L’istituto Bottini di Piglio aderisce a “Io leggo perché” e punta su biblioteca digitale e lettura

Il Dirigente scolastico plaude all’ennesima iniziativa didattica promossa dai docenti e dagli alunni dell’Istituto

L’istituto “O. Bottini” di Piglio quest’anno aderisce alla manifestazione “Io leggo perché”, la più grande iniziativa nazionale di promozione della lettura, organizzata dall'Associazione Italiana Editori a sostegno delle biblioteche scolastiche. Da sabato 20 a domenica 28 ottobre, nelle librerie gemellate con l’istituto (Cartolibreria Rachele di Piglio, Cartolibreria Cartolandia di Fiuggi, Libreria Il mio sogno di Anagni) sarà possibile acquistare libri da donare alla biblioteca scolastica Gli amici di Claudia. Al termine della raccolta, l’AIE contribuirà con un numero di libri pari a quelli donati.

Inaugurazione sezione biblioteca digitale e presentazione di "Rosso Barocco"

E per lunedì 22 ottobre l’istituto “Bottini” ha organizzato un evento speciale a scuola: la presentazione dell’ultimo romanzo giallo dei fratelli Max e Francesco Morini, “Rosso Barocco”, che sarà preceduta da un Flash mob letterario al Castello di Piglio con tutti gli studenti dell’istituto. In occasione della presentazione sarà inaugurata la sezione digitale della biblioteca scolastica, realizzata grazie al progetto che la scuola guidata dal Prof. Tommaso Damizia ha presentato al Miur, rientrando nella rosa ristretta dei cinquecento istituti che si sono aggiudicati il finanziamento per le “Biblioteche Scolastiche Innovative”, azione #24 del Piano Nazionale Scuola Digitale; importante riconoscimento che ha dato il via a tutta una serie di iniziative legate alla promozione nella didattica della lettura come strumento fondamentale per la formazione dell’alunno e per lo sviluppo di quella capacità critica che restano alcuni dei grandi obiettivi che ogni istituzione scolastica persegue. Diversi i partner istituzionali e privati del progetto: i Comuni di Piglio e Filettino; l’associazione Amici di Claudia e i Donatori di sangue di Piglio.

Il progetto in biblioteca

Il progetto ha previsto l’ampliamento della biblioteca scolastica dell’istituto con  arredi funzionali, e-reader, tablet; un ambiente accogliente, vivace, luminoso, colorato, organizzato in modo accessibile e confortevole, adatto per utenti piccoli e grandi, studenti e famiglie; un'area pubblica di libero accesso alla rete, che avrà una rilevanza particolare proprio per la promozione e lo sviluppo  dell'information literacy, cioè un insieme di competenze che, nella società dell'informazione, indicano la possibilità da parte del soggetto di cercare, selezionare e certificare le informazioni reperite. Per il progetto ci si è dotati della piattaforma di prestito digitale MLOL Scuola che consentirà di distribuire un pacchetto base di 60.000 ebook, 5.000 quotidiani da tutto il mondo e una collezione di 500.000 contenuti digitali ad accesso aperto. Della piattaforma potranno beneficiare gli studenti dell’istituto comprensivo, ma l’idea ambiziosa è quella di allargare la fruizione della piattaforma a tutti i cittadini dei comuni aderenti al progetto.

Il Dirigente scolastico plaude all’ennesima iniziativa didattica promossa dai docenti e dagli alunni dell’Istituto, ritenendola di sicura eccellenza in quanto privilegia pratiche comuni a tutti gli ordini scolastici come l’educazione alla lettura.  L’antico “leggere, scrivere e far di conto” della scuola di un tempo in veste innovativa richiama i nobili obiettivi di sempre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento