Frosinone, è arrivata la... figlia della Befana

Si è rinnovata oggi un'antica tradizione popolare che mantiene viva la dimensione di gioco, di magia e di stupore in tutti, non solo nei bambini

Per la gioia dei tantissimi bambini presenti e delle loro famiglie, sabato 6 gennaio la Befana ha fatto tappa a Frosinone. In realtà, il capoluogo ha ospitato, in occasione della celebrazione dell’Epifania, una figura d’eccezione: la simpatica vecchina, dalla battuta sempre pronta, si è presentata dinanzi alla folla intervenuta in qualità di ... figlia della Befana. A conclusione degli spettacoli del Circo Paniko, in zona Sacro Cuore, è stata proprio lei a distribuire doni ai piccoli, nell’ambito dell’iniziativa organizzata dall’amministrazione comunale in collaborazione con il quotidiano La Provincia.

Ancora spettacoli domani 7 gennaio

L’evento, inserito all’interno del ricco programma di “Frosinone, città dei campanili”, si è ripetuto più volte durante l’intera giornata e ha visto protagonista, anche, il collettivo di artisti già famoso in città per lo spettacolo “Absyde”, che ha conquistato il pubblico frusinate di ogni età in virtù della coinvolgente fusione di tecniche circensi, musica, teatro, danza e acrobatica. Domenica 7 gennaio, sempre alle 10, alle 11.30, alle 15.30, alle 17.30 e alle 19, il Circo Paniko proporrà lo show, in modo particolare, per gli anziani della città e dei centri sociali. L’iniziativa di sabato 6 e domenica 7 gennaio, infatti, è rivolta a tutte le famiglie della città, pur essendo indirizzata, naturalmente, alle situazioni sociali e familiari che meritano maggiore attenzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il commento del sindaco nicola Ottaviani

“Il segno dei nostri tempi – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottavianinon può essere identificato solo dalla virtualità e dall’individualismo, elementi, questi, che rischiano di allontanarci dal valore fondamentale della coesione sociale. Oggi, nel corso di questa iniziativa, abbiamo rinnovato un’antica tradizione popolare, che ci ha ricordato quanto sia importante mantenere viva, in noi che bambini non siamo più da molto tempo, la dimensione dello stupore, della gioia, della sorpresa. Abbiamo voluto ribadire, così, il diritto dei più piccoli al gioco, alla fantasia e, soprattutto, a qualche istante di spensieratezza. Domenica, l’evento vedrà partecipare, in particolare, gli anziani della città e dei centri sociali, vere e proprie colonne di ogni famiglia, che in queste figure trova un punto di riferimento imprescindibile e un supporto sicuro, disinteressato, costante”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento