menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grottaferrata, Emo-Azione: un laboratorio per giocare con l’intelligenza emotiva

Per imparare a riconoscere le emozioni e gestirle al meglio nella vita quotidiana

Per imparare a riconoscere le emozioni e gestirle al meglio nella vita quotidiana

Il tavolo permanente Città dei bambini e scuola de la Città al Governo, a seguito del risultato ottenuto dal convegno Insegnare amando, imparare divertendosi, che ha avuto luogo lo scorso maggio nella biblioteca comunale, invita cittadini, docenti, genitori e studenti a partecipare al nuovo Laboratorio di Emo-Azione: giocare con l'intelligenza emotiva, che si terrà il prossimo 10 ottobre dalle 9.30 alle 12.30 presso il Teatro "Sacro Cuore" in via Garibaldi 19.

«L'idea del laboratorio - fa sapere La Città al Governo - nasce al termine del convegno di maggio quando, nel compilare il questionario che era stato distribuito, alcuni partecipanti avevano espresso il desiderio di avere la possibilità di "fare pratica" attraverso attività e sperimentazioni tangibili. Abbiamo raccolto il suggerimento - continua il movimento politico - perché crediamo che la partecipazione attiva e l'esperienza personale siano ottimi metodi per arricchire e consolidare le conoscenze. In continuità con il percorso intrapreso, il Laboratorio ci consentirà di approfondire ulteriormente un argomento così ricco di spunti, e di offrire nuovi strumenti di riflessione a educatori, genitori e, ovviamente a tutti coloro che abbiano il desiderio di comprendere l'influenza che le emozioni esercitano sulla nostra vita».

Il prossimo 10 ottobre, guidati della dottoressa Francesca Di Sarno, Counselor Trainer, verrà esplorata l'EMO-AZIONE, "giocando" con l'intelligenza emotiva. I partecipanti si confronteranno in modo "pratico" con le emozioni, sperimentandole, riconoscendole, accettandole e a gestendole al meglio. Si cercherà di capire che cosa sono le emozioni e il modo in cui si manifestano, come si comportano i "neuroni-specchio" e come funziona l'empatia. Al termine della mattinata quindi, si avrà qualche strumento in più per affrontare positivamente situazioni spiacevoli o traumatiche e per reagire alle difficoltà relazionali.

«Promuovere opportunità di partecipazione per progettare e costruire con i cittadini un futuro consapevole e condiviso - commenta ancora la Città al Governo - è un nostro obiettivo primario: il tavolo "Città dei bambini e scuola" si è dedicato alla preparazione di questo laboratorio con grande passione e "partecipazione emotiva" - ritenendo che i temi proposti possano offrire importanti strumenti di crescita personale e collettiva».

Ai partecipanti viene raccomandata la massima puntualità.

Sara Marazza

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento