Festival Estivi, da Formia a Fiumicino tutto il litorale laziale in festa

La stagione estiva del litorale laziale propone, nei mesi di luglio e agosto, una miriade di spettacoli, di prosa, di musica, di danza, di cabaret, di moda, e di molto altro, che rappresentano, ormai da anni, un interessante e molto gradito punto...

Locandina Festival Teatro Classico

La stagione estiva del litorale laziale propone, nei mesi di luglio e agosto, una miriade di spettacoli, di prosa, di musica, di danza, di cabaret, di moda, e di molto altro, che rappresentano, ormai da anni, un interessante e molto gradito punto di riferimento per gli abitanti del litorale e per i numerosi turisti, italiani e stranieri, che frequentano ogni estate le nostre coste e le nostre spiagge. Formia ha il suo Festival del Teatro Classico: dal 16 luglio al 2 agosto, quattro imperdibili appuntamenti con i capolavori della drammaturgia latina e greca, nello splendido scenario dell’Area Archeologica di Caposele. Il Festival, alla sua I Edizione, prodotto dal Comune di Formia, si avvale della direzione artistica di Vincenzo Zingaro e della collaborazione della Compagnia Castalia di Roma che, con il Teatro Arcobaleno (Centro Stabile del Classico), rappresenta una delle realtà teatrali più prestigiose in campo nazionale nell’allestimento di opere classiche. Si inaugura il 16 luglio, alle ore 21, con la commedia “Truculentus” di Tito Maccio Plauto, con l’adattamento e la regia di Vincenzo Zingaro; la commedia, raramente rappresentata in epoca moderna, nonostante fosse ritenuta da Plauto uno dei suoi capolavori, come testimonia Cicerone, narra di una bellissima prostituta che tiene in pugno le sorti di tutti gli uomini che ruotano intorno alla sua casa, tipici caratteri della comicità plautina. L’originale riscrittura di Vincenzo Zingaro trasferisce la vicenda alla fine degli anni ’30, in Sicilia, dando vita ad un affresco storico di grande impatto emotivo. Un “Amarcord” dagli echi felliniani, che ci trasporta in un’onirica e scoppiettante vita di provincia, dove i personaggi plautini si trasformano in ritratti familiari, a dimostrazione di quanto il teatro latino abbia un radicato fondamento nella vita del nostro Paese. Una rappresentazione di Plauto davvero unica, divertente e commovente, che ci fa scoprire quanto il commediografo latino sia davvero un nostro “contemporaneo”. Il 23 luglio verrà rappresentata la tragedia “Le Troiane” di Seneca, con l’adattamento e la regia di Giuseppe Argirò; un’opera di grande attualità, in cui i protagonisti sono i vinti, le donne troiane che, testimoni di un eccidio etnico e culturale, simboleggiano la parte più vulnerabile della società, colpita senza pietà dalla guerra. Una tragedia che racconta l’olocausto dei popoli e l’insensatezza della violenza. Il 30 luglio torna in scena Plauto con uno dei suoi più celebri e divertenti capolavori, prototipo della commedia degli equivoci, che ha ispirato autori come Shakespeare e Goldoni: “I Menecmi”, con l’adattamento e la regia di Vincenzo Zingaro. Due gemelli, con lo stesso nome, separati da bambini, si trovano a loro insaputa nella stessa città: combinazione che scatena situazioni comiche ed esilaranti scambi di persona. Ma questo divertente “gioco del doppio” cela, in realtà, qualcosa di più profondo. La messinscena di Vincenzo Zingaro esalta lo spirito ludico della commedia plautina e, al tempo stesso, ne proietta il significato in una dimensione metafisica, offrendo l’occasione di addentrarsi in una riflessione sul teatro e la vita, attraverso una rappresentazione onirica e coinvolgente. Chiusura il 2 Agosto con uno dei massimi capolavori della tragedia greca: “Edipo Re” di Sofocle, con l’adattamento e la regia di Cinzia Maccagnano. Tragedia della caducità umana, espressione del conflitto tra predestinazione e libertà, tra volontà divina e responsabilità individuale. “Rappresentare il Teatro Classico – commenta il direttore artistico Vincenzo Zingaro - non significa fare archeologia, ma saper comprendere profondamente lo spirito da cui ha avuto origine e la sua portata storica, per ricreare un evento rituale fortemente emozionante, espressione di valori universali, capace parlare all’uomo di oggi, coinvolgendo qualsiasi tipo di pubblico, come avveniva nella Pòlis greca”. Il Festival – spiega il Sindaco Sandro Bartolomeo, titolare della delega alla Cultura – mira a valorizzare l’importanza storica e culturale della città e delle sue bellezze archeologiche attraverso il Teatro Classico che è il fondamento della nostra civiltà. Gli spettacoli scelti sono realizzati da artisti altamente qualificati in campo nazionale e sono fortemente rappresentativi della cultura classica, mantenendo la loro matrice colta e allo stesso tempo popolare. Per Formia si tratta di una assoluta novità, favorita dalla scoperta di questa straordinaria risorsa che è l’area archeologica di Caposele. Un sito di rara bellezza che, attraverso la testimonianza viva della Roma antica, saprà accompagnare Formia verso gli importanti traguardi del futuro”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giovedì 28 luglio dalle ore 21.30 il Parco Da Vinci a Fiumicino cala un tris d’assi d’eccezione della musica italiana: Ron, Umberto Tozzi, Michele Zarrillo, presentati da un altro big come Red Ronnie. Una serata da non perdere, completamente gratuita, quella organizzata dal Parco Commerciale che nuovamente vuole nuovamente regalare una notte di spensieratezza e buona musica per un evento ormai consolidato e molto atteso: la Notte Bianca del Da Vinci. Un appuntamento che ha raggiunto sempre più rilevanza grazie alla partecipazione di artisti di livello nazionale capaci di richiamare migliaia di persone. Basti guardare alle ultime edizioni per capire la portata della rassegna che ha ospitato artisti come Enrico Montesano, Riccardo Rossi, Max Giusti, Andrea Perroni e Marco Marzocca nell’edizione del 2014, Maurizio Battista e gli Stadio in concerto nella Notte Bianca targata 2015. Un duplice viaggio all’insegna della leggerezza: il primo nello shopping lungo i viali all’aperto per utilizzare anche l’occasione dei saldi estivi nei 60 megastore tra i più prestigiosi del panorama nazionale e internazionale aperti per l’occasione fino alle 22.00, il secondo sul filo delle emozioni provocate dagli show dei grandi artisti lungo il percorso della buona musica. Nel mezzo la possibilità di fare una sosta nei punti ristoro del Parco capaci di soddisfare ogni tipo di esigenza e fonte di ulteriore evasione. Un’idea vincente, lanciata qualche anno fa, che vuole coniugare la spensieratezza dello shopping con un sano divertimento per concedersi una piccola “vacanza” dal quotidiano, grazie alle performance entusiasmanti di artisti, che hanno fatto la storia della musica italiana. Umberto Tozzi, che ha venduto nel mondo 80 milioni di dischi, canterà “Gloria”, “Tu”, “Ti amo”. Michele Zarrillo attaccherà “La notte dei pensieri”, “L’elefante e la farfalla”. Infine Ron con i suoi tanti successi senza tempo come “Vorrei incontrarti tra cent’anni”, “Non abbiam bisogno di parole”, “Sei volata via”. Un concerto che il pubblico non vorrebbe finisca mai, una interminabile Notte Bianca tutta vissuta sul filo di emozioni uniche. Parco da Vinci, Via Geminiano Montanari Fiumicino, Uscita 30 G.R.A., direzione Fiumicino, Autostrada Roma – Fiumicino, uscita zona commerciale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento