Cassino, inaugurata la mostra “memoria viva” 1939 – 1945

La mostra che propone un nuovo modo di raccontare la storia e i fatti della Seconda Guerra Mondiale più coinvolgente e immediato è stata realizzata utilizzando tecnologie innovative ed è allestita presso il Museo Historiale

È stata inaugurata ieri “Memoria Viva” 1939 – 1945" a Cassino, la mostra che propone un nuovo modo di raccontare la storia e i fatti della Seconda Guerra Mondiale, più coinvolgente e immediato. L’esposizione è stata realizzata utilizzando tecnologie innovative, allestita presso il Museo Historiale di Cassino, e organizzata da DBG Management & Consulting.


Hanno preso parte alla cerimonia di inaugurazione: Barbara Molinario, Amministratore di DBG Management & Consulting, Giovanna Pugliese, responsabile dei Progetti Speciali della Regione Lazio, Enzo Salera, Sindaco di Cassino, Danilo Grossi, Assessore alla Cultura Cassino, Gaetano De Angelis Curtis, Presidente dell’Associazione Culturale CDSD – Centro Documentazione Studi Cassinati ONLUS, e Michele Merola, Vicepresidente Gruppo Giovani Unindustria Frosinone. È, inoltre, intervenuto lo storico dell’arte Professor Vittorio Maria De Bonis, citando aneddoti e fatti di quei terribili anni.

La mostra ha aperto ufficialmente al pubblico proprio nell’anniversario del bombardamento del 10 settembre 1943, che distrusse gran parte della città di Cassino. Esposte oltre 400 vecchie fotografie, selezionate dal CDSD tra oltre 2.000 scatti, e catalogate per anno e luogo, restaurate per l’occasione in formato digitale 3D.

A raccontare i fatti del passato saranno sette personaggi chiave di quel periodo, che prendono voce se inquadrati con il tablet grazie ad un software specifico, per raccontare i fatti dell’epoca. Questi personaggi, uno per ogni anno oggetto della mostra, dal 1939 al 1945, sono disposti su sette pannelli, ciascuno con uno schermo interattivo, che ripropone immagini d’epoca restaurate in 3D, stralci di vecchi quotidiani e una linea temporale con i fatti salienti dell’anno.


È stata realizzata anche una postazione touch screen pensata appositamente per i più piccoli, dove potranno imparare divertendosi, con personaggi cartoon che racconteranno la storia con un linguaggio più leggero.

L’evento, cofinanziato dall’Unione Europea, rientra nell’ambito del bando “Atelier, Arte, Bellezza e Cultura“, una misura del Por-Fesr Lazio 2014-2020 che promuove, la valorizzazione culturale di cinque luoghi storici del Lazio. La mostra sarà visitabile gratuitamente fino al 18 ottobre. In seguito, tutto il materiale resterà disponibile gratuitamente online.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Finti posti di lavoro per truffare lo Stato, nuovamente arrestati Marco e Marcello Perfili

  • Alatri, Francesco Scarsella accusato di omicidio stradale sconterà la pena ai domiciliari

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento