"La mia Frosinone...ma è anche la tua", a breve in libreria il libro di Paolo Fontana

Un volume che rivisita la storia della città e i luoghi in cui si inscrivono gli elementi utili a richiamare il vissuto della comunità. L’autore ripercorre la sua Frosinone seguendo un itinerario molto ricco di dettagli

Fresco di stampa, sarà disponibile dai primi giorni di dicembre in libreria “La mia Frosinone” di Paolo Fontana (Edizioni Rouge & Noir, 496 pagine, € 18,00), un volume che rivisita la storia della città e i luoghi in cui si inscrivono gli elementi utili a richiamare il vissuto della comunità. L’autore ripercorre la sua Frosinone seguendo un itinerario molto ricco di dettagli.

Strada per strada, edificio per edificio, addirittura bottega per bottega, rinnovando le immagini delle figure che hanno animato quegli spazi e che ora animano i luoghi della sua memoria. Accanto alle testimonianze archeologiche, preistoriche e protostoriche, alle tracce del popolo volsco e a quelle della presenza romana, alle storie dei nostri papi, dei nostri eroi e dei nostri artisti, alle vicende tragiche delle occupazioni e delle guerre, si inseriscono con dovizia di particolari le descrizioni di chiese e palazzi che costituiscono riferimenti significativi per i Frusinati, ma si ricordano anche opere che ora non esistono più, come la ferrovia Vicinale, la vecchia Chiesa di Sant'Antonio o il palazzo dei Fratelli Bragaglia, detto poi "palazzaccio" perché bombardato nel 1944 e rimasto in forma di rudere per anni, come pure il Caffè Letterario di Nicola Ricciotti. Ma Paolo Fontana passa anche in rassegna con sensibilità o con nostalgia, con simpatia o con amichevole entusiasmo, centinaia e centinaia di volti, ricordandone le famiglie e i ruoli svolti socialmente, economicamente o politicamente, inquadrandoli nei loro ambienti, ricordando relazioni o occasioni di incontro e citando decine di aneddoti accattivanti. Accanto alle famiglie che hanno svolto ruoli primari nella vita della città, l’autore non dimentica alcune figure popolari che con il loro spessore umano hanno rappresentato il sale della vita nel tessuto sociale. Ma nel libro non manca la vena polemica nei confronti di quegli amministratori incauti o superficiali, se non addirittura scellerati, che con i loro comportamenti hanno contribuito in diverse occasioni a deturpare l’immagine della città, indebolendo così la forza rappresentativa del nostro territorio.

Naturalmente nel ripercorrere la storia e le storie della città, Paolo Fontana, non poteva fare a meno di inquadrarvi figure ed eventi che hanno avuto un peso importante nella sua personale esperienza di vita. Ed ecco allora le vicende del Frosinone Calcio o l’avventurosa stagione dei complessi musicali nei mitici anni Sessanta, ma anche le memorie che coinvolgono decine e decine di nomi di amici e conoscenti, colleghi e collaboratori, commercianti e amministratori, musicisti e artisti, che con lui hanno intrecciato rapporti nel corso degli anni. In appendice il libro reca uno sterminato indice di nomi, forse oltre 1500, in cui, accanto ai protagonisti della storia frusinate, figurano coloro che ancora operano nel vissuto cittadino. I lettori potranno ritrovare in questo libro le strade o le piazze in cui abitano o hanno abitato popolate da tanti volti noti, ma con molta probabilità, in quei luoghi, potranno addirittura incontrare se stessi! Nella sua introduzione l’autore parla di «un ritorno al passato» in cui ha voluto ripercorrere frammenti di storia vissuta in Città e condivisa da tanti, che, come lui, hanno amato e continuano ininterrottamente ad amare anche il più piccolo angolo, che «riconduce a fatti, personaggi di una volta, alla gente comune che andandosene ha portato via con sé il ricordo della nostra Terra, lasciandoci piccole e infinitesimali dosi di emozioni di vita vissuta che riempiono i nostri cuori con un forte sentimento carico di nostalgia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

  • Frosinone ancora una volta sotto i riflettori nazionali a livello enogastronomico: la Rai spiega il "metodo Dolcemascolo"

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento