Sabato, 16 Ottobre 2021
Cultura

Frosinone, Patrizio Rispo l’attore della gente e per la gente

Il quarto appuntamento de “I Giovedì dell’Accademia” ha visto protagonista Patrizio Rispo, il simpaticissimo portiere di Palazzo Palladini nella soap opera “Un posto al sole” dal nome Raffaele Giordano, uno dei volti simbolo della serie televisiva...

Il quarto appuntamento de "I Giovedì dell'Accademia" ha visto protagonista Patrizio Rispo, il simpaticissimo portiere di Palazzo Palladini nella soap opera "Un posto al sole" dal nome Raffaele Giordano, uno dei volti simbolo della serie televisiva.

Quasi come fosse un amico di vecchia data, Patrizio Rispo ha intrattenuto gli ospiti e gli studenti dell'Accademia di Belle Arti di Frosinone, rivelando un pò della sua personalità e ripercorrendo insieme questi venti anni sul set. Con 'Un Posto al Sole' si è voluto raccontare, Napoli e su questo Rispo ha detto: "Napoli è uno spunto quotidiano per raccontare qualunque cosa. La città stessa e 'Un posto al Sole' rappresentano la vita, che è fatta sia di cose belle e cose brutte, ma che fanno parte del quotidiano. Bisogna avere la sensibilità nel cogliere e capire cosa si vuol raccontare." Napoli e la soap sono una cosa sola: Contraddittoria, affascinante, carismatica, in queste tre parole, Rispo ha racchiuso l'intera soap, tutto questo, mi ha dato la possibilità di lavorare tutti i giorni e non c'è felicità più grande. Avere la sicurezza di un personaggio così forte e libero di esprimersi è un lusso che possiedono in pochi. Rispo, lo si può definire un attore a 360 gradi, teatro, cinema e soprattutto televisione, visto che da ben 20 anni entra nelle case degli italiani. Partito con Ricomincio da tre, film d'esordio di Massimo, dove ha tirato fuori il meglio del suo repertorio mentale e teatrale fatto fino a quel momento. Poi la proposta di entrare nel progetto della soap nell'ormai lontano 1996. Era un momento in cui il teatro viveva grandi difficoltà ha raccontato Rispo, e il cinema era in grande crisi come sempre. Quando decidemmo di fare questo esperimento eravamo abbastanza avviliti e nessuno nell'ambiente credeva in questo progetto. Invece il risultato lo conoscete ed è una cosa di cui ne vado molto fiero. In tutti questi anni è come se avessi fatto migliaia di film: dalla commedia alla tragedia, il padre, il figlio l'amante. Una meravigliosa palestra per un attore che ti da la possibilità di entrare nelle famiglie italiane come essere umano. Il pubblico ci vuole bene, negli Stati Uniti ci seguono in 18 milioni di americani. Alle domande del pubblico su come vive il personaggio della soap, la risposta è stata immediata: sono il frutto di Raffaele e del peggio Patrizio, quindi quello che non mi piace lo cambio. Diciamo che apprezzo come attore le chances che mi da, perchè mi permette di suonare le corde più disparate. Credo che sia un personaggio che ogni attore ambisce a fare. E' un pò troppo buono, forse è l'unico difetto che ha.

Al termine è arrivata anche per Patrizio Rispo, ricevere in dono il simbolo dell'Accademia di Belle Arti di Frosinone, la scultura in bronzo della bocca del David di Michelangelo. Prossimo appuntamento con "I Giovedì dell'Accademia" è per il 27 aprile, quando a Palazzo Tiravanti arriverà il regista Pupi Avati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, Patrizio Rispo l’attore della gente e per la gente

FrosinoneToday è in caricamento