Isola del Liri, grande successo per la Ciclostorica “dalle Cascate al Lago”

Bici e indumenti d'epoca per promuovere il territorio. Fiab Lazio ha patrocinato l'evento per incentivare la realizzazione di piste ciclabili e il cicloturismo

Sono arrivati da diverse località del Lazio e delle regioni vicine, i centodieci partecipanti alla seconda edizione della Ciclostorica “dalle Cascate al Lago” in programma il 20 ottobre con partenza e arrivo ad Isola del Liri in via Cascata.

Biciclette, abbigliamento e accessori ante 1987 erano le condizioni per partecipare all'evento patrocinato anche dal coordinamento Fiab Lazio (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta) e organizzato dalla Ciclistica Isola del Liri - Leone Team, del presidente Domenico Bartolomucci.

Significativa la presenza di donne, simpatica la partecipazione di coppie in tandem e ovviamente molto interessante il parco bici, con mezzi e indumenti d'epoca che hanno entusiasmato gli appassionati del genere. I soci Fiab hanno partecipato con un'agevolazione sulla quota. La sezione di Frosinone della Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta era presente con un proprio punto informativo.

A fare da cornice al punto di partenza, oltre alla meravigliosa cascata con il castello Boncompagni-Viscogliosi, anche un piccolo mercatino a tema con artigiani della meccanica ciclistica.

La manifestazione ludica non competitiva, persegue l’obiettivo di contribuire alla valorizzazione delle risorse paesaggistiche, storiche, religiose ed enogastronomiche della Valle del Liri e della Valcomino. Uno degli scopi preminenti è anche quello di sensibilizzare all’utilizzo della bici le amministrazioni locali ed i cittadini, favorendo lo sviluppo di una cultura della mobilità attiva e la realizzazione di piste ciclabili per uso ordinario e turistico.

La Ciclostorica si è sviluppata su due percorsi in parte coincidenti e dedicati a due personaggi della Roma antica e repubblicana, entrambi espressione del nostro territorio. Quello breve, di circa 37 km, è stato denominato Cicerone ed era dedicato al grande oratore arpinate Marco Tullio Cicerone: ricalcando il corso dei fiumi Liri e Fibreno, ha collegato le Cascate del Liri che si trovano nel centro storico della città e la Riserva Naturale Regionale del Lago di Posta Fibreno. L'altro percorso era lungo circa 80 km e denominato Munazio Planco, il politico e comandante romano Lucio Munazio Planco, di cui s'ipotizza un'origine atinate. Il percorso si è inoltrato nel cuore della Valcomino fino a raggiungere Atina per pedalare lungo il fiume Melfa. Il ritorno è avvenuto per strade collinari e panoramiche, con splendide vedute sul versante laziale del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise.

Proprio ad Atina, in località Colle Cimento, è stato posto un traguardo volante celebrativo dell'impresa del campione del ciclismo italiano Ottavio Bottecchia con tanto di foglio firma e foto ricordo. Bottecchia pedalò sulle strade della Valle del Liri con le sue partecipazioni alle edizioni del 1922 e 1923 della Corsa XX Settembre, una “classica” spesso prova di campionato italiano. Ad Atina, nel 1922, fu vincitore del traguardo volante.

L’evento è stato organizzato da Ciclistica Isola del Liri - Leone Team sotto l’egida di Acsi Ciclismo e con la collaborazione de  La Marittima - Ciclostorica del Bicicletterario con la quale condivide esperienze e problematiche, unitamente agli obiettivi di valorizzazione dei rispettivi territori di riferimento e di ampliamento della collaborazione ad altre esperienze similari. Tra i partner anche le associazioni Italia Nostra–Sezione Ciociara, Scorrendo con il Liri, Gradiente Cinematografico, Accademia Musicale Isolana, Caminando en grupo e A passi ferrati. Hanno patrocinato anche L'Officina della Cultura di Carnello e il Centro studi sorani “Vincenzo Patriarca. Tra gli enti pubblici patrocinatori la Regione Lazo, la Provincia di Frosinone, La Camera di Commercio, il Comune e la Pro Loco di Isola del Liri, il Comune di Posta Fibreno e la Riserva Naturale Regionale del Lago di Posta Fibreno e tutti i Comuni interessati da tracciato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ai cicloturisti sono stati offerti anche prodotti tipici del territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, muore in ospedale Massimo Santoro della storica gelateria “Bandiera Blu” di Colleferro

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento