Cultura

Scuola, premiate le Pagelle d'Oro

Riconosciuto il merito ai 10 ragazzi che più si sono distinti, a conclusione del ciclo di studi delle elementari o delle medie, nel corso dell’anno scolastico 2017-2018

Giunta al ventunesimo anno di attività la Pagella D’Oro, che ha visto protagonisti gli alunni che frequentano gli istituti del capoluogo che hanno riportato i voti e i giudizi più alti. Nata su impulso del comitato del quartiere "Amici della Pescara", l’iniziativa è stata organizzata, nel caso dell’edizione 2019, dall’assessorato comunale alla pubblica istruzione, coordinato da Valentina Sementilli. Nella sala conferenze della Villa, sabato sono stati.

I nomi delle pagelle d’oro

Scuola Primaria De Matthaeis: Francesca Sabellico; Scuola Media Aldo Moro: Valeria Rago; Scuola Primaria Via Verdi: Riccardo Testa; Scuola Media L.Pietrobono: Matilde Magale; Scuola Primaria Ignazio De Luca: Leonardo Ginesti; Scuola Media N.Ricciotti:  Alessandro Armellini; Scuola Primaria Cavoni: Edoardo Sarandrea; Scuola Media Campo Coni: Alessia Di Bernardo; Scuola Primaria S.Agostino: Mariastefania Incarnati; Scuola Primaria De Mattias: Christian Eloi Engels.

Ognuno dei vincitori è stato introdotto dalla lettura, da parte del proprio dirigente o da un docente, della relazione redatta dalla scuola di appartenenza, per poi ricevere il premio dal sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, dall'assessore Valentina Sementilli, dai consiglieri comunali Corrado Renzi e Massimo Calicchia (anche componente del comitato Amici della Pescara, con Mariano Turriziani).

Le parole del sindaco Ottaviani

"Un sentito ringraziamento va rivolto, a nome della città, al comitato Amici della Pescara, una vera e propria istituzione del capoluogo", ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani. "Grazie ai docenti e ai dirigenti scolastici: la premiazione odierna di questi studenti, infatti, deriva sicuramente dal grande lavoro compiuto nelle aule scolastiche. Grazie, soprattutto, alle famiglie: genitori e nonni non si risparmiano ma, anzi, si privano di beni destinati a loro stessi per permettere alle nuove generazioni di rendere effettive le potenzialità in loro possesso. Dobbiamo sempre tenere a mente, infatti, che esistono anche altri ragazzi dotati di importanti talenti, che non sono però in grado di esprimere all'esterno, perché sprovvisti di condizioni familiari favorevoli. Voi - rivolto ai ragazzi - diventerete la classe dirigente del Paese, rappresentando la massima espressione del sapere, inteso come sapienza e non saccenza. Non chiudetevi in voi stessi, come sterili monadi. Conoscere significa aprirsi agli altri, condividere con la collettività i propri talenti, come ci ricorda una vecchia parabola. Siamo tutti sotto lo stesso cielo: chi ha avuto di più deve mettere a disposizione degli altri di più. L'invito che sento di indirizzare a voi tutti, oggi - ha concluso - è di confrontarvi con chi è rimasto indietro e mettere così a frutto quanto ricevuto in dote".

"Desidero ringraziare il comitato Amici della Pescara, con il presidente Lucio La Marra e il segretario Bruno Carnevali, per il lavoro svolto negli ultimi 20 anni - ha dichiarato l'assessore Valentina Sementilli - Complimenti ai ragazzi oggi premiati, alle loro famiglie che affrontano quotidianamente tanti sacrifici, ai dirigenti e ai docenti che seguono gli studenti con dedizione e passione". Massimo Calicchia, infine, ha ripercorso la nascita dell'iniziativa, ideata per premiare i più studiosi ed essere, allo stesso tempo, di stimolo per tutti. Presenti all'iniziativa anche il dott. Antonio Loreto e la dott.ssa Valeria Saiardi dell'ufficio comunale pubblica istruzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, premiate le Pagelle d'Oro

FrosinoneToday è in caricamento