menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frosinone, il presidente dell'Accademia di belle arti Ennio De Vellis scrive agli studenti

"Avremo lezioni di didattica a distanza per quanto riguarda le materie teoriche e ore in presenza – nel rispetto di tutti i protocolli di sicurezza – per i laboratori. Non rinunciate mai ai vostri sogni"

Il presidente dell'Accademia di belle arti di Frosinone Ennio De Vellis ha scritto una lettera agli studenti per l'inizio dell'anno accademico invitandoli all'ottimismo, allo studio e alla realizzazione dei propri sogni. Ecco il testo:

"Care ragazze, cari ragazzi,

Ci apprestiamo a vivere un nuovo anno particolare, non privo di ostacoli. L’emergenza sanitaria, purtroppo, non è ancora terminata e i numeri dei contagi ci obbligano ad un comportamento ogni giorno più responsabile. Per noi e soprattutto per le persone più deboli e maggiormente esposte ai rischi del contagio.

Nonostante le difficoltà siamo però consapevoli che il mondo debba andare avanti. Che nel rispetto di tutti i protocolli di sicurezza l’economia del Paese non possa essere fermata. Così come non può subire uno stop la formazione scolastica ed universitaria. Il sapere, la cultura e la preparazione delle nuove generazione è linfa vitale per l’Italia e per il mondo intero. È necessaria per offrire un futuro diverso a chi oggi deve ancora costruirselo e a chi verrà dopo di noi.

L’Accademia di Belle Arti di Frosinone è pronta ad accettare questa sfida. Durante l’anno accademico che ha visto l’inizio della pandemia siamo stati in grado di partire con una didattica a distanza che ha visto la collaborazione di tutti. Dal personale tecnico a quello amministrativo, dai docenti agli studenti. Tutti hanno fatto la loro parte, sotto la preziosa supervisione della direttrice Loredana Rea.

Le lezioni non hanno subìto interruzione e abbiamo avuto i nostri laureati, a cui vanno il mio abbraccio e le mie personali congratulazioni per aver affrontato con maturità e con il sorriso un momento fondamentale della loro vita, rimanendo nelle mura di casa e non con gli onori di una commissione accademica presente pronta a stringere loro la mano per il percorso di studi appena terminato. Tutto questo, purtroppo, non è stato possibile. Lo abbiamo fatto idealmente, ma con identica intensità.

Ora cominciamo un nuovo anno accademico ancora più forti. Più consapevoli per un’esperienza accumulata in questi mesi e con l’ottimismo che alimenta i nostri sforzi.

Avremo lezioni di didattica a distanza per quanto riguarda le materie teoriche e ore in presenza – nel rispetto di tutti i protocolli di sicurezza – per i laboratori.

Ce la faremo, perché la vostra e la nostra forza ci spingeranno a realizzare sogni e a conquistare obiettivi nonostante le difficoltà. Non rinunciate mai a tutto questo! “L’uomo è un genio quando sta sognando”, è il messaggio che ci ha lasciato il grande regista Akira Kurosawa.

A nome mio e di tutto il consiglio di amministrazione, che mi onoro di presiedere, auguro a tutti voi e al personale docente e non docente un anno accademico sereno e ricco di soddisfazioni, consapevoli che state gettando le basi per un futuro radioso."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento