menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lo scrittore fiuggino Alex Pietrogiacomi racconta Yukio Mishima

Un testo che distilla il pensiero dell’autore nipponico attraverso una selezione di estratti dalle sue opere, selezione che compone un vero e proprio manuale che mai come oggi diventa attuale e formativo dopo mesi di lockdown

Lo scrittore/giornalista fiuggino Alex Pietrogiacomi, pubblica, per la prima volta al mondo, un aforismario dedicato al gigante della letteratura Yukio Mishima. Tre volte candidato al premio Nobel, poeta, drammaturgo, narratore, si uccise cinquanta anni fa con il rituale dei samurai. Il libro dal titolo "Mishima martire della bellezza", sarà disponibile in tutte le librerie e gli store digitali on line, dal 28 maggio, grazie ad Alcatraz Edizioni. Un testo che distilla il pensiero dell’autore nipponico, attraverso una selezione di estratti dalle sue opere, selezione che compone un vero e proprio manuale che mai come oggi diventa attuale e formativo dopo mesi di lockdown.

L’edizione avrà anche una versione limitata a 200 pezzi, cartonata e con cover diversa, che si può trovare su https://www.agenziaalcatraz.it/prodotto/mishima-martire-della-bellezza/ .

Yukio Mishima

Yukio Mishima, per tutto il corso della sua breve vita, ha fortemente voluto che la propria opera venisse declinata alla luce dell’azione, del gesto muscolare, teso verso una Bellezza assoluta, inimmaginabile. Era ossessionato dalla purezza, dalla cura del corpo, dal rapporto tra erotismo e morte, dal culto del «sole della morte», dalla ricerca di un’ascesi possibile nel secolo che aveva abiurato all’assoluto. Dall’odio per la democrazia e per il materialismo. Volle indossare i panni di un antico samurai e di un San Sebastiano, trafitto dagli strali di una società che sorrideva mentre tramontava. Il valore intrinseco della lettera non poteva bastargli, era semmai la parte certo non secondaria di un insieme convulso, tempestoso, nevrotico, che gli permetteva di recidere il corpo rozzo della non vita che lo circondava. Dopo la clamorosa messa in scena del suicidio rituale, Mishima divenne di colpo tutt’altro che un esile mito. Quell’evento indusse molti alla lettura o alla rilettura dei romanzi e il fascino dell’autore si allargò a dismisura e in più direzioni. In questo libro vengono raccolte, per la prima volta al mondo, le frasi tratte dalle sue opere e dai suoi discorsi, per creare una sorta di manuale per moderni guerrieri, per uomini e donne dallo spirito indomito e poetico, capaci di riflettere e agire al tempo stesso. Più di un semplice aforismario, perché ogni pagina è un’ispirazione, un moto dell’anima che si accende furioso ed estatico dedicato all’ultimo samurai del Giappone, all’ultimo martire della bellezza, che nella Bellezza ha dissolto la sua vita. Yukio Mishima, pseudonimo di Kimitake Iraoka, nasce a T?ky? il 14 gennaio 1925 e muore il 25 novembre 1970 compiendo seppuku, il suicidio rituale dei Samurai. È considerato uno dei massimi scrittori giapponesi.

Biografia

Alex Pietrogiacomi, giornalista, ufficio stampa, consulente editoriale e scrittore. Da oltre un decennio si occupa di cultura e ricerca del bello. Ha curato, tra i tanti, Chez d’Annunzio, Apologia del Duello, Elogio dello Snobismo di Marcel Boulenger, Trattato della Vita Elegante di Honoré de Balzac. Tra le altre pubblicazioni ha scritto Semplice, Elegante.  Pratica come agonista il karate Shotokan dal 1985 e il suo sito è ilbicchierediversoblog.wordpress.com.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento