o da altri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Etsy Italia Team e Fab Lab Roma Makers presentano il Craft Party di Primavera 2015

FrosinoneToday è in caricamento