Guidonia, tutto pronto per “Massera cantemo nui”

Venerdì 23 settembre p.v. alle ore 20:30, in piazza San Giovanni Evangelista a Montecelio di Guidonia, in occasione dei festeggiamenti in onore di San Michele Arcangelo, organizzati dalla classe 1964, si terrà per il sesto anno la...

Venerdì 23 settembre p.v. alle ore 20:30, in piazza San Giovanni Evangelista a Montecelio di Guidonia, in occasione dei festeggiamenti in onore di San Michele Arcangelo, organizzati dalla classe 1964, si terrà per il sesto anno la manifestazione “Massera cantemo nui” (Stasera cantiamo noi).

In questa edizione, con una stretta e proficua collaborazione con la dirigente e le maestre del plesso scolastico di Montecelio, sono stati coinvolti i bambini e le bambine delle scuole elementari i quali canteranno una canzone per classe con testo originale su musiche di brani famosi con lo scopo principale di avvicinare le scolaresche alla musica e al dialetto che, purtroppo, non è più parlato dalle nuove generazioni e quindi, piano, piano, rischia di scomparire per sempre dal tessuto culturale del nostro antico e ameno borgo. Durante la serata si esibiranno anche le band storiche della manifestazione che per l’occasione hanno “donato” le loro canzoni “adottando” musicalmente le classi partecipanti realizzando così un’operazione multigenerazionale la quale ha creato rapporti umani ed empatici tra musicisti-alunni/e-maestre altrimenti impossibili da realizzare; negli inevitabili momenti di pausa che si verranno a creare nello scorrere delle esibizioni saranno letti alcuni arguti e simpatici sonetti dialettali, tratti dal volume “Rustici accenti”, scritti, nel secolo scorso, dal colto don Celestino Piccolini. Chi organizza si augura che tante persone onorino della loro presenza la manifestazione con la certezza che passeranno una piacevole e rilassante serata e che con l’occasione avranno la possibilità di conoscere il nostro bel paese facendo una salubre passeggiata nel centro storico o nel parco alberato di monte Albano dove, raggiungendo rispettivamente, la Rocca medievale o il complesso della stupenda chiesa di San Michele Arcangelo, con annesso il museo che ospita la meravigliosa Triade capitolina ed altri interessanti reperti, c’è la fortuna e il piacere di godere di un’aria finissima e di una vista mozzafiato su Roma e dintorni e ammirare, in lontananza, nelle giornate più limpide, l’inconfondibile profilo della maestosa cupola di San Pietro in Vaticano. La famiglia di “Massera cantemo nui” e i cittadini di Montecelio Vi aspettano consapevoli che una volta venuti avrete certamente la voglia di ritornare.

Maurizio Sbraga

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento