Venerdì, 24 Settembre 2021
Cultura

Fiuggi, si è concluso il progetto scolastico dell’Associazione Culturale Carlo D’Amico

Ultima iniziativa la presentazione di successo del libro "Uttri de Fiuggi" con un omaggio al poeta dialettale Siro D’Amico

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

Il progetto scolastico riservato alle scuole per la preservazione della memoria storica e per la conoscenza del territorio a cura dell’Associazione Culturale Carlo D’Amico per Fiuggi-Anticoli ha avuto il suo interessante epilogo nella mattina di lunedi presso la Fonte Bonifacio VIII facendo conoscere ai cento piccoli futuri abitanti della nostra terra la storia, l’architettura e la medicina legata alle acque.

Il libro

I ragazzi delle scuole primarie attenti ed interessati ascoltatori hanno dato molta gratificazione al direttore sanitario delle terme Renato del Monaco ed all’arch. Felice D’amico storico e presidente dell’Associazione alla presenza di tutte le insegnanti coordinate da Mirella Coccia mentre nel pomeriggio presso la sala consiliare del Comune di Fiuggi gli alunni della maestra Silvana Di Tommaso hanno illuminato la memoria e la conoscenza delle radici storiche legate al dialetto anticolano presentando UTTRI DE FIUGGI, un libretto in versi dialettali composti dagli stessi alunni. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Fiuggi e sostenuta dalle Terme di Fiuggi, di riportare all’attenzione delle giovani generazioni e quindi delle scuole la lingua dialettale sotto forma di versi è davvero apprezzabile.

Il progetto

“Prima che sia troppo tardi” dice Felice D’Amico “è opportuno operare tentativi di analisi che possano spiegare certe espressioni nella loro forma grafica e fonetica”. L’ interessante progetto elaborato totalmente ed in piena autonomia dagli alunni della scuola primaria è stato sostenuto dall’Associazione Carlo D’Amico per Fiuggi-Anticoli e dall’istituto comprensivo di Fiuggi. Interessanti gli sketch in dialetto di personaggi in costume e l’attenzione riservata alla memoria del maestro della poesia dialettale Siro D’Amico,  premiato con molti riconoscimenti nazionali. Scomparso due anni fa. I versi recitati da Mariarita Incocciati e composti da Saturnino Manovale insieme ai bravi ragazzi che hanno recitato in dialetto hanno riscaldato le moltissime persone che hanno riempito la sala.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiuggi, si è concluso il progetto scolastico dell’Associazione Culturale Carlo D’Amico

FrosinoneToday è in caricamento