Frosinone, Don Ermanno in prima fila per aiutare i senzatetto

Un messaggio accorato del sacerdote e una richiesta espressa di aiuto per i clochards che vivono presso la stazione ferroviaria del capoluogo

Don Ermanno D 'Onofrio è un sacerdote della diocesi di Frosinone, da sempre attivo verso il prossimo per cercare di aiutare chi ne ha più bisogno.

La fondazione

La sua fondazione “Il giardino delle rose blu”, nata nel 2008 nel capoluogo, ha come scopo principale  il sostegno all’infanzia in difficoltà e di tutte le categorie di persone più deboli che vivono una situazione di transitoria o stabile povertà o disagio. Ed è balzato negli ultimi tempi agli onori della cronaca perché sta cercando di aiutare concretamente delle persone, senza tetto, che vivono presso la stazione ferroviaria di Frosinone. Le “rose blu” sono appunto il simbolo dei piccoli, dei poveri, dei disabili e di tutti coloro che hanno bisogno: sono più rare ma più preziose. 

Il messaggio accorato di Don Ermanno

“Come molti di voi sanno in queste ultime settimane con la fondazione “Il Giardino delle rose blu” congiuntamente al” Fiore della misericordia” ( un percorso spirituale che ho intrapreso con alcuni volontari che vogliono impegnarsi nel vivere le Opere di Misericordia ) abbiamo aiutato e sostenuto la grave situazione di un gruppetto di italiani (4/5) che avendo perso il lavoro sono costretti da alcuni mesi a vivere alla Stazione  in rete con la comunità Sant' Egidio di Frosinone ed abbiamo garantito loro la cena durante la settimana , ma ovviamente ciò non basta..... ieri sera battevano i denti dal freddo e per questo motivo la Fondazione ha affittato un appartamento dove saranno collocati per tre mesi in attesa di definire una struttura definitiva a cui la fondazione sta lavorando. Nei progetti della fondazione l'accoglienza residenziale e' uno dei 26 progetti attivi ( già vissuta e sperimentata con diverse case famiglie per minori ) quindi con questa iniziativa si riattiva il progetto la ‘casa di Daniela’ con lo scopo proprio di rispondere a questo bisogno di un tetto e un letto da parte di nostri connazionali che stanno attraversando un periodo di difficoltà . Domani sera dopo aver partecipato con loro alla Messa delle Ceneri accompagneremo queste persone nella casa messa a disposizione dalla Fondazione grazie alla catena di solidarietà che si è sviluppata aderendo all’ iniziativa " diventa sostenitore del villaggio della Solidarietà "( con impegno a donare 20 euro al mese... chi vuole può contattare la fondazione allo 0775/233011). Per spiegare tutto ciò e magari parlare anche con i nostri ospiti è convocata una conferenza stampa presso la nostra sede di piazza Europa 2 per Giovedì ( dopodomani) alle ore 12:30. Grazie per certo interessamento è un caro saluto

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un piccolo grande gesto di solidarietà che farà vivere meglio sia chi lo riceve sia chi ne sarà l'autore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento